Febbraio 28, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il nuovo “Grand Theft Auto” uscirà nel 2025

Il nuovo “Grand Theft Auto” uscirà nel 2025
  1. Home page
  2. cultura

Lo sviluppatore Rockstar rivela una grande innovazione: Lucia (a sinistra) sarà la prima volta in cui sarà possibile interpretare una donna in GTA. ©Foto AFP/Giochi Rockstar

Ci sono voluti 10 anni: ora lo sviluppatore Rockstar ha sganciato la bomba e ha annunciato “GTA VI”. Cosa c’è dietro l’hype?

“Mia madre ha dovuto comprarmi l’ultimo perché non ero ancora maggiorenne. I miei figli mi imploreranno per il prossimo gioco” – questo è uno dei commenti sotto il primo trailer del videogioco “Grand Theft Auto VI” . Lo sviluppatore Rockstar ha tenuto con il fiato sospeso i suoi fan per molto tempo, poiché la famosa quinta parte è stata rilasciata dieci anni fa. La tensione è esplosa questa settimana: appena 24 ore dopo il suo caricamento su YouTube, più di 90 milioni di persone avevano visto il clip di 91 secondi: un record mondiale. Ma cosa si nasconde dietro la serie di videogiochi che da 26 anni genera polemiche e clamore e illumina gli occhi dei videogiocatori?

Cos’è il furto d’auto?

Grand Theft Auto, conosciuto in tutto il mondo con l’abbreviazione GTA, è una serie di videogiochi di ruolo dello studio di sviluppo Rockstar. Il principio del gioco è l’assoluta libertà: se non vuoi seguire la trama principale, puoi dedicare del tempo, ad esempio, alle gare automobilistiche, alla caccia di trofei o semplicemente ad ammirare il mondo di gioco dettagliato. I giocatori esplorano versioni immaginarie delle città americane di Los Angeles, New York o Miami con un gangster. I giochi ruotano attorno al semaforo rosso, alla droga, alle armi e, ovviamente, alle automobili.

Ma non si tratta solo di sparare?

Mai. Da quando l’animazione della serie di giochi ha fatto il salto tecnico dalla visione 2D a volo d’uccello al mondo 3D con la Parte III (2001), gli sviluppatori hanno raccontato storie che potrebbero facilmente rivaleggiare con qualsiasi film di gangster di Hollywood. Inoltre, attraverso gli occhi di personaggi chiave come il nero Carl Johnson in “Grand Theft Auto San Andreas” o l’immigrato dell’Est Europa Niko Bellic in “Grand Theft Auto IV”, i giocatori incontrano problemi profondamente radicati nella e con la società americana. . Riguarda il razzismo, l’esclusione, la disuguaglianza sociale e il mito del “sogno americano” – e il motivo per cui tutte queste cose trasformano le persone in emarginati sociali il cui percorso spesso finisce con il crimine. Poiché la violenza (armi) gioca un ruolo importante nell’ambiente delle gang, è anche un punto fermo in GTA. Anche se può essere usato senza senso anche contro i civili grazie all’assoluta libertà di gioco.

Quindi sono film di gangster interattivi?

Questa è solo metà della verità. GTA ha una cosa sopra ogni altra cosa: la satira. Rockstar ritrae gli Stati Uniti in un modo completamente esagerato e caricaturale. Milionari eccentrici, poliziotti corrotti e politici coinvolti in numerosi scandali aspettano dietro ogni angolo. Il social network in GTA non si chiama Facebook, ma “Liveinvader”, cioè “Life Invaders” e critica, da un lato, la dipendenza delle persone dai social media e, dall’altro, il laconico trattamento dei dati personali da parte degli operatori . In GTA VI, almeno questo suggerisce il trailer, ci sarà una versione parodia della piattaforma di brevi video TikTok.

Cosa si sa della Parte 6?

Come in “GTA Vice City”, gli eventi si svolgono nella versione GTA di Miami. La novità è che il personaggio femminile Lucia sarà giocabile per la prima volta. Il gioco racconterà la storia di lei e del suo partner Jason, che, come Bonnie e Clyde, si fanno strada nella versione immaginaria di Florida City. Il trailer rivela inoltre che le capacità tecniche sono state ulteriormente sviluppate rispetto al suo predecessore. Una lunga ripresa sulla spiaggia mostra un gran numero di persone sulla sabbia soffice di fronte a un mare agitato. Ciò si riflette anche nei costi di sviluppo: “GTA V” è costato 250 milioni di dollari. Secondo le stime preliminari, il costo di “GTA VI” raggiungerà i due miliardi di dollari.

Quando esce il gioco?

Chi non è ancora maggiorenne e può contare su genitori disposti all’acquisto sarà contento, ma per tutti gli altri probabilmente sarà un’altra prova di pazienza: “GTA VI” è stato annunciato per il 2025.