Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il ministro dell'Interno Piantedosi prende decisioni negative

Il ministro dell'Interno Piantedosi prende decisioni negative

DL'anno scorso il governo italiano ha ammesso la sconfitta nella lotta contro l'immigrazione clandestina. In un'intervista a La Stampa pubblicata il giorno di Capodanno, il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi ha ammesso che il numero degli arrivi nel 2023 “non corrisponde certamente all'obiettivo delle misure politiche che il governo ha varato in varie direzioni per contrastare la tratta di esseri umani” . e fallimento”.

Mattia Rupp

Corrispondente politico per l'Italia, il Vaticano, l'Albania e Malta a Roma.

Secondo il Viminale di Roma, al 29 dicembre erano registrati in Italia 155.754 migranti, la maggior parte dei quali arrivati ​​via mare dal Mediterraneo centrale. Erano 103.846 nello stesso periodo dell'anno scorso e 67.040 nel 2021.

Come di consueto, la maggior parte degli arrivi è stata registrata durante i mesi estivi, quando nel Mediterraneo centrale prevalgono condizioni di alta pressione stabile e mari relativamente calmi. Nel luglio 2023 sono arrivate in Italia 23.482 persone, di cui 25.673 nel mese di agosto. In termini di paesi di origine dei migranti, la Guinea è stato il paese numero uno, seguito da Tunisia, Costa d'Avorio, Bangladesh ed Egitto. Il numero di minori non accompagnati tra i migranti è passato da 14.044 nel 2022 a 17.283 lo scorso anno. L'anno scorso, la maggior parte delle imbarcazioni di migranti provenienti dalla Tunisia ha raggiunto l'isola di Lampedusa, l'avamposto più meridionale dell'Italia nel Mediterraneo. Nel 2022, la Libia è stata il paese di transito più importante per i migranti provenienti dai paesi sub-sahariani e dall’Asia.

Ripresa poco prima della fine dell’anno

Negli ultimi giorni del 2023 sono tornate a Lampedusa diverse imbarcazioni con migranti. Inoltre, l’agenzia umanitaria tedesca Sea-I ha riferito che sabato 106 imbarcazioni di migranti soccorse sono sbarcate dalla nave di salvataggio Sea-I 4 nella città di Brindisi, nel sud dell’Italia. Secondo l'organizzazione umanitaria di Ratisbona, le persone sono state prelevate martedì da due imbarcazioni inadeguate alla navigazione in acque internazionali a sud di Lampedusa. Tra i migranti c'erano 45 minori, alcuni dei quali non accompagnati, ha detto C-I.

Nonostante un aumento di circa il 50% degli arrivi di migranti rispetto allo scorso anno, Piantedosi ha sottolineato i successi della coalizione di centrodestra al potere dall’ottobre 2022 e guidata dal primo ministro Giorgia Meloni. Grazie agli accordi con i governi di Tunisia e Libia, l’anno scorso avrebbero potuto essere fermate 121.883 persone nel loro viaggio verso l’Europa attraverso il Mediterraneo centrale, ha affermato il ministro degli Interni imparziale. Arrestati anche centinaia di trafficanti. Il ministro non ha spiegato come sia possibile determinare in modo così preciso il numero dei migranti presumibilmente fermati a terra e in mare dalle autorità tunisine e libiche.