Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Kenya piange la perdita del 24enne: Kiptum, detentore del record mondiale di maratona, muore in un incidente stradale

Il Kenya piange la perdita del 24enne: Kiptum, detentore del record mondiale di maratona, muore in un incidente stradale

Il Kenya piange la morte di un giovane di 24 anni
Kiptom, detentore del record mondiale di maratona, muore in un incidente stradale

Che tragedia: è morto Kelvin Kiptum e la stella della maratona keniana aveva solo 24 anni. Muore in un incidente stradale. Nell'incidente è rimasto ucciso anche il suo allenatore. Kiptom ha battuto il record del mondo lo scorso ottobre.

Il detentore del record mondiale di maratona Kelvin Kiptum è morto in un incidente stradale nel suo nativo Kenya. Lo ha confermato la polizia locale all'Agence France-Presse. Il maratoneta aveva solo 24 anni. In macchina c'era anche l'allenatore di Kiptom, Jarvis Hakizimana, proveniente dal Ruanda, accompagnato da uno dei suoi compagni. Secondo la polizia, anche Hakizimana è morta nell'incidente e la donna è rimasta gravemente ferita. Non ci sarebbero altri veicoli coinvolti.

Secondo le indagini preliminari, Kiptom ha perso il controllo dell'auto, è uscito di strada e ha colpito un albero prima che l'auto finisse in un fosso a 60 metri di distanza, ha detto il quotidiano Daily Nation citando il rappresentante della polizia responsabile, Peter Mulling. Secondo la corridore keniana Milka Sheamus, l'incidente è avvenuto sulla strada tra le città di Eldoret e Kaptagat. L'area si trova su un altopiano ed è conosciuta come campo di allenamento per atleti d'élite. Seamus ha aggiunto che faceva parte di un gruppo di atleti che si sono recati all'ospedale di Eldoret quando hanno sentito la notizia dell'incidente mortale. Sono intervenuti anche i familiari che hanno identificato il corpo.

Sebastian Coe, presidente della Federazione mondiale di atletica leggera, si è detto “scioccato e profondamente rattristato. Un atleta straordinario che lascia un'eredità incredibile. Ci mancherà moltissimo”. Kiptom ha battuto il record del mondo lo scorso ottobre e ha letteralmente rivoluzionato il mondo della maratona. Gli viene messo sulla testa. Il 23enne ha corso 42,195 chilometri a Berlino in 2:00:35 ore, 34 secondi più veloce dell'allora detentore del record Eliud Kipchoge un anno fa a Berlino. Già ad aprile Kiptum era salito al secondo posto nella classifica di tutti i tempi a Londra con un tempo di 2:01:25 ore.

Alle Olimpiadi estive di quest'anno a Parigi, Kiptom, che non ha gareggiato per il Kenya in nessun importante torneo internazionale, avrebbe dovuto affrontare il connazionale Kipchoge. Kiptom era considerato un candidato promettente per diventare la prima persona a superare il traguardo magico delle due ore in circostanze normali.