Gennaio 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il documentario sui Beatles confuta la principale colpa di Yoko Ono di separare la band

Aggiornamento 29/11/2021 15:09

  • Dopo lo scioglimento dei Beatles, la vedova di John Lennon, Yoko Ono, è stata la causa dello scioglimento della band di culto.
  • Il nuovo documentario di Peter Jackson, “The Beatles: Get Back”, sfata finalmente il mito.

Puoi trovare altre notizie sulla musica qui

Il gli scarafaggi Era una band funzionante fino a quando John Lennon non portò con sé Yoko Ono, che distrusse la band con la sua presenza costante. Questo è un mito che ancora circola tra alcuni fan dei Beatles, anche se è stato a lungo chiaro che c’erano molte ragioni per lo scioglimento della Über-Band nel 1970.

Yoko Ono è adesso In occasione dell’inizio del documentario “The Beatles: Get Back” su Disney + Ancora una volta è andato all’offensiva. L’artista ha condiviso un articolo su Twitter volto a confutare la sua presunta colpa per aver lasciato i Fab Four.

Articolo correlato sulla rivista musicale Uproxx‘, condiviso da Yoko Ono senza commenti, consente ai fan di esprimere la propria opinione Peter Jackson Documentario sui mammut per guardare il mito Yoko confutare il male.

Yoko Ono non era troppo dominante nelle sessioni di registrazione dei Beatles

Diversi utenti di Twitter hanno notato che Yoko Ono non era così dominante nelle sessioni di registrazione presenti nel documentario come piaceva ai fan. Nota che Ono era seduto in secondo piano, leggendo giornali e lettere, o con loro Paul McCartneys Poi la signora Linda McCartney si è divertita.

“Ho visto Get Back e ho imparato come Yoko ha distrutto i Beatles sedendosi tranquillamente a leggere il giornale e a smistare la loro posta”, ha scritto un giornalista citato da “Abrox” del tipico sarcasmo su Twitter.

READ  Xbox series X e S: nuovi modelli più potenti in arrivo nel 2022?

Un altro ha twittato: “Sento che la cultura pop ha ritratto l’atteggiamento di Yoko come più teso di quanto non fosse. Si sta semplicemente rilassando e parlando con Linda”.

Peter Jackson su Yoko Ono: “Non è affatto invadente”

Anche l’articolo “Uproxx” ne cita uno Intervista a Peter Jacksonche ha dato alla CBS Television. seguace”Direttore del Signore degli Anelli Descrive la presenza di Yoko Ono in esso come una “presenza amichevole”. Non ha mai interferito con il lavoro della band, ha detto Jackson, che ha valutato 57 ore di materiale per il suo documentario. “Non si impone loro in alcun modo.”

La ricerca dei Beatles ha identificato molte cause della fine dei Beatles nel corso di decenni: la morte del loro manager di lunga data Brian Epstein, la fine della loro collaborazione con il loro produttore George Martin, il problema con la loro azienda Apple, i problemi di droga di Lennon, la frustrazione di George con Harrison dal suo ruolo di terzo uomo dietro Lennon e McCartney – e infine non ultimo il presunto comportamento dittatoriale di McCartney come leader della squadra, che Lennon e Harrison hanno spesso incolpato dopo la fine.

Leggi anche: McCartney aveva dei dubbi sul documentario sui Beatles, ma una scena lo ha convinto

McCartney, a sua volta, si è recentemente arreso a uno intervistare Lennon si occupò del capitolo dei Fab Four. Ha anche indirettamente accusato Yoko Ono, perché Lennon non aveva più tempo e voglia di unirsi alla band a causa di eventi politici con sua moglie.
© 1 & 1 Mail & Media / spot on news

READ  "Ho preso a pugni te e mia madre in faccia"

Come chitarrista solista dei Beatles, George Harrison è diventato una star internazionale. Tuttavia, è stato spesso messo in ombra dai suoi famosi colleghi. La stampa ha soprannominato il tranquillo musicista “Quiet Beatle”. Il 29 novembre ricorre il ventesimo anniversario della sua morte: uno sguardo indietro all’eccitante vita di un genio musicale.