Ottobre 21, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Congresso degli Stati Uniti raggiunge un accordo per aumentare il tetto del debito ed evitare le rate

Per ora la minaccia è finita. Al Congresso degli Stati Uniti è stato raggiunto un accordo per evitare un errore catastrofico da parte degli Stati Uniti, ha annunciato giovedì (7 ottobre) il leader democratico del Senato Chuck Schumer. Il tetto del debito del paese è destinato a salire a $ 480 miliardi, consentendogli di rimborsare i propri pagamenti fino all’inizio di dicembre.

Il Senato ha approvato il discorso giovedì pomeriggio con un voto di 48-50. La Camera dei Rappresentanti, a maggioranza democratica, dovrebbe votare a metà della prossima settimana.

L’articolo è riservato ai nostri abbonati Per saperne di più Le riforme di Joe Biden sono state sottoposte a una dura prova di unità democratica

Se l’accordo interinale confermerà Wall Street, non calmerà il clima a Capitol Hill né soddisferà pienamente la Casa Bianca.

“I repubblicani hanno giocato un gioco pericoloso e pericoloso”, Il leader democratico Chuck Schumer al Senato ha condannato il rifiuto dell’opposizione di accettare ulteriori azioni. “Ora abbiamo bisogno di una soluzione a lungo termine, quindi non affronteremo regolarmente questo pericoloso dramma. Speriamo che i repubblicani si uniscano a noi”., Lui continuò.

Il suo tono arrabbiato ha fatto arrabbiare alcuni degli 11 repubblicani che hanno votato con i democratici in un importante passo pratico per raggiungere il voto finale.

Un contratto al Presidente del Partito Repubblicano

Tra loro c’era il leader repubblicano Mitch McConnell, che propose l’accordo per evitarlo “Una crisi innescata” Da Democratici, ha detto. Con questa proposta, il soldato anziano del Congresso fornì un passaggio temporaneo per i due campi, che furono chiusi in posizioni completamente opposte.

READ  L'eruzione della Cumbre Vieja ha creato onde gravitazionali visibili dallo spazio

Ma la mossa ha fatto arrabbiare molti repubblicani, nella stessa vena di Donald Trump, con Mitch McConnell per lui. “piegato” Di fronte a Camp Piton. “Senatori repubblicani: non votate per questo patto terribile”, Ha lanciato l’ex presidente poco prima del referendum pratico.

Anche se si dice che la Casa Bianca sia il leader dei Democratici “Ho visto il contrario” Per firmare l’accordo, ha anche espresso incredulità per una soluzione temporanea. 3 dicembre “Poco tempo” e “C’è incertezza per molto tempo”, ha spiegato alla CNN il segretario al Tesoro Janet Yellen.

I repubblicani si rifiutano di approvare qualsiasi misura a lungo termine per aumentare il tetto del debito perché dicono che sarebbe come dare. Un test vuoto per Joe Biden Per finanziare i suoi progetti di investimento più ampi.

L’articolo è riservato ai nostri abbonati Per saperne di più Rischio immaginario o reale, l’America è divisa sull’inflazione

Questi piani non sono ancora stati approvati dal Congresso. L’innalzamento del tetto del debito viene utilizzato per rimborsare somme già prese in prestito, inclusi trilioni di dollari spesi sotto l’ex presidente Trump.

Dando una tregua temporanea per evitare la crisi del debito, Mitch McConnell ha esortato i Democratici a raggiungere una soluzione duratura entro dicembre attraverso un complesso percorso legislativo. Ma il campo del presidente Joe Biden ha finora rifiutato di usare la manovra “Molto pericoloso” Per credito.

La battaglia per le finanze non è ancora finita

Perché se vogliamo evitare il congelamento e la chiusura dei servizi federali, parallelamente al limite di credito, il Congresso deve anche concordare il nuovo bilancio all’inizio di dicembre.

READ  Il governo federale non ha perseguito l'ufficiale che ha sparato alla schiena a Jacob Blake

Tuttavia, i Democratici sperano di sfruttare la recessione sul fronte finanziario per concentrarsi sulle prossime settimane di difficili negoziati all’interno del loro partito per adottare i due piani di investimento chiave che Joe Biden vuole nelle riforme sociali e intrapartitiche.

Il Tesoro degli Stati Uniti ha fissato al 18 ottobre la data in cui la più grande economia mondiale sarà riportata alla normalità se il Congresso non riuscirà ad aumentare il proprio merito creditizio.

La pressione sui repubblicani, soprattutto da parte di Joe Biden, sta aumentando esponenzialmente da giorni. Il presidente degli Stati Uniti, indebolito dalla caotica espulsione dall’Afghanistan e che lotta per realizzare le sue principali riforme economiche e sociali, non vuole ulteriori disastri finanziari.

L’articolo è riservato ai nostri abbonati Per saperne di più Wall Street Warning Shot: i mercati sono preoccupati per la stagnazione e il blocco politico a Washington

Gli Stati Uniti, indebitati con molte economie chiave o da decenni in termini di spesa pubblica, hanno già alzato innumerevoli volte questo glorioso “tetto”.

Ma i repubblicani hanno cominciato a usare questa manovra legislativa di routine come strumento di pressione politica quando Obama era presidente.

Mondo con AFP