Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il birrificio Augustiner lancia per la prima volta una birra analcolica

Il birrificio Augustiner lancia per la prima volta una birra analcolica

Augustiner Hell si trova spesso nei chioschi e negli scaffali refrigerati di Späti. Foto: immagini imago / F. Anthea Schaap

supermercato

Dario Rimkus

Per i tedeschi non c'è quasi nulla di così sacro come la loro birra. La legge tedesca sulla purezza è unica a livello internazionale, ma i baristi della birra tedeschi sono critici nei confronti di tutti i prodotti stranieri, almeno quelli extraeuropei. Ecco perché la cultura della birra in questo paese è sempre legata alla tradizione – e i produttori si presentano di conseguenza.

Alcuni produttori cercano di incorporare nuove tendenze e prodotti – ad esempio bevande analcoliche, bibite alla spina, limonata o birra artigianale – nella storia della loro azienda. Altri, invece, sono più severi e intendono la tradizione come una rigorosa applicazione di ciò che è stato provato e testato. Ad esempio, dal 1986 – fino ad oggi – il birrificio Augustiner di Monaco non aggiunge una nuova birra al suo assortimento.

Lunedì sera Augustiner ha presentato la sua ultima birra. Ciò rompe con una tradizione di produzione della birra che risale a quasi 700 anni fa.

Watson è ora su WhatsApp

Adesso su Whatsapp e Instagram: aggiorna il tuo Watson! Ci prenderemo cura di te Qui su WhatsApp Con i punti salienti di Watson di oggi. Solo una volta al giorno: niente spam, niente bla, solo sette link. una promessa! Preferisci essere aggiornato su Instagram? Qui Puoi trovare il nostro canale di streaming.

La prima birra analcolica di Augustiner

Dalla sua fondazione nel 1328, la ditta Augustiner non ha prodotto alcuna birra analcolica, tanto meno la ha immessa sul mercato. Adesso è finita. Il birrificio annuncia con orgoglio su Instagram: “L'inferno senza alcol di Augustiner è qui! È insolito per qualcuno che non beve alcolici, ma tipico di un Augustiner!”

Il nome indica che si tratta di una versione analcolica – una copia – del famoso libro di Augustiner “Inferno”. Ma questo è esattamente ciò che contraddicono i funzionari. Andreas Brunner, il primo mastro birraio di Augustiner, ha spiegato a “Giornale della Germania meridionale“(SZ):

“Non abbiamo voluto imitare la nostra birra chiara. (…) La birra analcolica dovrebbe essere considerata una birra a sé stante.”

Secondo la giornalista della SZ Lisa Sonnabend anche gli amministratori delegati Martin Liebhard e Werner Mayer sono apparsi nello show come se volessero “giustificare il passaggio al non consumo di alcol”.

Augustiner ha resistito a lungo alle bevande analcoliche: le vendite di birra sono diminuite

La posizione difensiva deriva dal lungo periodo di scetticismo che l’azienda ha avuto fino ad ora riguardo al tema dei “prodotti analcolici”. Mentre altri birrifici tedeschi, tra cui Baviera e Monaco, hanno deciso da tempo di produrre birra, Augustiner ha finora rifiutato le alternative alla birra.

Ma poiché ultimamente le vendite di birra in Germania sono in calo, la produzione di alternative analcoliche rappresenta un'importante fonte di reddito per i produttori di birra. Recentemente, ad esempio, la concorrente Paulaner si è concentrata sempre più sull'ampliamento della propria produzione specializzata.

Ora anche Augustiner si è piegato a questa tendenza. “Perché se non ti muovi con i tempi, ti muovi con i tempi”, ha spiegato Mayer a SZ.

Gli utenti sono alla ricerca di un'alternativa senza alcol

Il contributo di Augustiner suscita reazioni contrastanti: da un lato puristi e idealisti della birra esprimono la loro rabbia, scrivendo in molti: “Pfui Deifl”.

D'altro canto sono contenti anche molti appassionati di birrifici che vogliono consumare meno alcol. La tendenza conferma la decisione di Augustiner, e questo emerge anche nei commenti. Un utente ha scritto: “Eccellente! Giovedì mi sottoporrò a un intervento chirurgico e poi smetterò di bere alcolici”. Altri dicono che lo aspettavano da molto tempo.