IAA Mobility 2023 a Monaco: 20 entusiasmanti auto elettriche

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
  1. 24auto
  2. Notizia

La IAA Mobility si terrà a Monaco per la seconda volta nel 2023. I produttori presenteranno ancora una volta diversi veicoli elettrici e studi lì.

1/20Sigillo BYD: la più grande casa automobilistica cinese è stata rappresentata solo di recente sul mercato tedesco. Ecco perché vai a Monaco con la band al completo. Oltre ai modelli Tang, Han, Atto 3 e Dolphin, c’è anche il Sigillo da ammirare. La berlina elettrica ispirata alla natura ha un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,219 e sarà presto lanciata in Germania. Secondo BYD, l’autonomia è fino a 570 km. © Jaime Saenz de la Maza/BYD
BYD cella Yu
2/20BYD Seal U: i cinesi presentano anche un SUV compatto completamente elettrico alla fiera IAA Mobility. Utilizzando SEAL U, BYD attacca VW ID. 4 e Co. L’autonomia di 500 km è leggermente inferiore a quella della berlina Seal. ©BYD
Tesla modello 3
3/20Tesla Model 3: anche la principale azienda elettrica statunitense si è recata a Monaco. Oltre alla Model Y, all’IAA Mobility Show i texani presentano anche la versione modificata della Model 3, che costa 1.000 euro in più e dovrebbe percorrere fino a 678 chilometri. ©Tesla
Volkswagen ID.  Il concetto GTI.
4/20Volkswagen ID. Concetto GTI: alla società con sede a Wolfsburg è piaciuta la Model 3 su Twitter (ora X). Ma allo stesso tempo, hanno promesso di presentare qualcosa di “un po’ più emozionante” all’Autorità israeliana per le antichità. Questa cosa è uno sguardo al futuro elettrico della GTI. In futuro la sigla verrà scritta anche sulle auto elettriche Volkswagen. Una versione di produzione dell’identità. La commercializzazione della GTI Concept è prevista per il 2027. © Ivo Hercek / Volkswagen
Audi Q6 e-tron
5/20Audi Q6 e-tron: gli abitanti di Ingolstadt hanno dovuto aspettare più di due anni per questo momento. Era da molto tempo che una nuova automobile non veniva esposta ai saloni automobilistici di tutto il mondo. Ora le cose sono cambiate con il prototipo Q6 e-tron. Gli interni dell’auto elettrica basata su PPE lasciano intravedere il modello di produzione. Il nuovo software è già in uso. Affinché Audi possa introdurre la Q6 e-tron, Porsche dovrà aspettare fino a quando non potrà presentare il suo modello gemello, la E-Macan. Naturalmente Audi presenterà anche le altre auto elettriche, ma il pezzo forte della fiera sarà la Q6 e-tron. ©Audi
Cobra Ribelle Oscuro
6/20Cupra Dark Rebel: parlando di caratteristiche premium, questa è disponibile anche da un altro marchio del gruppo VW. Cobra presenta lo studio Dark Rebel all’IAA Mobility. Quella che sembra un’auto uscita da un gioco per computer dovrebbe incarnare la visione del futuro del marchio. Quindi è molto probabile che la filiale Seat realizzi presto un’auto sportiva elettrica. © Cobra
Cobra Tavascan.
7/20Cupra Tavascan: Era chiaro da tempo che gli spagnoli introdurranno sul mercato il primo SUV elettrico. La Cupra Tavascan sarà in vendita nel 2024. Dovrebbe avere 340 cavalli e un’autonomia fino a 549 chilometri. Il SUV elettrico è già stato presentato come concept all’IAA 2019. Il Tavascan ha celebrato la sua anteprima mondiale all’E-Prix di Formula E a Berlino. © Panoramica C/Imago
VolkswagenID.4
8/20VW ID4: all’IAA vengono offerte anche le versioni riviste della ID.4 e della ID.5. Non è cambiato molto visivamente, ma ancora di più sotto la scatola. La tecnologia è stata aggiornata e i modelli GTX sono stati dotati di maggiori prestazioni. Gran parte del modello è ripreso dalla ID.7, che anche la Volkswagen espone all’IAA. © Jan Dada/Volkswagen
Ford Esploratore
9/20Ford Explorer: Negli Stati Uniti d’America, l’Explorer è uno dei modelli Ford più popolari. Ma soprattutto un enorme Suv con motore a scoppio. Ma come tutti i produttori, anche gli americani puntano sempre più sui veicoli elettrici. Quindi l’Explorer è ora un’auto elettrica. Tuttavia, questo è offerto solo in Europa. Condivide la piattaforma con ID.4 e ID.5 di Volkswagen. Mustang ha già dimostrato che Ford non è timida nell’utilizzare nomi noti per i veicoli elettrici. Che sarà presente anche nell’edizione rally dell’IAA. Ford porterà anche l’F-150 Lightning a Monaco. © Ford
Renault Scenic E-Tech Elettrica
10/20Renault Scenic E-Tech Electric: anche il camion francese non può sfuggire alla tendenza verso i veicoli elettrici. Poiché i SUV si vendono meglio, in futuro usciranno dalla catena di montaggio in questo modo. Renault ha celebrato la sua anteprima panoramica all’inizio dell’IAA Mobility. La batteria ha una capacità di 87 kWh e si dice che consenta un’autonomia WLTP di 620 km. Grazie alla batteria più piccola da 60 kWh, l’auto elettrica può comunque percorrere fino a 420 chilometri. Sono previsti anche due motori da 170 o 220 CV. ©Renault
Concetto di classe Mercedes-Benz CLA
20/11Mercedes Concept Classe CLA: l’azienda con sede a Stoccarda sta portando avanti uno studio entusiasmante anche a Monaco. Il concept della Classe CLA mira a fornire “un’anteprima quasi di produzione della futura famiglia di veicoli che entrerà nel marchio Mercedes-Benz”. La tecnologia è presa da Vision EQXX. Le alternative vegane e riciclate dovrebbero garantire una maggiore sostenibilità negli interni. Visivamente c’è una cosa particolarmente evidente: il pannello nero sulla parte anteriore, familiare ai modelli EQ, è storia. ©Mercedes-Benz AG
Intelligente n.3
12/20Smart n. 3: Prosegue anche la riorganizzazione della joint venture tra Mercedes e Geely. Con il numero 3, Smart lancia un altro modello puramente elettrico. Il SUV coupé ha un’autonomia di oltre 400 chilometri ed è 13 centimetri più lungo della Smart numero 1. © Smart
Opel Corsa elettrica.
13/20Opel Corsa Elettrica: anche la famiglia Rüsselsheimer è attrezzata per la mobilità elettrica. E, ultimo ma non meno importante, dovrebbe apparire il nuovo logo progettato. E poiché nuovo è sempre meglio, anche la prossima generazione di Corsa avrà un nuovo nome. La e allegata è scomparsa ed è stata sostituita da quella elettrica. L’auto elettrica da 156 CV dovrebbe percorrere fino a 402 chilometri e caricarsi dal 20 all’80% in 30 minuti. ©Opel
Opel Astra Sport Tourer
14/20Opel celebra tre anteprime mondiali all’IAA Mobility 2023.jpg © Opel
Mini Cooper SE
15/20Mini Cooper SE: la piccola auto elettrica sarà disponibile presso i concessionari dall’inizio del 2024. La Mini Cooper può già essere vista alla fiera IAA Mobility di Monaco. Sono previste due dimensioni della batteria: 40,7 (S) e 54,2 kWh (SE). L’autonomia è di 305 e 402 chilometri. © Bernhard Felser/MINI
Mini Countryman SE
16/20Mini Countryman SE: se avete bisogno di un po’ più di spazio, potete optare per un SUV BMW. In ogni caso, la Mini Countryman ha mantenuto il suo carattere distintivo. L’estensione è di 433 (S) e 462 (S) chilometri. Come il suo fratello minore, il SUV sarà disponibile presso i concessionari a partire dal 2024. © Bernhard Filser/MINi
BMW i5
17/20BMW i5: Nella seconda partita casalinga, la BMW dà tutto ciò che può e presenta una squadra al completo. Ad esempio, la BMW i5 sarà presentata ai visitatori della mostra IAA Mobility. Dopo aver percorso una distanza di 477 o 582 chilometri, a seconda della batteria, la Serie 5 elettrica deve tornare alla stazione di ricarica. ©Daniel Kraus/BMW
Protezione della BMW i7
18/20Protezione della BMW i7: i bavaresi hanno portato anche una sorpresa speciale all’IAA Mobility: la protezione della BMW i7. L’auto blindata festeggia la sua prima presentazione al salone dell’auto. In futuro potrebbe sedervi il primo ministro bavarese Markus Söder. © Uwe Fischer/BMW
Nuova serie BMW Vision
19/20BMW Vision Neue Klasse: mostrare le auto senza studiare sembra un po’ sbagliato. Di conseguenza, anche la BMW ne ha portato uno all’IAA. La BMW Vision Neue Klasse celebra il suo debutto mondiale a Monaco. Come suggerisce il nome, lo studio fornisce una panoramica della nuova piattaforma dell’azienda con sede a Monaco. La BMW Vision Neue Klasse sarà esposta nel quartiere fieristico e nel centro della città. ©BMW
IAA Mobility 2023 a Monaco: 20 entusiasmanti auto elettriche
20/20MG Cyberster: Chi vuole guidare in topless in modalità elettrica di solito cerca invano. Dalla fine della Tesla Roadster, questo segmento è stato trascurato. Con la MG Cyberster la salvezza arriva ora dalla Cina. La decappottabile sarà disponibile in Germania dal 2024. Ma il piacere probabilmente non sarà economico: la roadster costerà circa 63.000 euro. © MG Motor Germania

Il Motor Show Internazionale è un’istituzione tedesca. Ogni due anni, le case automobilistiche di tutto il mondo presentano ai visitatori le loro novità e innovazioni. Per decenni la fiera ha avuto sede a Francoforte sul Meno. Nel 2021 hanno osato riprendere il lavoro a Monaco. Con un nuovo concetto e un nuovo nome. IAA Mobility visiterà anche la capitale bavarese nel 2023.

Puoi trovare argomenti automobilistici più interessanti nella newsletter gratuita del nostro partner 24auto.de.

Oltre alle famose case automobilistiche tedesche Volkswagen, BMW, Audi e Mercedes, alla IAA Mobility saranno rappresentati anche molti marchi cinesi. Compreso il più grande produttore dell’Estremo Oriente: BYD. Il tema centrale è ancora una volta l’auto elettrica. In questa serie di foto potete trovare le novità, gli studi e i modelli più interessanti da vedere al Motor Show di Monaco.

Related articles

Gli albergatori altoatesini si preoccupano per i loro affari in Italia

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 5:37Da: Mark StobbersPremeredivisoL'imminente ristrutturazione del ponte Luke sull'autostrada del Brennero...

Presso la società di ingegneria meccanica Illig andranno persi 200 posti di lavoro

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024 alle 15:17da: Mark Stoffers, Marcel ReichInsisteDivideL’ondata di bancarotte della Germania...

Una nuova ricerca confuta anni di ipotesi

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 14:34da: Tanja BannerInsisteDivideIl clima di Marte potrebbe essere stato diverso...