Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I manifestanti chiedono che Hamas e Israele pongano fine alla guerra

I manifestanti chiedono che Hamas e Israele pongano fine alla guerra
Il bilancio delle vittime in una struttura delle Nazioni Unite nel sud della Striscia di Gaza è salito a 12 giovedì. Thomas White, direttore dell'agenzia di soccorso palestinese delle Nazioni Unite a Gaza, ha detto che 75 persone sono rimaste ferite quando l'edificio nella città di Khan Yunis è stato colpito da due colpi di carro armato il giorno prima. Poi è scoppiato un incendio nel centro dove migliaia di sfollati interni cercavano protezione. Secondo un portavoce del centro, si tratta di un centro di formazione professionale delle Nazioni Unite per i giovani palestinesi.
White non ha scritto chi ha attaccato la struttura. Testimoni oculari hanno riferito all'agenzia di stampa tedesca che l'incendio è stato causato da un bombardamento israeliano. Ma l'esercito israeliano ha affermato di escludere al momento che l'incidente sia dovuto ad un attacco aereo o di artiglieria israeliano. L'indagine è in corso. L'esercito sta anche verificando se l'incendio provenga dal movimento islamista Hamas.
Thomas White ha parlato degli attacchi inaccettabili contro le strutture civili a Khan Yunis e ha chiesto che finiscano. Gli intensi combattimenti vicino a ospedali e rifugi hanno lasciato le persone bloccate e ostacolato le operazioni di salvataggio. Gli ospedali di Al-Nasser e Al-Amal sono circondati e il personale medico e i pazienti sono estremamente spaventati.

Giovedì l'esercito israeliano ha dichiarato che i suoi soldati hanno attaccato strutture militari nell'area di Khan Yunis e ucciso combattenti estremisti. Nella zona di Al-Amal, i cecchini hanno eliminato i terroristi e distrutto le loro infrastrutture e armi nella zona. Israele accusa ripetutamente Hamas di utilizzare gli ospedali per scopi militari. Hamas lo nega. Gli ostaggi rilasciati hanno anche riferito di essere trattenuti in stanze d'ospedale.