Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I denti di gesso stanno diventando sempre più popolari | aponet.de

I denti gessosi sono considerati un disturbo della mineralizzazione: “I denti sono circa dieci volte più lisci dei denti normali. Puoi immaginarli come favi. Queste cavità non sono vuote, ma piene di proteine ​​​​che non sono state scomposte durante la formazione dello smalto. ” “Così ha detto il professor Dr. Il Dr. Norbert Kramer, Direttore della Clinica Odontoiatrica Pediatrica dell’Università di Giessen, descrive questo fenomeno. Ciò significa che i denti spesso cambiano colore e reagiscono in modo molto sensibile al caldo e al freddo e la carie si verifica frequentemente. Gli esperti si riferiscono anche al disturbo come ipomineralizzazione degli incisivi molari, o in breve MIH. Colpisce i denti che si mineralizzano presto, anche dopo la nascita: i primi grandi molari sono particolarmente comuni. “Ma ora vediamo MIH su tutti i denti permanenti”, dice Kramer.

I gessetti dentali stanno diventando sempre più popolari

Secondo lo studio tedesco sulla salute orale del 2016, più di un quarto dei dodicenni soffre di gesso. Ciò significa che la proporzione in questa fascia di età è più alta che nel caso della carie. Secondo Kramer, questo studio includeva anche altri danni strutturali ai denti oltre al MIH. “Ad oggi, non ci sono numeri affidabili a livello nazionale specifici per questo quadro clinico”. Secondo studi regionali, il numero di casi è in rapido aumento: in Assia, ad esempio, la percentuale di bambini con denti gessosi è aumentata del 59 per cento dal 2003 al 2015.

I ricercatori sanno ancora poco sulle cause dei denti di gesso. Secondo una nuova ricerca, le frequenti malattie respiratorie nel primo anno di vita potrebbero avere un ruolo
Gioca che porta a una mancanza di ossigeno nel sangue. Questo, a sua volta, influisce sulla formazione dello smalto dei denti. “In questo contesto, vengono spesso somministrati antibiotici, il che potrebbe anche essere un potenziale fattore scatenante. Anche la somministrazione di anticonvulsivanti alla nascita viene discussa come causa”, afferma Kramer. Inoltre, la carenza di calcio può essere concepibile come causa e negli ultimi anni i medici l’hanno trovata sempre di più nei bambini. Si sospettano anche sostanze ormonalmente attive come il bisfenolo A, che si trova in molti oggetti di plastica come ciucci, piatti di plastica o lattine. Studi sui topi hanno mostrato un legame con lo sviluppo di MIH. Tuttavia, gli studi sull’uomo non sono ancora disponibili.

READ  Reale Inzidenz uber 1000 e 100 Patienten in den Bielefelder Krankenhäusern

Secondo Kramer, sono necessarie ulteriori ricerche per spiegare chiaramente le cause e anche per rendere possibili misure preventive. “Quando si tratta di carie, una cosa è chiara: evita lo zucchero, lava i denti regolarmente e con attenzione e usa il fluoro. Finora, non possiamo offrire alcun consiglio su come evitare il gesso dentale”, afferma Kramer. Una condizione insoddisfacente, poiché il disturbo può accompagnare molti bambini affetti fino all’età adulta.

regolarmente dal dentista

Tuttavia, i genitori possono fare qualcosa es. fare i primi tre controlli dal dentista, noto anche come FU in breve (controlli di diagnosi precoce per
Figli). “Nel caso di MIH, la scansione FU3 è particolarmente importante. Qui consiglio ai genitori di fissare questo appuntamento alla fine del periodo consigliato, tra
Mesi 30 e 33 di età. Quindi i secondi molari del latte sono spesso già visibili. Se qui viene rilevato un disturbo di mineralizzazione, il rischio di MIH nei denti permanenti è 11 volte superiore”, spiega Kramer. In questo caso, è necessario un controllo ogni quattro o sei mesi, durante il quale i denti vengono puliti e trattati con fluoro per prevenire carie e monitorare lo sviluppo dello smalto da vicino, perché come sempre, prima si catturano i denti di gesso, maggiori sono le possibilità di una cura che prevenga danni permanenti ai denti.