Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Governo polacco: la Bielorussia tiene i migranti lontani dal confine – Politica

Secondo il governo polacco, la Bielorussia ha iniziato a portare in un’altra località i migranti detenuti al valico di frontiera chiuso di Kuźnica-Brusgi. Migliaia di migranti si erano da poco stabiliti al confine polacco-bielorusso e speravano di entrare in Polonia, uno stato membro dell’Unione Europea. “Ho ricevuto l’informazione che Lukashenko ha presentato i primi autobus per i migranti da prendere e da cui scappare. Il campo di tendopoli vicino a Konica si sta svuotando”, ha detto martedì il vice ministro dell’Interno polacco Maciej Wijsek alla TV della Repubblica Ceca. “Lukashenko sembra aver perso questa battaglia per il confine”.

I media statali bielorussi hanno pubblicato i video di quattro allenatori. Ha aggiunto, citando la Croce Rossa, che dovrebbero portare alcuni migranti “in altri luoghi”. Questo nuovo campo dovrebbe evitare che diventi troppo affollato.

Giovedì è previsto il primo volo dalla Bielorussia per rimpatriare i migranti iracheni. Mercoledì, l’agenzia di informazione russa ha citato l’ambasciatore iracheno a Mosca. Secondo il ministero degli Esteri tedesco a Berlino, 170 iracheni sono stati registrati al confine bielorusso-polacco per “rimpatrio rapido”. Un portavoce del ministero ha detto che i loro documenti sono ora in preparazione. Il governo federale non è ancora stato direttamente coinvolto nella pianificazione e nell’attuazione dei voli di ritorno. Tuttavia, il ministero degli Esteri tedesco ha già annunciato il volo previsto per giovedì.

Secondo le stime delle guardie di frontiera polacche martedì, circa 2.000 migranti si sono radunati vicino a Kuźnica. Martedì si sono verificati scontri tra i rifugiati e le forze di sicurezza polacche a Konica. La Polonia usava cannoni ad acqua. Secondo le informazioni polacche, gli emigranti hanno lanciato pietre e bottiglie e hanno intasato la terra. Era anche dotato di granate e fionde. Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente perché la Polonia non consente l’accesso ai media nell’area di confine.

READ  Nuovo vaccino Corona: Approvazione del vaccino "convenzionale" a base di proteine ​​che è stato richiesto

Secondo la polizia polacca mercoledì mattina, la notte è trascorsa tranquilla. Un portavoce della polizia ha affermato che alcuni migranti dalla parte bielorussa sono tornati nell’ex campo, mentre altri hanno trascorso la notte al valico di frontiera bielorusso. Una portavoce della polizia di frontiera ha detto che ci sono tentativi di entrare illegalmente in altre sezioni di confine.

La Polonia critica i tentativi di mediazione di Merkel e Macron

Nel frattempo, la Polonia ha criticato i tentativi di mediazione della cancelliera Angela Merkel e del capo di Stato francese Emmanuel Macron durante la crisi. Il governo di Varsavia è stato informato in anticipo della telefonata della Merkel con il governatore della Bielorussia Alexander Lukashenko e della conversazione di Macron con il presidente del Cremlino Vladimir Putin, ha detto il portavoce del governo Peter Muller al canale pubblico TVP. Mueller ha detto di aver messo personalmente in discussione la conversazione con Lukashenko, perché questa era “in qualche modo l’accettazione della sua scelta”. “Capisco la situazione, ma non credo sia una buona mossa”.

La Merkel aveva chiamato Lukashenko lunedì sera, vista la difficile situazione dei migranti. Questa è stata la sua prima conversazione con il governatore dalle controverse elezioni presidenziali del 9 agosto dello scorso anno in Bielorussia. L’Unione Europea non riconosce Lukashenko come presidente. Lo sfondo di ciò sono diffuse accuse di brogli elettorali e azioni delle forze di sicurezza bielorusse contro manifestanti pacifici e la società civile.

Lunedì, il presidente francese Emmanuel Macron ha avuto una lunga telefonata con il presidente del Cremlino Vladimir Putin sul ruolo che la Russia potrebbe svolgere nella risoluzione del conflitto. Putin ha parlato con Lukashenko martedì.

READ  U-Committee on Capitol Tower: l'ex dipendente di Trump si rifiuta di testimoniare

Al confine della Polonia con la Bielorussia, migliaia di migranti dalla parte bielorussa aspettano da giorni in campi di fortuna a temperature prossime allo zero. Il governo polacco e l’Unione europea accusano l’autoritario sovrano bielorusso Alexander Lukashenko di prendere di mira persone provenienti da regioni in crisi per contrabbandarle nell’Unione europea.

Secondo il ministero federale degli Interni, negli ultimi giorni nel Brandeburgo sono arrivati ​​meno rifugiati. Lo scorso fine settimana, un totale di 260 persone sono entrate illegalmente, con una media di 70-80 persone al giorno. Nel frattempo, più di 1.000 migranti sono arrivati ​​ogni giorno al confine tedesco-polacco, apparentemente prendendo la cosiddetta rotta della Bielorussia.