Dicembre 6, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli Stati Uniti hanno dichiarato che un leader di Al Qaeda è stato ucciso in Siria

L’esercito americano ha annunciato venerdì 22 ottobre che un leader di Al Qaeda è stato ucciso in un attacco di droni in Siria. Due giorni dopo l’attacco Contro una base nel sud della Siria utilizzata dalla coalizione anti-jihadista guidata dagli Stati Uniti.

Abdul Hameed al-Matar, un leader chiave di al-Qaeda, è stato ucciso oggi in un attacco aereo statunitense nel nord-ovest della Siria., ha dichiarato in una nota il comandante John Rickspee, portavoce del Comando centrale degli Stati Uniti (Centcom).

L’attentatore ha colpito poco dopo mezzogiorno di fronte a una base militare turca nella città settentrionale di Soluk. “Non vediamo alcun segno di vittime civili a seguito dell’attacco del drone MQ-9”., Menziona che il drone armato ha un soprannome “Falciatrice” (“tritatutto” In inglese).

Per saperne di più Siria: a Damasco uno dei peggiori attentati degli ultimi anni ha ucciso almeno 14 persone su un bus militare

Un portavoce non ha detto se avrebbe reagito dopo l’attacco di mercoledì a una base al-Danf utilizzata dalla coalizione anti-jihadista vicino al confine siriano con Giordania e Iraq. Secondo Centcom, questo attacco “Deliberato e integrato” Condotto da droni e fuoco di artiglieria.

Siria, base di ritiro di al-Qaeda

“Al Qaeda continua a rappresentare una minaccia per gli Stati Uniti e i nostri alleati”., Ha semplicemente menzionato. Squadra “Usa la Siria come base della recessione per trasformarsi, integrarsi con le sue filiali e pianificare all’estero”.

“La rimozione di questo alto leader di al-Qaeda influenzerà la capacità dell’organizzazione terroristica di pianificare attacchi contro i cittadini americani, i nostri partner e civili innocenti”., Ha aggiunto.

Il Pentagono ne ha rimosso un altro a fine settembre “Senior leader di al-Qaeda” In Siria, Salim Abu-Ahmad, durante un raid aereo nei pressi di Idlib, nel nord-ovest del Paese.

READ  Govt-19: autoesami e competenza sanitaria, screening gratuito all'estero ... Nuovi dettagli dopo il 15 ottobre

Era “Responsabile della pianificazione, finanziamento e approvazione degli attacchi regionali” Secondo Senhkam, è stato fatto da un’organizzazione jihadista.

Circa 900 soldati statunitensi sono di stanza nel nord-est della Siria, dove continuano a collaborare con le Forze democratiche siriane (SDF) e la base di al-Danf nel sud, nonché ai confini dell’Iraq e della Giordania.

Leggi anche: L’articolo è riservato ai nostri abbonati Da al-Qaeda all’ISIS, la sanguinosa eredità di bin Laden

Mondo con AFP