Marzo 26, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli specialisti non vengono in Germania

La carenza di lavoratori qualificati in Germania sta peggiorando. Più della metà delle aziende tedesche ha difficoltà a coprire i posti vacanti. La Camera di commercio e industria tedesca prevede che circa 2 milioni di posti di lavoro rimarranno vacanti in Germania, con oltre 2,6 milioni di disoccupati.

Già nel 2022 c’era una carenza di oltre 340.000 lavoratori in matematica, informatica, scienze naturali e tecnologia, in breve: MINT. Secondo la Bitkom Industry Association, sempre più dipendenti vengono persi a causa della digitalizzazione dell’economia.

Vi è una carenza di professionisti IT in tutti i settori. All’inizio del 2022, Bitkom ha registrato 96.000 posti vacanti per professionisti IT. Secondo Statista, alla fine del 2022 c’erano già 137.000 professionisti IT. Facendo riferimento al rapporto Future of Jobs, Boston Consulting Group prevede che la Germania mancherà di circa 1,1 milioni di professionisti in informatica e matematica entro il 2030. Senza lavoratori qualificati, non c’è transizione energetica e per di più c’è la minaccia di una massiccia recessione economica , una perdita di creazione di valore e prosperità.

La Germania ha un disperato bisogno di lavoratori qualificati, ma per loro è divampata la concorrenza globale. Quando esperti altamente qualificati e ricercati a livello globale lasciano le loro famiglie, i circoli di amici, la cultura e il paese d’origine, lo fanno principalmente per fare soldi e fornire alle loro famiglie il miglior ambiente possibile.

Professionisti: perché vengono in Germania da ogni parte?

Un paese di cui spesso non parlano la lingua, un sistema fiscale ostile agli high performer e non competitivo a livello internazionale. Gli alti costi del lavoro rendono la Germania poco attraente come luogo di lavoro per i datori di lavoro, così come il basso reddito netto dei dipendenti per specialisti dall’estero di cui c’è un disperato bisogno.

La Germania ha già una delle tasse e delle tasse più alte al mondo. Mentre l’aliquota fiscale più alta in Germania è del 42% e si applica effettivamente a redditi superiori a € 55.961 all’anno, e il reddito da € 274.613 all’anno è tassato al 45%, la situazione è fondamentalmente diversa negli Stati Uniti, ad esempio. Ad esempio, negli Stati Uniti, i redditi individuali da $ 89.075 a $ 170.000 sono tassati al 24%, mentre i redditi da $ 170.050 a $ 215.949 sono tassati all’aliquota del 32% e più di $ 539.899 sono tassati al 35%. L’aliquota fiscale più alta si applica solo al 37 percento dei $ 539.900. Gli informatici in Svizzera e negli Stati Uniti guadagnano attualmente il doppio o spesso molto di più di quanto guadagnerebbero in Germania con un carico fiscale molto inferiore.

READ  Perdite su Wall Street e sul DAX: gli investitori investono in

Perché specialisti altamente qualificati dovrebbero immigrare in Germania?

Un paese con un ambiente di ricerca scadente rispetto, ad esempio, agli Stati Uniti, alla Svizzera o all’Australia? In un paese che non è molto favorevole all’imprenditorialità e avvia un’attività. Un Paese con una burocrazia ingombrante e insufficientemente digitalizzata (la Germania ottiene un punteggio peggiore della Grecia quando si tratta di digitalizzare i servizi pubblici), che distrugge posti di lavoro e inibisce nuove tecnologie e innovazioni. In breve, ciò che rende la Germania poco attraente come luogo di lavoro.

Perché dovrebbero migrare in un paese che occupa il 43° posto nell’indice globale di criminalità, dove la polizia e i servizi di emergenza sono sotto attacco, dove un terzo delle donne e il 60 per cento degli uomini si sentono ancora “molto al sicuro” sui mezzi pubblici di notte non accompagnati “o si sentono Sicuro In una certa misura, perché la sicurezza deve presidiare le piscine all’aperto e gli ingressi ai mercatini di Natale devono essere protetti da barriere.

Perché dovrebbero lasciare il loro paese e migrare in un paese che è indietro in termini di istruzione, dove la percentuale di giovani non ha competenze scolastiche di base, secondo l’istituto di ricerca economica ifo del 23,8%. Dove meno del 44% dei dirigenti scolastici considera i propri insegnanti tecnicamente e pedagogicamente competenti per integrare le nuove tecnologie nel processo di insegnamento in modo significativo e dove non c’è una singola università tra le 49 migliori università del mondo?

È un esperto ricercato a livello mondiale che intende immigrare in un Paese dove il sistema sanitario e di assistenza agli anziani è cucito al limite e in futuro si rischia un collasso delle cure negli ospedali e nelle case per anziani. Un paese in cui negli ultimi decenni sono emigrati milioni di persone non qualificate e poco qualificate, mentre sono emigrate centinaia di migliaia di persone altamente qualificate: tre quarti degli immigrati dalla Germania hanno un’istruzione universitaria.

READ  La giornata di borsa sarà martedì 11 gennaio 2022

In un paese la cui “transizione energetica” ha regalato ai suoi cittadini e alla sua economia alcuni dei prezzi dell’elettricità più alti al mondo per anni e ha danneggiato la Germania come avamposto commerciale – di conseguenza la maggior parte dell’elettricità a novembre e dicembre 2022 è stata generata dal carbone- centrali elettriche a fuoco conosciute come inquinatori di anidride carbonica.

Un paese che sta diventando più costoso rispetto ai suoi principali concorrenti economici, Stati Uniti e Cina, perde costantemente attrattività e competitività ed è minacciato da una deindustrializzazione su scala senza precedenti. Un paese con strade, ponti, ferrovie fatiscenti, chiavi, corsi d’acqua, serrature, connessioni Internet scadenti, treni irregolari e nessuna delle 100 società quotate di maggior valore ne è uscita entro la fine del 2022. 62 dagli Stati Uniti con otto società nella top 10. 15 dalla Cina. Tutti i paesi europei hanno anche 15 società. Cinque di loro provengono dalla Francia, quattro dalla Gran Bretagna, tre dalla Svizzera e uno da Danimarca, Irlanda e Paesi Bassi.

professionisti ed europa

Perché professionisti altamente qualificati dovrebbero venire in Europa, quel continente che nel 2007 era ancora la regione borsistica dominante al mondo e da tempo ha superato il suo apice. Nel 2007, 46 delle 100 aziende più grandi del mondo provenivano dall’Europa, rispetto a solo 32 dagli Stati Uniti e solo 17 dall’Asia.

Perché dovrebbero migrare in un paese in cui il potere d’acquisto della sua moneta sta gradualmente scomparendo e i risparmi e le pensioni dei suoi cittadini vengono quotidianamente schiacciati. La loro banca centrale non è nemmeno vicina ad adempiere al suo mandato fondamentale di stabilità monetaria. Solo negli ultimi cinque anni, l’euro ha perso il 14% rispetto al dollaro USA e al franco svizzero. La sua valuta si sta rapidamente deteriorando in una valuta debole, mentre il dollaro USA rimane la valuta dominante indiscussa nel mercato globale del gas, del petrolio e di molte altre materie prime. Per un paese con poche risorse naturali come la Germania, un euro debole significa inflazione importata.

READ  2° Amazon Prime Day di ottobre - Iniziate le prime pre-offerte

Un paese in cui i modi ideologici di pensare in politica hanno spesso sostituito il pensiero razionale e il senso della realtà, e dove molti politici sono ispirati dalla visione di salvare il mondo e cercano di capovolgerli con un dito morale – senza rendersi conto che l’energia tedesca , fiscalità, digitalizzazione e politiche di immigrazione non sono più viste come fattori di tendenza nel contesto internazionale.

Non sorprende quindi che la Germania non sia considerata attraente tra i lavoratori qualificati stranieri. Inoltre, i lavoratori qualificati non si sentono particolarmente a loro agio in Germania. Secondo un sondaggio condotto dalla più grande rete globale di espatriati internazionale Alla fine del 2022, la Germania era molto indietro al 42esimo posto su 52.

Specialisti altamente qualificati e altamente necessari non verranno certamente in Germania in gran numero. Inoltre, in futuro, giovani ben addestrati avrebbero voltato le spalle alla Germania. Da un lato, la Germania è attraente per le persone non qualificate e poco qualificate e, dall’altro, non è attraente per i professionisti altamente qualificati. Se la politica continuerà a comportarsi come prima in materia di immigrazione, energia, digitalizzazione e politica dell’istruzione, e se la Germania resterà un paese con tasse elevate, il problema della carenza di lavoratori qualificati non sarà certo risolto, e non solo nel campo particolarmente promettente della tecnologia dell’informazione. sezione.

Matthias Wieck si occupa di finanze da più di due decenni. Con cinque bestseller consecutivi, è da anni uno degli autori di bestseller più accreditati nel campo dell’economia e della finanza. Il 29 marzo 2023 pubblicherà il suo sesto libro, L’aritmetica. Matthias Wieck non si descrive come un pessimista, un ottimista o addirittura un preoccupato, ma un realista.
Ragnatela: www.matthias-weik.com
Instagram: https://www.instagram.com/matthias_weik_mw/
Facebook: https://www.facebook.com/matthweik

Leggi e scrivi commenti, clicca qui