Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Giornata di Borsa Lunedì 4 dicembre 2023

Giornata di Borsa Lunedì 4 dicembre 2023

Sostenuto dagli impressionanti aumenti dei prezzi nel mese di novembre,… Dax Secondo gli strateghi, la tanto pubblicizzata marcia di Natale inizierà nella nuova settimana. I dati freddi sull’inflazione provenienti dagli Stati Uniti e dalla zona euro hanno alimentato le speranze degli investitori che le principali banche centrali abbiano ormai smesso di aumentare i tassi di interesse e abbiano reso le azioni più attraenti.

Su base settimanale l’indice DAX è aumentato di circa il 2,5%. Solo venerdì è aumentato dell’1,1% e ha chiuso a 16.298 punti. A novembre ha chiuso con un guadagno del 9,5%. Secondo Helaba, questo è il secondo aumento più alto di novembre nella storia del DAX ed è superato solo dal “picco di sollievo” dell’anno pandemico 2020, che all’epoca era del 15%. In rialzo anche Wall Street a fine settimana.

Dax 16.428,41

Il massimo storico del DAX di 16.528,97 punti è ormai sempre più alla portata del principale indice tedesco. “Il marchio è l’obiettivo prefissato del DAX per l’ultimo mese di un anno di grande successo sul mercato azionario”, afferma Konstantin Oldenberger, analista del brokeraggio CMC Markets. “L’inflazione sta rallentando e gli investitori rimangono ottimisti riguardo ai cambiamenti di politica monetaria da parte delle banche centrali”. Anche se la Fed non riuscisse a soddisfare le crescenti aspettative di molteplici tagli dei tassi di interesse il prossimo anno, il rally potrebbe continuare “fintanto che l’economia continua a crescere e le aziende aumentano i loro profitti”.

Attualmente sui mercati azionari si prevede che la Fed lascerà invariati i tassi di interesse a dicembre. Il rapporto sul mercato del lavoro di novembre di venerdì potrebbe essere uno degli ultimi indicatori prima della riunione del Federal Open Market Committee che potrebbe convincere i banchieri centrali ad aumentare nuovamente i tassi di interesse. “Partiamo dal presupposto che i dati sul mercato del lavoro di novembre non indicheranno un simile movimento e che il corridoio dei tassi di riferimento abbia raggiunto il suo massimo ciclico compreso tra il 5,25 e il 5,50%”, afferma Claudia Wendt, stratega della Helaba. In generale, il tasso di raffreddamento del mercato del lavoro dovrebbe essere sufficiente.

Tuttavia, all’inizio della settimana, la situazione dell’industria tedesca era inizialmente al centro dell’attenzione. Determinato dall’Ufficio federale di statistica Numeri dell’esportazione Per il mese di ottobre. A settembre le esportazioni sono diminuite in maniera sorprendentemente marcata: del 2,4% a 126,5 miliardi di euro. Il rallentamento dell’economia globale sta mettendo in difficoltà molte aziende. Il forte aumento dei tassi di interesse in molte aree valutarie rende inoltre notevolmente più costoso il finanziamento dell’acquisto di merci dalla Germania.

Continentale
Continentale 70,84

Dal punto di vista aziendale, il fornitore automobilistico vuole farlo Continentale Fornire informazioni sulla sua strategia durante il Capital Markets Day. È probabile che l’attenzione si concentri sulla divisione automobilistica in difficoltà, nella quale Continental ha recentemente annunciato che taglierà migliaia di posti di lavoro. Si ipotizza anche una potenziale vendita di parti dell’azienda. Tuttavia gli addetti ai lavori hanno mitigato le eccessive aspettative: recentemente è stato detto che non c’era nessun acquirente in vista per le singole divisioni. Puoi trovare altre date settimanali qui.