Febbraio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fernando Alonso è entusiasta della sua Aston Martin dopo il terzo posto

Fernando Alonso è entusiasta della sua Aston Martin dopo il terzo posto

La vecchia stella ha sbalordito la concorrenza nel primo weekend di gara. Il suo coronamento è un terzo posto al Gran Premio del Bahrain – e tiene a un’Aston Martin.

Davanti, tutto uguale alla scorsa stagione in Formula 1: Max Verstappen ha dominato a volontà la Red Bull, vincendo agevolmente la prima gara in Bahrain davanti al compagno di squadra Sergio Perez. Ma proprio dietro il duo è arrivato uno che nessuno si aspettava prima della stagione: Fernando Alonso è arrivato terzo a Sakhir, sbalordendo la concorrenza (maggiori informazioni qui). Il 41enne veterano e l’Aston Martin sono la grande sorpresa nella prima gara del fine settimana.

“Cosa abbiamo fatto qui? Sono così orgoglioso di te”, ha gridato Alonso alla sua squadra subito dopo la fine della gara. È stata davvero una gara straordinaria per lo spagnolo, che è diventato campione del mondo di Formula 1 nel 2005 e nel 2006. Ancora di più: Alonso ha debuttato al Gran Premio d’Australia il 4 marzo 2001 nella “prima classe” – 22 (! ) Anni fa. Per fare un confronto: Oscar Piastri (McLaren), il più giovane pilota di Formula 1 attuale, non era nemmeno nato a quel tempo (6 aprile 2001).

“È incredibile.”

Alla gara in Bahrain, Alonso ha avuto duelli spettacolari con il pilota Mercedes e campione del mondo dei record Lewis Hamilton, lasciando la Mercedes molto indietro. Alonso ha anche gareggiato con il pilota della Ferrari Charles Leclerc, sapendo benissimo che la sua Aston Martin del 2023 può più che tenere il passo: un’enorme differenza rispetto a un’auto per la quale Sebastian Vettel ha cercato disperatamente negli ultimi anni. Alonso guida la squadra sul green tradizionale da questa stagione.

“È fantastico guidare questa macchina”, ha detto Alonso alla radio del team a metà gara. Fortemente coinvolto nel salto verso lo sviluppo dell’Aston Martin: Dan Fallows – Il team corse è riuscito a sottrarre il capo dell’aerodinamica della Red Bull a un concorrente nel 2021, quasi un anno prima che Fallows iniziasse il suo periodo come direttore tecnico. Ora il personale paga davvero.

Perché già nelle prime sessioni di prove libere del Gran Premio del Bahrain, l’Aston Martin ha confermato le impressioni dei giorni precedenti i test: la vettura è competitiva anche al vertice. Alonso è arrivato quinto nelle qualifiche di sabato, mentre il compagno di squadra Lance Stroll è arrivato ottavo nonostante gli infortuni al polso (leggi di più qui). “È incredibile quello che l’Aston Martin ha fatto durante l’inverno”, ha detto Alonso dopo la gara in Bahrain su Sky. “Ottenere la seconda macchina migliore nella prima gara è solo una fantasia”.

In due settimane al Gran Premio dell’Arabia Saudita, Lance Stroll e Aston Martin di Fernando Alonso possono dimostrare che si può fare i conti con la tradizionale squadra britannica nel 2023.