Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

FC Bayern: la leggenda Robben-Muller e Neuer si salutano con commozione

Il signor Wembley finisce la sua carriera

Arjen Robben si è ritirato e darà ufficialmente l’addio a Groningen. Il Bayern Monaco su Muller e Neuer invia commoventi saluti d’addio.

Monaco di Baviera / Groningen – “I Dreamed Of You, Wembley Night”, i fan hanno festeggiato Bayern Monaco Il suo eroe per anni. Arjen Robben si è gettato nel cuore di tutti i tifosi del Bayern Monaco con il gol della vittoria per 2-1 contro il Borussia Dortmund nella finale di Champions League 2013. Per questo al dribblatore dell’ala è stata dedicata una canzone. Robben ha giocato per il Bayern Monaco per dieci anni.

L’olandese aveva già appeso le scarpe al chiodo nel 2019. A quel tempo, dopo 309 partite, ha chiuso con 144 gol e 101 assist al Bayern Monaco. Nell’estate del 2020, ha voluto fare nuovamente conoscenza ed è tornato per aiutare il suo club giovanile Groningen durante il difficile periodo di Corona. Ma il suo corpo ha fatto solo sette partite ufficiali. Ora Robin dice “Servo”.

Arjen Robben: la leggenda del Bayern festeggia il suo addio a Groningen

“Volevo smettere con le scarpe da calcio, non con una cravatta al collo”, ha detto Robben sul campo quasi pieno del suo club locale, l’FC Groningen. Il 37enne ha trattenuto le lacrime. E l’ultimo addio al palcoscenico calcistico sulle spalle di “Mr. Wembley” del Bayern Monaco è stato chiaramente difficile.

“Stavo per colpire di nuovo la palla in rete”, ha gridato amorevolmente Robben a 20.313 tifosi all’Euroborg. Ma questo non viene più assegnato al giocatore con “gambe bagnate” (gambe di cera). L’allenatore Danny Puig ha offerto a “Clubicoon” una vana alternativa contro Waalwijk (1:1), poiché Robben ha iniziato la sua gloriosa carriera calcistica nel dicembre 2000 all’età di 16 anni.

READ  Eintracht Francoforte - RB Lipsia 1: 1: Recuperare l'ultimo minuto! Tota salva SGE contro RB terzino destro di un punto

La scorsa estate si è finalmente conclusa, a causa della pandemia, l’addio è stato fatto con poco ritardo. “Nonostante tutto, era contento che avessi osato intraprendere un’avventura del genere”, ha detto Robin del suo ritorno, “ma questo è tutto”. I fan lo hanno onorato con poster (“Argen, grazie!”) e hanno applaudito, e la sua famiglia ha applaudito.

Arjen Robben
Nato il 23 gennaio 1984 (37 anni), Bedum (Paesi Bassi)
Fine carriera nel 2021
centrocampo offensivo
Club: Groningen, Bayern Monaco, Real Madrid, Chelsea, PSV Eindhoven
144 gol e 101 assist in 309 partite per il Bayern Monaco

Bayern Monaco: la carriera di Robben è finita – Muller e Neuer mandano un messaggio emozionante

Anche il Bayern Monaco ha salutato la leggenda del club. Il Bayern ha segnato ancora una volta il posto del gol vittoria di Robben a Londra. “Che carriera, che leggenda! Grazie, Aryan, per averne fatto parte!”, hanno risposto i campioni dei record su Twitter.

“Servus, Arjen”, il compagno di squadra di lunga data Thomas Muller ha scritto sotto un tweet di addio a Robben, e Manuel Neuer ha augurato “tutto il meglio” su Instagram.

Bayern: torna il sigillo a Monaco?

e adesso? Robben ha detto che sarà “per sempre Groninger”, il club che vuole metterlo in un altro ruolo. Tuttavia, Robin ha detto che attualmente non ha “ambizioni concrete” di perseguire una seconda carriera come allenatore o direttore sportivo, e nemmeno il lavoro televisivo gli piace.

Vuole invece aprire con la moglie Bernadine un centro di racchetta da tennis. Ma ha sottolineato che il sabato era “fedele all’hockey e al calcio con i suoi figli Lyn, Luca e Kai. Questi sono momenti che mi piacciono particolarmente in questo momento”. Robben potrebbe ancora essere attratto dal mondo del calcio e “Mr. Wembley” un giorno tornerà al Bayern. I fan olandesi realistici ti saluteranno con un bacio e canteranno una canzone molto specifica. (ck/sid)

Rubriklistenbild: © FC Groningen v RKC Waalwijk via www.imago-images.de

READ  Inversione di marcia con tre stelle FCB non vaccinate?