Febbraio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Eintracht Francoforte contro SSC Napoli: caldo come grasso fritto

Eintracht Francoforte contro SSC Napoli: caldo come grasso fritto
  1. Pagina iniziale
  2. solitudine

creatura:

da: Ingo Dorstowitz

Focus sulla Champions League: Mario Gotze. © ap

Eintracht Francoforte prima della partita di Champions League contro il Napoli: un’intera città attende con impazienza lo storico evento.

FRANCOFORTE La sala stampa senza finestre nel seminterrato dello stadio sta esplodendo, non è rimasta nemmeno una sedia. Furono mangiati i noodles Arabiata e fu combattuto il pollo al curry. Grande stazione ferroviaria nel seminterrato della piazza. Circa 80 rappresentanti dei media si sono riuniti il ​​giorno della partita e 20 o 25 hanno viaggiato da soli da Bella Italia il giorno prima della partita dei Kings. L’allenatore dell’Eintracht Oliver Glassner, che solo occasionalmente tiene conferenze a una manciata di giornalisti, sembra confuso in sala. «Tutto esaurito» disse borbottando. “Questo dimostra che abbiamo davanti a noi una partita straordinaria”. Non può fare a meno di sorridere, e uno come Bolle è chiaramente felice.

Si è svolto all’Eintracht di Francoforte il primo turno degli ottavi di finale di Champions League e imminente, martedì sera (21:00 / Amazon Prime) l’aria lampeggerà al Waldstadion, anche senza balli, poi ci sarà la resa dei conti tra le europee Campionato – le vincitrici della capolista del campionato italiano e della divisione La prima, Eintracht Francoforte vs SSC Napoli. “L’intera città non vede l’ora di assistere a questa partita emozionante”, ha dichiarato il calciatore della nazionale Mario Gotze. “L’atmosfera sarà enorme e l’attesa è grande”.

L’atmosfera eccitante non si ferma nemmeno per l’intelligente trentenne, anche se il compagno sportivo ha già visto un bel po’, Mondiali, campionati, vittorie di coppe, innumerevoli serate di Coppa dei Campioni e partite di Champions League di rado. per essere esatti, ma la partita di martedì è “molto importante per me personalmente”.

Eintracht Francoforte contro SSC Napoli: poi si passa ai quarti di finale al Vesuvius

L’uomo è di buon umore, e nemmeno una strana domanda sui presunti piani di emigrazione della moglie a Dubai riesce a turbarlo. “È nuovo per me”, ha detto, ridendo. Phew, anche questo è risolto.

L’allenatore del Francoforte non si è occupato troppo di questioni così elementari, ma ha scelto l’avversario del sud. La capolista italiana ha 15 punti di vantaggio sull’Inter, seconda in campionato. Erano stati anche i lombardi a insegnare ai napoletani una delle sole due sconfitte ufficiali, 0-1 poco dopo la fine dell’anno. Un altro fallimento è stato al Liverpool FC all’inizio di novembre 2022, 0: 2. A Klopp, ai margini della banda, il direttore sportivo del Francoforte Markus Kroch viene scambiato come nuovo allenatore. Il direttore sportivo è effettivamente incatenato fino al 2025, ma non si sa mai. In ogni caso, Mister Glassner conta su Inter e Liverpool. “L’obiettivo è molto chiaro: vogliamo essere la terza squadra a battere il Napoli”.

Il 48enne non usa particolari trucchi motivazionali. Perché ? “La squadra è calda come il grasso fritto”, dice con un sorriso e poi spiega seriamente perché non ha utilizzato ulteriori “input attraverso splendide foto”. “La passione e l’entusiasmo sono importanti, ma non dovrebbero esserlo neanche troppo”. Devi mantenere la calma sul campo e prendere decisioni intelligenti e ponderate. “Non abbiamo bisogno di un video in più per quello.”

Eintracht Francoforte-SSC Napoli: un avversario dallo “stile follemente intenso”

Certo, Glassner ha molto rispetto per il suo avversario, chiunque lo circondi incontrastato è in una classe tutta sua ed è un avversario estremamente difficile da sconfiggere. Glassner ha un approccio sensato, motivo per cui l’SSC Napoli assume a suo piacimento il controllo del campionato nazionale. “Fanno il gioco degli anti-italiani”, spiega l’austriaco. “Ecco perché stanno andando così lontano.” La squadra di coach Luciano Spalletti segue uno stile “incredibilmente forte”, si comporta in modo più energico e aggressivo, ed è quindi diversa da tutte le altre squadre della Serie A. “Ti mettono sempre sotto pressione, ma è quello a cui siamo preparati”, ha detto l’allenatore, che crede di aver avuto un vantaggio con la sua squadra contro le squadre del sud Europa durante la stagione di Europa League un anno fa perché hanno avuto seri problemi con l’Eintracht stile di gioco eccessivamente complesso e determinato. “Ma non avremo un vantaggio in termini di forza in questa partita”.

Ma la sua formazione sa anche cosa fare per mettere in ginocchio un avversario che resiste. “Il nostro stile non è cambiato, vogliamo portare in campo il nostro calcio e le nostre forze”, conferma Glasner. La concorrenza e lo sconto sono una cosa. “Se giochiamo ai massimi livelli, possiamo battere qualsiasi avversario in Europa”.

Per fare questo, accanto a Mario Götze, devi anche dare slancio dalla tua parte. “Il flusso e l’energia sono importanti”, afferma il veterano, che logicamente considera il compito difficile, ma d’altra parte affronterà il gioco pieno di fiducia e fiducia in se stesso. “Sappiamo quanto siamo bravi”. E cosa contiene, in generale, forse più del turno successivo, come avveniva allora con il Borussia Dortmund, quando il BVB raggiunse la finale di prima divisione contro il Bayern? Goetz ride. “È stato dieci anni fa, quindi è difficile tracciare parallelismi”. Quindi l’attacco mezzo difensivo risponde: “Molto è possibile”.

Eintracht Francoforte-SSC Napoli:

La carta vincente è sicuramente Randall Kolo-Mwani, l’attaccante francese. “La sua qualità è entusiasmante”, afferma il collega Götze. L’attaccante è un uomo molto bonario con una buona personalità, “un ragazzo interessante e un vantaggio per noi”. Purtroppo c’è anche Kolo Mwane che gioca per gli italiani, ma si chiama Victor Osimhen e insegna a temere ai difensori in Europa. Per Coach Glassner, i due sono garanti del successo delle rispettive squadre. “Entrambi hanno una velocità eccezionalmente elevata”, Osimhen è un po’ più forte e Kolo Muani attacca più profondamente. “Entrambi sono tra i primi cinque attaccanti a giocare in Europa”, pensa Glasner, che deve fare a meno del capitano Sebastian Rode, almeno nella formazione titolare. Il 32enne si è ampiamente ripreso dall’influenza e sarà in rosa, ma non è sufficiente per un posto da titolare.

Per l’Eintracht, come effetto collaterale, martedì e 15 marzo a Napoli si tratta anche di tanti soldi. Ho già vinto più di 50 milioni di euro attraverso il concorso reale. Ci saranno altri 10,6 milioni di euro in più per passare ai quarti di finale. Un altro incentivo per rendere perfetta la sconfitta del triplete del Napoli. Non sarà facile. (Ingo Dorstowitz)