Aprile 14, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Effetti dannosi degli antidepressivi – La Mente è Meravigliosa

Effetti dannosi degli antidepressivi – La Mente è Meravigliosa

Gli antidepressivi, come altre sostanze psicotrope, sono stati oggetto di molte critiche per aver causato effetti collaterali indesiderati. Quindi scopri di più su di esso.

Effetti collaterali dannosi degli antidepressivi

Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2023

Sembra che la salute mentale stia diventando sempre più compromessa, motivo per cui molte persone vengono curate con antidepressivi. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che si tratta di medicinali Effetti collaterali indesiderati che all’inizio potrebbe passare inosservato.

problemi di pressione sanguigna Secchezza delle fauci, sedazione o episodi di aritmia sono solo alcune delle conseguenze degli psicofarmaci. Influenzano anche la cognizione, cioè il modo in cui una persona elabora e interpreta le informazioni dal proprio ambiente.

“Il benessere mentale significa avere strategie per affrontare le sfide e gestire lo stress in modo efficace.”

Marsha Linehan

Tipi di antidepressivi

Gli antidepressivi contengono farmaci che modificano i neurotrasmettitori coinvolti nella sinapsi. Questi messaggeri sono essenziali per convertire i segnali elettrici dai neuroni in segnali chimici alla sinapsi. Esistono diversi tipi di farmaci che agiscono su diversi neurotrasmettitori (Stahl, 2023):

  • Inibitori selettivi della ricaptazione della norepinefrina (SNRI): Agire esclusivamente su questo neurotrasmettitore (es. reboxetina).
  • Inibitori delle monoaminossidasi: Sono prescritti per combattere i sintomi della depressione e dell’ansia. Esempi di questa classe sono fenelzina, isocarbossazide e selegilina.
  • Doppio antidepressivo: Agiscono selettivamente su due molecole (norepinefrina e serotonina). Così gli effetti che produce sono sinergici. Esempi di questa classe sono la venlafaxina e la duloxetina.
  • Inibitori della ricaptazione della dopamina e della norepinefrina (DNRI): Un buon esempio di ciò è il bupropione. Nonostante il suo effetto antidepressivo, viene utilizzato principalmente per trattare la dipendenza dal tabacco.
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI): Bloccando il meccanismo che provoca la ricaptazione della serotonina, i livelli del neurotrasmettitore nello spazio intersinaptico aumentano. Questo gruppo comprende escitalopram, paroxetina e sertralina.
  • Antidepressivi eterociclici: Questi sono farmaci psicotropi di prima generazione. Il suo meccanismo d’azione è quello di bloccare la ricaptazione di noradrenalina e serotonina, sebbene possa influenzare anche altre sostanze. Esempi di questo gruppo sono l’amitriptilina e l’imipramina.
Kay Redfield Jamison sottolinea l’importanza di trattare i problemi di salute mentale in modo multidisciplinare.

Effetti collaterali dannosi degli antidepressivi

Gli effetti collaterali indesiderati variano a seconda del tempo di assunzione e della dose prescritta. A questo proposito, è entrato in chat Giornale medico elettronico Pubblicato un articolo in cui si afferma che 2,2 milioni di persone segnalano gravi effetti avversi ogni anno.

Lo spettro delle interazioni è vario (Stal, 2023):

  • insonnia
  • presa
  • Visione offuscata
  • mal di testa
  • impotenza
  • bocca asciutta
  • sonnolenza e stanchezza;
  • sudorazione eccessiva
  • problemi di memoria
  • irrequietezza e irritabilità;
  • Sintomi di astinenza
  • Perdita di peso o aumento di peso
  • Difficoltà di concentrazione
  • Aumento del rischio di pensieri suicidari

L’elenco non finisce qui, abbiamo citato solo gli effetti collaterali più comuni. Comunque lo è È importante sapere che i benefici del trattamento antidepressivo possono superare gli effetti negativi. Pertanto, in caso di dubbio, lo psichiatra è il miglior professionista per spiegare il piano di intervento.

Psicologi e psichiatri hanno ruoli diversi ma ugualmente importanti nella cura della salute mentale. Una collaborazione tra i due può aumentare la probabilità di successo del trattamento”.

Sartorio Normanno

Nonostante gli effetti collaterali, gli antidepressivi possono essere molto importanti.

L’escitalopram antidepressivo è sotto inchiesta

Recenti ricerche sono state condotte in Neuropsicofarmacologia La pubblicazione ha esaminato gli effetti di escitalopram. Questo antidepressivo è un inibitore della ricaptazione della serotoninaCioè, promuove un aumento di questo neurotrasmettitore in alcune aree del cervello, che produce effetti antidepressivi e ansiolitici.

aggiuntivo L’uso a lungo termine e prolungato di escitalopram provoca cambiamenti nel meccanismo di amplificazione (Langley et al., 2023). Attraverso il rinforzo, la persona apprende o previene nuovi comportamenti. In questo senso, l’uso a lungo termine di escitalopram può aumentare la sensibilità dei pazienti che lo assumono al rinforzo positivo.

Articolo in Giornale di neuroscienze indica che I consumatori cronici di sostanze psicotrope sono più sensibili alle ricompense e meno sensibili alle punizioni (Seymour et al., 2012). Inoltre, i pazienti riferiscono spesso di sentirsi mentalmente pigri (Marazziti et al., 2019), che può spiegare gli effetti clinici con una maggiore sensibilità al rinforzo o alla ricompensa.

Sebbene ci siano effetti collaterali indesiderati degli antidepressivi, il loro uso può essere giustificato. Gli psichiatri sono i migliori giudici. Alcune delle conseguenze negative sono difficoltà di concentrazione, costipazione o visione offuscata. Tuttavia, sono possibili anche effetti collaterali positivi, come abbiamo visto con escitalopram.

Potrebbe interessarti anche questo…