Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dibattito in Italia sul doping

Roma – Dopo la morte per cancro dell’ex attaccante Gianluca Villi e le segnalazioni del suo ex compagno di squadra Dino Baggio, in Italia si discute di doping e uso di droghe nel calcio.

“Credo che in quel momento si dovessero esaminare i medicinali somministrati”, disse nel 1994 alla “Gazzetta dello Sport” l’ex campione internazionale e sub-mondiale. “Forse sono innocui, ma lì troverai qualcosa…”

Baggio ha ricordato Willy e l’ex professionista di Serie A Sinisa Mihajlovic, con cui ha giocato ed è morto di cancro al pancreas e al sangue. Al momento non ci sono prove di un legame tra l’assunzione del prodotto e successive malattie come professionisti del calcio. Eppure Baggio, 51 anni, ha detto: “Sono preoccupato, sono d’accordo. Molte persone sono morte, tutti giovani, questo non è normale. Qui ci sarà un’inchiesta seria”.

L’ex centrocampista ha usato più volte la parola doping in un’intervista televisiva all’inizio della settimana, ammettendo che è stato un errore e che non si riferiva a sostanze vietate. Tuttavia, lui e i suoi compagni di squadra, ad esempio all’Inter, alla Juventus e all’AC Birmania, ricevevano ogni giorno “sostanziali quantità” di sostanze nutritive. “Non ho mai scoperto cosa gli è stato iniettato”, ha detto Paggio.

Mancini mette in guardia contro dichiarazioni sconsiderate su Willie

Secondo ex giocatori, l’assunzione di quantità eccessive di prodotto era comune nel calcio italiano negli anni ’90. Il medico della squadra della Juventus Torino è andato in tribunale per questo motivo, e dopo anni di procedimenti è stato finalmente condannato per truccate sportive – all’epoca non esisteva una legge sul doping.

Nel frattempo, l’attuale allenatore dell’Italia Roberto Mancini ha messo in guardia dal fare commenti falsi sulla morte del suo buon amico Willy. “Stai attento lì. Malattie gravi “tristemente sorpassano i veterani e la gente comune”, ha detto l’ex esperto.

READ  Aiuto in Italia: i bambini ucraini sono accolti emotivamente in una scuola italiana - politica