Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Da 5.000 euro: i tassi negativi raggiungono i piccoli risparmiatori

da 5000 EUR
I tassi di interesse negativi colpiscono i piccoli risparmiatori

Mentre è in corso una controversia in tribunale sulla possibilità che i tassi di interesse negativi siano consentiti anche per i clienti privati, molte banche e banche di risparmio inaspriscono le loro “commissioni di custodia”. Per molto tempo sono state colpite solo grandi attività finanziarie di 100.000 euro o più, e ora devono pagare alcuni piccoli risparmiatori.

Tempi amari per i risparmiatori in Germania: secondo i dati del portale di confronto Verivox, circa un terzo dei circa 1.300 istituti di credito valutati ora richiede tassi di interesse negativi superiori a un certo importo. “I tassi di interesse negativi sono diventati un fenomeno di massa e hanno da tempo raggiunto il risparmiatore medio”, ha affermato Oliver Mayer, amministratore delegato di Verivox Finanzvergleich GmbH. Di conseguenza, almeno 423 banche e casse di risparmio addebitano ai clienti privati ​​una cosiddetta commissione di custodia sui conti overnight, di controllo o di compensazione. Sono 245 più di un anno fa.

Secondo i dati del portale dei consumatori Biallo da metà dicembre, quasi 550 istituti finanziari applicano tassi di interesse negativi sui beni privati. Nel 2021, secondo queste informazioni, quasi 300 istituti hanno inserito una commissione di custodia per i saldi a credito nel conto notte o nel conto corrente. Per lungo tempo sono maturati interessi negativi, soprattutto per importi elevati, pari o superiori a 100.000 euro. Secondo Verivox, sta colpendo sempre più anche i risparmiatori ordinari. Almeno 155 banche calcolano una commissione di custodia da un saldo totale di € 50.000 o meno. Spesso gli interessi negativi sono dovuti anche per importi inferiori a 5.000 euro o più.

Nel corso del 2021, 90 istituzioni hanno inasprito gli attuali tassi di interesse negativi. Hanno tagliato i crediti d’imposta o spinto i tassi di interesse ancora più in rosso. La maggior parte delle casse di risparmio e delle banche basa l’importo della commissione di custodia sull’interesse dello 0,5 percento che devono pagare sulla parte dei depositi in eccesso quando depositati presso la Banca centrale europea (BCE).

contenzioso aperto

Secondo Verivox, 19 banche sono andate oltre e hanno addebitato ad alcuni dei loro clienti tassi di interesse negativi che vanno dallo 0,55 all’1%. “In queste condizioni difensive, le banche stanno chiudendo le barriere e stanno cercando di proteggersi dall’afflusso di ulteriori risparmi”, ha affermato Meyer. Da giugno 2014, le banche commerciali della zona euro devono pagare gli interessi quando raccolgono denaro con la Banca centrale europea. Questo tasso di deposito – noto in termini tecnici come deposito presso la banca – è attualmente di meno 0,5 per cento. Tempo fa la Banca Centrale concedeva bonus di una certa entità per esentare gli enti.

Se le banche possono addebitare tassi di interesse negativi è legalmente controverso. Le commissioni di custodia riguardano principalmente i nuovi clienti. Se un istituto finanziario desidera richiedere un’attenzione passiva ai clienti esistenti, deve concordare la questione individualmente con le persone interessate. I sostenitori dei consumatori generalmente considerano inaccettabili i tassi di interesse negativi sui saldi di credito privato sui conti correnti e overnight. Di conseguenza, la Federazione delle organizzazioni tedesche dei consumatori ha presentato ricorsi contro vari istituti di credito e si vede confermata da una sentenza del tribunale regionale di Berlino. In primo grado, il tribunale ha dichiarato inammissibili le corrispondenti voci al listino prezzi di un istituto finanziario. La sentenza non è ancora giuridicamente vincolante. La banca ha presentato ricorso contro di essa.

Verivox valuta gli avvisi di tasso pubblicati online da circa 1.300 banche e casse di risparmio in Germania. Poiché non tutti gli istituti pubblicano liberamente i propri tassi di interesse negativi sul proprio sito Web, è probabile che più di 423 istituti applichino commissioni di custodia. Secondo gli ultimi dati della Deutsche Bundesbank, il numero di istituti di credito indipendenti in Germania è sceso a 1.679 nel 2020.

READ  Orari di apertura dei supermercati di Capodanno: Aldi, Lidl e Edeka sono aperti