Novembre 29, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Crisi in Bielorussia: “Trascinare famiglie e bambini nella tragedia”

Paesi esteri Crisi bielorussa

“Famiglie e bambini sono stati ingannati e trascinati nella tragedia”

“Queste persone sono in realtà migranti economici”

La Bielorussia ha sgomberato i più grandi campi di migranti della regione e ha ospitato persone in un magazzino. Tuttavia, non può esserci una domanda chiara per tutti. Molti vengono come migranti economici dal Kurdistan, nel nord dell’Iraq, secondo il corrispondente del WELT Christoph Wanner.

Nonostante il freddo pungente, i migranti stanno ancora aspettando al confine con la Polonia, sperando di raggiungere dopotutto l’Unione Europea. Bruxelles accusa il presidente bielorusso Lukashenko di “agire come tour operator senza licenza”.

TNonostante la distensione al confine tra Bielorussia e Polonia, la Commissione europea continua a portare gravi accuse contro Alexander Lukashenko. “Durante la crisi, Lukashenko ha agito come un tour operator non autorizzato che ha venduto pacchetti di viaggio costosi all’UE, ma poi è crollato all’arrivo”, ha detto a WELT AM SONNTAG Elva Johansson, commissario interno dell’UE per la migrazione.

“Famiglie e bambini sono stati ingannati e attirati in una tragedia che ha portato a grandi sofferenze”, ha detto Al-Suwaidi. Lukashenko e il suo regime avranno “un alto grado di responsabilità per la crisi che ne è derivata”. La situazione sul campo si è calmata perché l’Unione europea ei suoi partner stavano lavorando insieme.

Ylva Johansson, commissaria all’interno dell’UE

Cosa: AP

“La capacità dell’UE di lavorare insieme tra ministeri e servizi, ma anche tra paesi e regioni, ha fatto sì che più persone non arrivassero all’aeroporto di Minsk. Di quali prove abbiamo ancora bisogno a lungo termine per capire che l’europeizzazione della politica migratoria è il unica via d’uscita? Andare avanti? Se l’UE lavora insieme sulla politica migratoria, non solo può superare le crisi, ma anche pianificare per prevenirle in anticipo”.

Leggi anche

In Polonia ci sono stati molti meno tentativi di attraversare il confine da parte di immigrati dalla Bielorussia durante il fine settimana rispetto ai giorni precedenti. Le guardie di frontiera polacche hanno riferito che il numero di tentativi di attraversare il confine è stato recentemente dimezzato a circa 250. Anche i primi gruppi di persone sono tornati in Iraq perché non vedevano un’altra opportunità per raggiungere l’Unione europea e chiedere asilo lì.

La maggior parte delle persone della regione araba sono state precedentemente portate in Bielorussia sotto false promesse dal regime di Minsk dagli aeroporti in Turchia, Siria o Emirati Arabi Uniti.

Temperature del ghiaccio nella zona di confine

La situazione nella zona di confine si è ormai ampiamente calmata a causa delle temperature gelide. Molti migranti stanno ancora aspettando in un magazzino riscaldato, un centro logistico convertito, a Brusgi, che Lukashenko ha costruito in poco tempo in suolo bielorusso al confine con la Polonia. La gente continua a insistere per entrare nell’Unione europea e chiedere asilo lì. Soldati pesantemente armati a guardia del campo.

Leggi anche

Ho calcolato male?  Il governatore Alexander Lukashenko

Nel frattempo, Lukashenko ha respinto le accuse dell’UE che accusavano il dittatore di contrabbandare deliberatamente migranti nella regione di confine al fine di esercitare pressioni politiche. “I nostri soldati sanno che i migranti vogliono arrivare in Germania”, ha detto Lukashenko alla BBC. I rifugiati potrebbero essere stati aiutati. “Ma non ti ho invitato qui”, ha detto l’autoproclamato presidente della Bielorussia.

Alexander Lukashenko in un'intervista alla BBC

Alexander Lukashenko in un’intervista alla BBC

Cosa: AP

L’Ucraina ha annunciato nel fine settimana di trarre conclusioni dalla crisi migratoria. Kiev ha annunciato che costruirà un muro lungo 2.500 chilometri al confine con la Bielorussia e la Russia per fermare gli immigrati clandestini.

Il ministro dell’Interno Denis Monastirsky ha affermato che ciò dovrebbe includere il filo spinato, i sistemi di monitoraggio e di allarme. Il ministro ha detto che il muro dovrebbe costare 560 milioni di euro. La Polonia aveva già annunciato la costruzione di una recinzione al confine con la Bielorussia.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per interagire con o visualizzare contenuti di terze parti, abbiamo bisogno del tuo consenso.

READ  Arrivata in Europa la variante Corona B.1.1.529 dal Sud Africa: primo caso noto in un vicino Paese tedesco