Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Crisi diplomatica con l’Italia: Parigi deporta 44 profughi “Ocean Viking”.

Crisi diplomatica con l’Italia
Parigi deporta 44 rifugiati “Ocean Viking”.

I migranti a bordo del servizio di soccorso in mare “Ocean Viking” provocano una crisi diplomatica tra Parigi e Roma. Il ministro dell’Interno francese ha ora annunciato che alcuni rifugiati saranno immediatamente rimpatriati nei loro paesi d’origine.

Parigi vuole rimandarne 44 nei paesi d’origine dopo il tiro alla fune sulla “Ocean Viking”, una nave di salvataggio in mare accolta dalla Francia con 234 profughi a bordo. Dopo aver controllato i rifugiati che sono arrivati ​​al porto militare di Tolone venerdì, 44 sono risultati non idonei per la procedura di asilo, ha detto questo pomeriggio il ministro dell’Interno Gerald Dorman all’Assemblea nazionale a Parigi. Non ha dato ragioni per questo.

Ha già contattato i paesi di origine per organizzare il rimpatrio dei rifugiati non appena le loro condizioni di salute lo consentiranno, ha affermato Darmanin. Francia, Germania e altri nove paesi europei hanno accettato di accogliere i restanti rifugiati. Il ministro dell’Interno ha difeso la decisione di attraccare la “Ocean Viking” in Francia dopo il rifiuto italiano, contro le critiche di un deputato di destra. “Se lei fosse stato responsabile avrebbe lasciato morire questi 44 bambini”, ha risposto il ministro, riferendosi ai profughi minorenni a bordo.

Il governo del nuovo primo ministro italiano di estrema destra Giorgia Meloni ha rifiutato di consentire alla “Ocean Viking” di entrare in un porto italiano, scatenando una lite con la Francia. Il paese vicino ha accusato l’Italia di violare il diritto internazionale. Inoltre, la Francia ha sospeso l’accordo di unità raggiunto a giugno, secondo il quale i migranti del Mediterraneo sarebbero stati rilevati dall’Italia, e ha rafforzato i controlli sul confine italo-francese.

Macron chiama Mattarella

Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato lunedì con il presidente italiano Sergio Mattarella della crisi diplomatica. Entrambi i presidenti hanno sottolineato l’importanza delle relazioni tra i due paesi. Questo vale per le relazioni bilaterali così come a livello europeo, ha poi affermato.

Il portavoce del governo francese Olivier Véran aveva precedentemente fatto appello alle autorità europee affinché decidano sulle conseguenze del “comportamento inaccettabile” dell’Italia. Da parte sua, l’Italia ha insistito sul fatto di aver già accolto 90.000 migranti dall’inizio dell’anno. Degli 8.000 che avrebbero dovuto essere distribuiti ad altri paesi europei, solo 117 sono stati effettivamente ridistribuiti.

READ  Parigi ha lanciato il satellite militare di ultima generazione