Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona News: in Italia finisce l’emergenza – Politica

Il governo italiano vuole revocare l’emergenza Corona il 31 marzo. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Mario Draghi. “Continueremo a monitorare da vicino la situazione ed essere pronti a intervenire in caso di esplosione”, ha spiegato Draki. “Ma il nostro obiettivo è riaprire il più completamente possibile”. Il 31 gennaio 2020 è stato introdotto lo stato di emergenza per evitare sanzioni burocratiche nella lotta al corona virus. Da allora è stato esteso ancora e ancora. (23/02/2022)

L’83% delle persone in Africa non è ancora stato vaccinato contro la corona

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tetros Caprais, ha tracciato l’amaro equilibrio della campagna del vaccino corona in Africa. Un anno dopo la prima consegna nell’ambito dell’iniziativa Kovacs, l’83% delle persone sta ancora aspettando la prima dose, ha affermato in una videoconferenza in una conferenza ad Abuja, in Nigeria.

Ha accusato il “nazionalismo dei vaccini” per la carenza di vaccini nella prima metà del 2021 e per aver dato la priorità ai paesi ricchi. “Non è solo un fallimento morale, è un fallimento epidemico che crea le migliori condizioni per l’emergere di nuove varianti”, ha detto Caprais.

Allo stesso tempo, ha parlato delle prospettive positive per quest’anno. Con 1,2 miliardi di lattine consegnate finora, Kovacs è stata in grado di superare una serie di interruzioni di fornitura nell’ultimo anno. I vaccini ora conservati erano sufficienti a coprire il 45 per cento della domanda entro la metà dell’anno. Grazie ad altre fonti, ha detto Caprese, il 70 per cento dell’obiettivo vaccinale globale potrebbe essere raggiunto entro la metà del 2022. (23/02/2022)

Il valore degli eventi a livello nazionale continua a diminuire

Il Robert Koch Institute (RKI) riporta 209.052 test positivi entro 24 ore. Si tratta di 10.920 casi in meno rispetto alle 219.972 nuove infezioni segnalate martedì, una settimana prima. Gli eventi di sette giorni a livello nazionale sono scesi dal 1307 al 1279 del giorno precedente. 299 persone sono morte a causa del virus. Il bilancio delle vittime è salito a 121.902.

READ  Serie A: Trasmissione in TV e live streaming in Germania

Finora, oltre 13,97 milioni di test corona sono risultati positivi in ​​Germania. Gli esperti considerano un gran numero di infezioni non registrate nei dati RKI. Le capacità di test e gli ufficiali sanitari sono a portata di mano in molti luoghi e i contatti sono monitorati solo in una certa misura. Inoltre, è probabile che ci sia un gran numero di persone la cui infezione non è confermata dai test PCR, quindi l’infezione non è inclusa nelle statistiche ufficiali. Ecco perché utilizziamo il dashboard SZ Corona per mostrare il valore medio dei rapporti degli ultimi sette giorni, che mira a compensare le fluttuazioni quotidiane. Puoi trovare maggiori informazioni su questo su Blog sulla trasparenza, Maggiori dati e grafici sull’epidemia qui. (22/02/2022)

La detrazione fiscale parziale si applica agli assistenti nei centri di vaccinazione e test

Già nel 2020 e nel 2021, i volontari dei centri di vaccinazione e test hanno potuto utilizzare la tariffa forfettaria per praticanti o volontari. Cioè: 2400 euro o 2021 a 3000 euro in quel momento e 720 o 840 euro non saranno tassati.

Quest’anno non è diverso: secondo la decisione dei ministeri delle finanze dell’Unione e del ministero federale delle finanze, questa restrizione si applicherà nel 2022. “Le tariffe forfettarie esentasse si applicano solo se il cliente o il datore di lavoro è un datore di lavoro senza scopo di lucro o pubblico, ad esempio uno stato federale o un comune”, spiega Daniela Corbe-Kessler dell’Associazione dei contribuenti.

L’importo del totale varia a seconda delle attività svolte. Per gli assistenti direttamente coinvolti nella vaccinazione o nei test, nel 2022 verrà applicata una tariffa forfettaria per l’allenatore di யூ 3000. I volontari che lavorano nella gestione e organizzazione di centri vaccinali o di test possono detrarre lo stipendio esentasse grazie a una quota volontaria di 40 840. Le tariffe fisse si applicano anche ai centri mobili di vaccinazione e test.

Studio: Con Omigran sono possibili due infezioni

Secondo i ricercatori danesi, in rari casi, si possono riassumere uno dopo l’altro due diversi sottotipi della variante omcron del virus corona. L’infezione con il sottotipo BA.2 può verificarsi subito dopo l’infezione iniziale da BA.1, ha scritto l’agenzia sanitaria danese SSI in uno studio pubblicato martedì. Tuttavia, in generale, si ritiene che si verifichi relativamente di rado, specialmente nelle persone più giovani e non vaccinate.

Secondo SSI, gli scienziati coinvolti hanno identificato 47 casi in cui la stessa persona è stata prima infettata da BA.1 e poi da BA.2 entro 20-60 giorni. La maggior parte di loro ha manifestato solo sintomi lievi e nessuno di loro ha dovuto andare in ospedale. In Danimarca, il sottotipo BA.2 rappresenta attualmente la percentuale maggiore di nuove infezioni da corona, con un aumento dell’88%, secondo lo studio. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), BA.2 è aumentato in modo significativo anche in Germania. Il tasso di casi di corona testati in un campione è recentemente salito al 14,9%, ha affermato RKI nel suo rapporto settimanale lo scorso giovedì. Questa cifra si riferisce alla settimana terminata il 6 febbraio. Nella settimana precedente, RKI aveva assegnato una quota del 10,4%. (22/02/2022)

Coloro che non sono stati vaccinati possono rientrare in Austria

L’Austria allenta i suoi requisiti di accesso. Da questo martedì, la regola 3-G si applicherà nuovamente quando si attraversa il confine. Ciò significa che se coloro che non sono stati vaccinati mostrano un test negativo, possono tornare nel Paese. Questo è un passo importante per l’industria del turismo per accogliere il maggior numero possibile di ospiti, non solo dalla Germania, per tutto l’inverno.

Il sollievo fa parte di una più ampia strategia di rilassamento. Dal 5 marzo, praticamente tutte le restrizioni sulla corona saranno revocate in Austria. La mascherina FFP2 sarà necessaria solo in alcuni ambiti della vita pubblica. L’eccezione è Vienna, che inizialmente vuole mantenere parte della regola 2-G, ad esempio nella gastronomia.

READ  Il principe Alberto in Italia: coincidenza? Ex fidanzato e figlio ritrovati a Roma

Gli eventi di sette giorni sono stati circa 2.200 casi ogni 100.000 persone entro una settimana, mostrando una tendenza al ribasso. Nelle cliniche – soprattutto nelle unità di terapia intensiva – la situazione è stabile. (22/02/2022)

I dipendenti a tempo pieno in assistenza geriatrica dovrebbero ricevere un bonus Corona fino a 50.550.

Il ministro federale della sanità Karl Lauterbach (SPD) ha annunciato piani di bonus di manutenzione programmati. Dovrebbe essere diviso equamente tra infermieri negli ospedali e personale nell’assistenza a lungo termine, ha affermato Lauterbach alla ZDF. Secondo il documento sui temi chiave del Ministero della Salute a disposizione dei giornali di Funke Media Group, i dipendenti a tempo pieno in assistenza geriatrica dovrebbero ricevere un bonus corona fino a 550 euro. Circa ப 1 miliardo è stato preventivato per il bonus.

Secondo Funky Newspapers, il bonus per l’assistenza geriatrica sarà erogato dal 30 giugno. Di conseguenza, dovrebbero beneficiarne coloro che hanno lavorato nel servizio infermieristico e nella casa di cura per almeno tre mesi dal 1 novembre 2020 al 30 giugno 2022 e sono stati occupati fino al 30 giugno. Secondo il rapporto, i dipendenti a tempo pieno in manutenzione e supporto diretti ricevono un massimo di 550 euro.

Secondo il rapporto, 500.500 milioni per le cliniche andranno a più di una dozzina di pazienti governativi in ​​ospedali ventilati entro il 2021. Secondo la rivista principale, 837 ospedali che hanno curato il 95% dei pazienti affetti da corona beneficeranno del pagamento del bonus in questo modo. I premi dovrebbero essere destinati principalmente al personale infermieristico addetto all’assistenza a letto. Secondo lo studio, il personale in terapia intensiva dovrebbe ricevere bonus più elevati rispetto agli infermieri in altre aree. (22/02/2022)