Maggio 19, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona in Baviera: Holetschek vuole più mascherine FFP2 – Baviera

salti autunnali

Venerdì 11 marzo, ore 7:02: Il tasso di infezione a sette giorni in Baviera sta aumentando in modo significativo. Venerdì era il 1788.6 e giovedì 1699. Venerdì di una settimana fa era ancora 1580,9. Quattro delle 96 contee e regioni metropolitane hanno un’incidenza inferiore a 1.000, mentre 45 città e regioni hanno un valore superiore a 2.000. Le autorità sanitarie della Baviera hanno segnalato 49.469 nuovi casi all’RKI nelle ultime 24 ore. 77 persone sono morte o sono state infettate dalla corona nello stesso periodo.

In cima alla lista RKI nazionale c’è il distretto di Regen con 2.985,3 nuove infezioni ogni 100.000 residenti negli ultimi sette giorni. Seguono le contee di Hasberg (2828,8) e Rotal Inn (2740,6).

Holetschek difende le mascherine FFP2

Giovedì 10 marzo, 18:56: Il ministro della Salute Klaus Hollitschek (CSU) vuole attenersi alla maschera FFP2 ovunque le maschere siano ancora obbligatorie dopo il 19 marzo. Lo ha detto giovedì Sueddeutsche Zeitung. BACKGROUND: anche dopo una revisione pianificata della legge federale sulla protezione dalle infezioni, in base alla quale la maggior parte delle misure di protezione dal coronavirus non sarà implementata il 20 marzo, lo Stato Libero probabilmente deciderà da solo quale tipo di maschera indossare nelle case di cura, nelle cliniche e nei trasporti locali . Con il suo appello per la maschera FFP2, Holetschek si oppone al vice primo ministro e ministro dell’Economia Hubert Aiwanger (Liberi elettori), che mercoledì ha chiesto l’uscita dai requisiti della maschera FFP2 nel trasporto nazionale e invece il ritorno alla maschera chirurgica, che molte persone credo sia più comodo da indossare, soprattutto alle alte temperature, ma non fornisce protezione efficace.

Holetschek sottolinea anche l’elevato effetto protettivo della maschera FFP2. Si riferisce a uno studio di intervista condotto dal Max Planck Institute. Inoltre, dice Holetschek, hai ancora a che fare con un virus altamente contagioso. In particolare, la nuova variante Omikron BA.2 contribuisce a una diffusione più rapida. Giovedì, il segretario alla salute ha anche ribadito la sua critica al disegno di legge federale, che secondo lui non regolerà in modo sufficientemente chiaro quando gli stati federali potranno agire nel caso in cui la pandemia si intensifichi nuovamente.

READ  Previeni il diabete di tipo 2 con questi interventi sullo stile di vita: la pratica della guarigione

L’incidenza di sette giorni aumenta in modo significativo

giovedi10 marzo alle 7:03: Il tasso di infezione a sette giorni in Baviera sta aumentando in modo significativo. Giovedì era il 1699,9 e il mercoledì era il 1619,3. Quattro delle 96 aree rurali e urbane hanno una media inferiore a 1.000 e 34 città e regioni sono superiori a 2.000. Le autorità sanitarie della Baviera hanno segnalato 51.882 nuovi casi all’RKI nelle ultime 24 ore. Cinquantuno persone sono morte o sono state infettate dalla corona nello stesso periodo.

In cima alla lista RKI a livello nazionale c’è la regione di Garmisch-Partenkirchen con 2.995,0 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti negli ultimi sette giorni. Seguono le regioni di Regen (2808.1) e Freung-Gravenau (2659.7).

Holetschek: vaccino Novavax rilasciato a tutti gli adulti con effetto immediato

Mercoledì 9 marzo, ore 10:33: Il vaccino Novavax recentemente approvato è disponibile in Baviera per una settimana – inizialmente solo gli operatori sanitari possono essere vaccinati con esso. Secondo il ministro della Salute della Baviera, Klaus Holechek, il centro è ora aperto a tutti gli adulti. “Ora è possibile fissare appuntamenti nei centri di vaccinazione”, ha detto mercoledì a Monaco. Finora c’è stato poco interesse per un vaccino a base di proteine. “Da mercoledì della scorsa settimana, quasi 2.300 persone in Baviera hanno deciso di ricevere la vaccinazione Novax”, afferma Holczyk. E poiché la domanda da parte del gruppo di persone pre-programmato è bassa, non c’è più alcun ordine di priorità.

Finora Novavax è stato riservato alle persone non vaccinate, per le quali l’obbligo di vaccinazione relativo alla struttura si applicherà dal 15 marzo. Ciò include i lavoratori negli ospedali, nelle case di cura, negli studi medici, nei servizi di emergenza e in altre strutture. Il vaccino verrà somministrato anche negli studi medici nel prossimo futuro. “Spero che con il vaccino più classico saremo in grado di convincere molte persone che erano scettiche sui vaccini precedenti”, ha affermato il ministro della Salute. Chiunque desideri vaccinarsi con Novavax può solo fissare un appuntamento al centro vaccinazioni per telefono – la selezione deve comunque essere modificata nel Portale vaccinale bavarese. Secondo il ministero, finora sono state somministrate in totale 225.000 dosi del vaccino Novavax. Per una protezione completa, vengono somministrate due dosi a distanza di tre settimane.

READ  Lo svapo continuo ha un effetto sulla potenza - MANN.TV

Più di 40.000 nuovi contagi

Mercoledì 9 marzo alle 6:13: Il tasso di infezione a sette giorni in Baviera è di nuovo in aumento. Il mercoledì era il 1619.3 e il martedì era il 1560.4. Secondo i dati del Robert Koch Institute (RKI), anche il tasso di infezione a livello nazionale è in aumento: è salito a 1.319 dopo il 1294 del giorno prima. Quattro delle 96 aree rurali e urbane hanno un tasso inferiore a 1.000 e 28 città e regioni sono superiori a 2.000. Le autorità sanitarie della Baviera hanno segnalato 40.626 nuovi casi all’RKI nelle ultime 24 ore. 47 persone sono morte o sono state infettate dalla corona nello stesso periodo.

In cima alla lista RKI a livello nazionale c’è la regione di Garmisch-Partenkirchen con 2.868,2 nuove infezioni ogni 100.000 residenti negli ultimi sette giorni. Seguono le contee di Regen (2822,3) e Freung Gravenau (2595,9).

Non c’è accordo per abolire l’obbligo della mascherina nelle scuole

Martedì 8 marzo, ore 14: Il governo statale è diviso sulla fine dell’obbligo di indossare le mascherine in classe. Alla riunione di gabinetto di martedì, gli elettori liberali non sono stati in grado di confermare la loro posizione contro l’Unione cristiano-sociale mentre chiedevano che l’obbligo della maschera fosse abolito almeno nelle scuole primarie la prossima settimana. “Non potevamo essere d’accordo oggi”, ha ammesso il ministro dell’Istruzione Michael Piazzolo (Liberi elettori).

Il capo della Cancelleria di Stato Florian Hermann (CSU) ha giustificato il rispetto delle normative esistenti soprattutto per il fatto che non si vuole prendere una decisione in merito così presto prima del previsto round di coronavirus dello stato federale della prossima settimana che potrebbe diventare obsoleto poco dopo.

D’altra parte, è stato deciso di continuare i test corona regolari nelle scuole e negli asili nido inizialmente fino alle vacanze di Pasqua. Ha aggiunto che ciò deve continuare a garantire il funzionamento sicuro delle scuole e degli asili nido. I gruppi vulnerabili devono essere protetti nel miglior modo possibile. Secondo la decisione del Consiglio dei Ministri, i sistemi di test devono continuare a essere forniti anche se il governo federale non crea un nuovo quadro giuridico in modo che gli esami possano essere resi obbligatori anche dopo il 19 marzo. In questa data finiranno tutte le rigide restrizioni a livello nazionale del paese: non è chiaro quali misure saranno ancora possibili.

READ  Aggiornato Corona: i test saranno probabilmente gratuiti fino alla fine di maggio - Politica

Più di 26.000 nuovi contagi

Martedì 8 marzo, 7:13: Il tasso di infezione in Baviera rimane abbastanza stabile. Martedì era 1560,4 e lunedì era 1541,9. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), cinque delle 96 aree rurali e urbane hanno un tasso inferiore a 1000 e 17 città e regioni superiori a 2000. Le autorità sanitarie della Baviera hanno segnalato 26.580 nuovi casi a RKI nelle ultime 24 ore. E 68 persone sono morte di corona o ne sono state infettate nello stesso periodo.

In cima alla lista RKI a livello nazionale c’è la regione di Garmisch-Partenkirchen con 2.646,2 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti negli ultimi sette giorni. Seguono le province di Ratisbona (2636,5) e Regen (2583,0).

Mascherine e test restano obbligatori per gli studenti bavaresi

Lunedì 7 marzo 6:23: Per gli scolari bavaresi, la seconda metà dell’anno scolastico inizia lunedì. Dopo la fine delle vacanze di carnevale di una settimana, ora si stanno nuovamente testando regolarmente per l’infezione da corona. Ragazze e ragazzi sono comunque tenuti a indossare una protezione per bocca e naso in classe. Tuttavia, la mascherina potrebbe essere rimossa in futuro durante le lezioni di sport. Ci sono circa 1,6 milioni di bambini e giovani in età scolare in Baviera.

L’Ordine dei Pediatri ha recentemente chiesto l’abolizione dell’obbligo di fare il corona test senza motivo nelle scuole e l’obbligo di indossare le mascherine per una revisione fondamentale. Tuttavia, secondo il Ministero della Salute, la Baviera inizialmente non vuole cambiare nulla nella sua strategia di test.