Novembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Confusione con la Turchia: la Turchia non vuole più chiamarsi “Turchia”.

Confusione con la Turchia
La Turchia non vuole più essere chiamata “Turchia”.

La Turchia è chiamata “Turchia” nella diplomazia internazionale. Ma poiché anche un uccello nordamericano porta questo nome, il presidente Erdogan sta spingendo per il cambiamento. D’ora in poi deve essere applicato il nome del paese “Turco”.

La Turchia non vuole più chiamarsi “Turchia” nella diplomazia internazionale, ma piuttosto “turca”. La traduzione inglese del nome del paese è in disaccordo da molto tempo, in parte perché la parola inglese “turkey” può anche significare “Turchia”.

Ora, il governo del presidente Recep Tayyip Erdogan ha ufficialmente invitato le Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali a usare il nome “turco” in futuro, ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale dell’Anatolia. Di conseguenza, il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha presentato un messaggio in tal senso.

La Turchia aveva già deciso alla fine dello scorso anno di utilizzare il marchio “Made in Turkey” per l’esportazione dei prodotti. Erdogan ha affermato che questa classificazione riflette meglio la cultura, la civiltà e i valori della nazione turca. L’emittente statale TRT ha scritto: “Digita ‘turkey’ in Google e otterrai un insieme complesso di immagini, articoli e definizioni di dizionario che collegano il paese a (…) un grande uccello originario del Nord America”.

Turkish Airlines aveva già annunciato il nuovo nome in un video con lo slogan “Hello Türkiye”. Secondo l’Anatolia, una campagna pubblicitaria online del governo mira a far conoscere il marchio a livello globale.

READ  Corona-Impfung: „Wir müssen kollektiv das Ziel von Impfungen überdenken”