Dicembre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Comfort” è misurabile nelle stanze – steiermark.ORF.at

Scienze

Il Knowledge Center del Graz Research Center ha reso misurabile il “comfort”: ciò che serve per sentirsi a proprio agio nella stanza. La nuova tecnologia potrà presto essere utilizzata nella vita quotidiana.

“Comfort” è il nome del progetto Knowledge Center, che – come suggerisce il nome – mira a fornire un maggiore comfort negli ambienti. Al più tardi dopo l’aumento del prezzo dell’energia e le misure previste di conseguenza – parola chiave: temperatura ambiente più bassa – questo argomento è diventato sempre più rilevante anche per la vita quotidiana in ufficio.

La temperatura non è l’unico fattore

In effetti, non è solo la temperatura a determinare quanto ti senti a tuo agio nella stanza. Anche l’umidità, il flusso d’aria e il tipo di riscaldamento o radiazione solare giocano un ruolo, afferma il project manager Heimo Gursch del Knowledge Center: “Finora il problema è stato la capacità di registrare i dati necessari ed elaborare i dati con la qualità e la frequenza in modo da poter intervenire in base al controllo della stanza”. Il sistema di rilevamento wireless consente ora un’acquisizione dati aggiuntiva ad alta risoluzione.

Più facile pianificare in anticipo

Esistono già degli standard per quanto alta dovrebbe essere l’umidità o la temperatura per una determinata attività. La scalabilità di questi dati e la simulazione che ne deriva può essere utilizzata per una maggiore comodità in futuro. “Che comodità ho di spendere energia? Questo mi permette di ottimizzare l’edificio in fase di progettazione e prendere contromisure con ombreggiamento e isolamento. D’altra parte, si tratta dei processi in corso, perché non si ottimizza per una temperatura rigoroso, ma per un livello di Riposo”, spiega Gorsh.

READ  3 alimenti che contengono colesterolo lipoproteico a bassa densità

Il prodotto è in lavorazione e si avvicina alla maturità sul mercato

Per tre anni, il Knowledge Center ha collaborato con altri partner industriali e di ricerca sulla possibilità di misurare il comfort. I partner del progetto e del settore stanno ora lavorando per ricavare un prodotto dai risultati che probabilmente saranno sul mercato entro un anno.