Dicembre 7, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Chi ha dormito peggio stanotte: Max Verstappen

Max Verstappen (a sinistra) in mezzo all’allegro team Mercedes

Ingrandisci

Cari lettori,

Che razza di pazzo campionato del mondo è questo?

Lo dico in senso positivo. Una settimana fa scrivevo qui che Toto Wolff rischiava di scivolargli tra le dita il Mondiale 2021. Sette giorni dopo sembra di nuovo completamente diverso. Lo slancio è cambiato in Brasile, al “Gran Premio di San Paolo”, come è stato ufficialmente chiamato, in modo intrigante. ancora.

Prevedere se alla fine vincerà Lewis Hamilton o Max Verstappen (che ha ancora 14 punti di vantaggio) è discutibile secondo me. Secondo me una cosa è chiara: ci sarà un degno campione del mondo in Formula 1 nel 2021. E non importa chi sia.

Lo spettacolo sui fan in questa stagione è incredibile. Non solo per i due talenti eccezionali in trasferta. Anche la zona circostante è pura scenografia. Non è un weekend di gare senza polemiche o almeno una battaglia per parole chiave tra i campi Red Bull e Mercedes. C’è sempre intrattenimento. Dentro e fuori la pista.

La vedi in questo modo: gli utenti della chat dal vivo in Analisi Formula 1 sul canale YouTube di Formula1.de domenica sera Recupero – Il direttore sportivo di RTL recentemente nominato Andreas von Thien potrebbe essere l’argomento di questa colonna.

Sotto il governo del suo predecessore Manfred Loeb, l’emittente privata con sede a Colonia non detiene più i diritti di F1 e si è ritirata dalle licenze solo quattro gare in questa stagione. Una decisione che fa risparmiare un sacco di soldi su RTL, ma che sicuramente fa male all’uno o all’altro all’interno della stazione. Perché il 2021 è una stagione epica che passerà alla storia.

L’interesse per la Formula 1 non è mai stato così grande. Il Germania Motorsport Network Gateway Group Parla un linguaggio chiaro. Lo streaming live di YouTube sta diventando sempre più popolare. Il primo capitolo viene discusso più appassionatamente che mai sui social media. Il figlio di Michael Schumacher ora guida il Gran Premio. RTL non esiste più.

infezione.

È anche agrodolce che RTL abbia voluto trasmettere il Gran Premio del Brasile, ma mostrerà invece la penultima gara della stagione in Arabia Saudita. Dopo il grande spettacolo di ieri, è difficile immaginare che Jeddah sarebbe più eccitante di San Paolo.

Se c’è qualche leadership lì. I lavori per la costruzione della nuova strada sono ancora in corso. Ma niente panico, la Formula 1 in qualche modo è riuscita a farlo. Se necessario, fermati all’ultimo minuto.

Ma Max Verstappen potrebbe aver dormito davvero male. Dopo che Hamilton è stato escluso venerdì, sembrava che tutto fosse pronto per una decisione preparatoria per la Coppa del Mondo, e nella gara di sabato tutto è andato secondo i piani. L’olandese ha aumentato il suo vantaggio da 19 a 21 punti.

Poi anche Verstappen ha vinto la partenza nella gara principale, e poiché Hamilton è partito solo dalla decima posizione, puzzava di altri dieci punti facili da aggiungere. Ma alla fine le cose sono andate diversamente. Verstappen ha un vantaggio di 14 punti nelle ultime tre gare della stagione. E secondo Helmut Marko almeno, è probabile che incontreranno Mercedes.

READ  Tifosi in diminuzione nel calcio tedesco: una questione di divertimento

Anche se per me è importante non essere d’accordo con il dottore su questo punto: vedo anche il Qatar come una via per la Red Bull, e Abu Dhabi dovrebbe almeno essere un pareggio. Solo il lungo rettilineo in Arabia Saudita, chiaramente zona Mercedes.

In teoria, Verstappen potrebbe già essere bravo quanto il campione del mondo. I danni ai pneumatici a Baku, una collisione con Hamilton a Silverstone e il bowling di Valtteri Bottas a Hungaroring, gli sono costati circa 50 punti. Nel fine settimana che la maggior parte degli spettatori si aspettava a San Paolo venerdì, il suo vantaggio potrebbe essere di circa 80 punti. E 78 sta ancora prendendo.

Era, sarà, se. Sono categorie che né Hamilton né il suo capo Toto Wolff stanno prendendo in considerazione. Hamilton ha detto dopo la sua 101esima vittoria in Formula 1 che ha combattuto con le pistole fumogene in Brasile, non si è mai arreso e alla fine ha vinto.

Era particolarmente irresistibile.

Verstappen, il giovane scatenato, sembra aver già messo le mani sulla mazza della Formula 1, con prestazioni festose come a Zandvoort, dove ha mostrato nervi d’acciaio sotto la pressione di un’intera nazione.

Nessuno sta seriamente pensando di mettere in discussione la classe del sette volte campione del mondo Hamilton. Ma c’erano molti che avrebbero pensato: il 2021 sarà la prima stagione in cui Verstappen è buono almeno quanto il pacchetto complessivo – e forse lentamente lo supera.

Ma poi è arrivata la città di San Paolo.

Il modo in cui Hamilton ha combattuto la via del ritorno nonostante abbia subito un colpo al collo dopo l’altro merita rispetto da parte mia. E non solo io. Damon Hill, il campione del mondo del 1996, ha scritto su Twitter dopo la gara: “Questo è stato uno dei migliori motivatori che abbia mai visto in Formula 1. Indipendentemente da chi. Totalmente incredibile!”

READ  Wolf è infastidito dalle decisioni

Il vecchio maestro ha mostrato ancora una volta al giovane sfidante i suoi limiti. Ed è qui che stavo appena cominciando a chiedermi se Hamilton fosse minacciato dal destino di Michael Schumacher.

In altre parole: dopo una lunga serie di vittorie, non usare la vetta per saltare, ma cavalcare per altri due anni ad alto livello, ma essere sconfitti dal nuovo sfidante.

Secondo questa logica, Verstappen sarebbe per Hamilton come Fernando Alonso lo è stato per Schumacher nel 2005/06.

Prima o poi questo è evidente con la differenza di età di dodici anni. La curva di forma di Verstappen supererà la curva di Hamilton. Verstappen è il futuro della Formula 1. Ma Hamilton è ancora il presente.

Parlando di Hamilton e del presente: Colonna sorella “Chi ha dormito meglio la scorsa notte” su www.0123go.com, come scriveva sempre il mio collega Stefan Ahlen, questa volta è un omaggio al sette volte campione del mondo. Meglio leggerlo ora!

Siete

Christian Niemervol

Notevole: È nella natura delle cose che questa colonna rifletta la mia percezione di sé. Se non sei d’accordo, puoi discuterne con me Sulla mia pagina Facebook “Formula 1 dentro con Christian Nimmervoll”. Non ci sono “ultime notizie” principalmente dal circo del Grand Prix, ma ci sono classifiche degli sviluppi più importanti dietro le quinte.