Novembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Brachidattilia: cause e trattamento dell’accorciamento del pollice

Se hai un pollice visibilmente ispessito e accorciato, potresti avere il tipo D.

Cos’è la brachidattilia?

dice il dottor. Il medico Christoph Booth, specialista in medicina generale. “Si tratta di una malattia genetica che di solito è innocua e indolore e non causa alcun danno motorio nei malati. In rari casi, può anche essere un sintomo di altre malattie genetiche. A meno che non ci sia una malattia di accompagnamento che causa sintomi, o a meno che l’anomalia stessa è debilitante, non c’è bisogno di cure mediche per il nervo brachiale.

Interessante anche: Quanto è pericoloso accorciare la punta?

Come si manifesta la brachidattilia?

I segni di infezione sono generalmente congeniti, anche se possono diventare più evidenti man mano che il bambino cresce e si sviluppa. Il sintomo principale della brachidattilia è che le dita delle mani, dei piedi o entrambe le mani sono più corte del solito. “Se le estremità accorciate sono molto pronunciate, possono causare difficoltà nella presa o nel camminare. Tuttavia, questi sintomi sono estremamente rari in assenza di qualsiasi altra malattia concomitante. Stallo. Esistono diversi tipi di dita omerali, a seconda di quale osso è stato accorciato.

Quali tipi ci sono?

Tipo A: accorciamento dell’osso del dito medio

Il tipo A è un accorciamento di tutte le ossa del dito medio, il secondo di ogni dito.

Tipo B: accorciamento dell’ultimo osso del dito

Nel tipo B, l’ultimo osso di ogni dito o dito è accorciato o completamente perso, comprese le unghie. Tuttavia, le ossa del pollice sono quasi sempre intatte, ma spesso sono piatte e/o divise.

READ  Fatti di base su AIDS e HIV

Tipo C: indice, medio e anulare accorciati

“Il tipo C è raro e colpisce l’indice, il medio e il mignolo. Le falangi medie sono accorciate come nel tipo A, ma l’anulare spesso non è interessato ed è quindi il dito più lungo della mano”, afferma l’esperto.

Tipo D: pollice corto e spesso (pollice a martello)

“La brachidattilia di tipo D è la forma più comune del tipo omerale. È associata a un pollice corto e a un ampio letto ungueale, mentre le altre dita sono normali. Chiamate colloquialmente anche martello o pollice”, afferma il dottor Stall.

Tipo E: accorciamento delle ossa metacarpali e metacarpali

Anche il tipo E è molto raro. È caratterizzato dall’accorciamento delle ossa metacarpali e metatarsali, rendendo le mani e i piedi generalmente piccoli.

Interessante anche: Cosa dice l’odore intimo sulla tua salute

Cause di accorciamento del pollice

eredità

“La brachidattilia è una condizione genetica, quindi si pensa che i geni siano la causa principale. Nelle persone colpite, è più probabile che la malattia colpisca anche altri membri della famiglia perché è ereditata in modo autosomico dominante. Ciò significa che solo un genitore deve portare il gene per ereditare la malattia. Si pensa che due diverse mutazioni in un particolare gene contribuiscano al cromosoma. “, spiega il dottor Qafzeh. Per inciso, le donne hanno maggiori probabilità di avere i muscoli delle dita rispetto agli uomini.

Medicinale

È possibile che la causa dell’infezione da batteri siano i medicinali che la madre assume durante la gravidanza. Se questo porta a disturbi circolatori nelle mani e nei piedi dei bambini in via di sviluppo, può scatenare la malattia.

sindrome genetica

In casi molto rari può essere sintomo di una sindrome genetica, come la sindrome di Down o la sindrome di Cushing. In questo caso, oltre all’accorciamento delle dita delle mani o dei piedi, compaiono altri sintomi.

READ  Giornata mondiale contro l'AIDS: campagne AIDS-Helve Halle contro la discriminazione contro le persone che vivono con l'HIV

Interessante anche: 5 consigli per sbarazzarsi dei piedi sudati in estate

Impedire

Poiché la malattia è genetica, non può essere prevenuta nel senso stretto della parola. Tuttavia, uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e l’evitare nicotina, alcol, droghe e farmaci, specialmente durante la gravidanza, possono prevenire potenziali difetti alla nascita.

diagnosticare

Un esame approfondito delle mani e dei piedi da parte di un medico è generalmente sufficiente per diagnosticare un’infezione. Una radiografia può quindi essere utilizzata per determinare quale osso è stato accorciato e che tipo di osso è.

È possibile eseguire una radiografia completa dello scheletro per determinare se fa parte di una sindrome genetica. Mostra se altre ossa nel corpo sono anormali e indica una sindrome. Infine, i test genetici portano certezza.

Interessante anche: Perché le stoppie sanguinano così tanto durante la rasatura e cosa aiuta

opzioni di trattamento

Fisioterapia

In rari casi, la dattilite può essere abbastanza grave da causare problemi con la funzione delle estremità. In questi casi, la terapia fisica può aiutare ad aumentare la mobilità, la forza e la funzionalità delle aree interessate.

Intervento chirurgico

La chirurgia è il trattamento di scelta solo in casi molto rari e gravi, o se vi è una malattia concomitante. La chirurgia plastica può servire a scopi estetici o, in rari casi, migliorare la funzionalità. Le procedure chirurgiche possono includere l’osteotomia, in cui una o più ossa vengono tagliate e quindi corrette.

Correzione ottica con manicure

Le persone con tipo D usano spesso le unghie artificiali per allungare e bilanciare quello che viene chiamato pollice a mazza.

aiuto psicologico

Alcuni malati si vergognano della loro malattia e cercano di nascondere lo sfregio. Se questo limita la tua qualità di vita e limita il tuo comportamento, è consigliabile cercare il supporto psicologico di uno specialista. Ma a volte aiuta sapere che non sei solo e che condividi il tuo destino con celebrità come Megan Fox.

READ  Pulizie di primavera: come sbarazzarsi dei germi ci rende felici - una guida

Interessante anche: Sbarazzati dell’unghia appesa all’unghia: il miglior consiglio del medico

costi di trattamento

L’assicurazione sanitaria di solito non copre i trattamenti per motivi puramente estetici. Tuttavia, se ci sono evidenti malattie mentali o limitazioni fisiche, questo di solito giustifica l’assunzione di costi.

fonte

– Con la consulenza di esperti di Il medico Christopher BoothSpecialista in Medicina Generale, Monaco di Baviera