Dicembre 10, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bilancio non verificabile: il gruppo immobiliare Adler è in profonda crisi

Il bilancio non è verificabile
Il gruppo immobiliare “Adler” è immerso in una profonda crisi

Il capo del gruppo aveva appena annunciato felicemente che il colosso immobiliare era stato esonerato dalle gravi accuse di frode. Ma ora si scopre che i revisori dei conti non sono in grado di certificare il bilancio. Inoltre, c’è una perdita di miliardi. La metà del consiglio si dimette.

Nessuna assoluzione di prima classe dopo le accuse del venditore di shortstop britannico, ora nessuna testimonianza dei revisori dei conti KPMG per il bilancio annuale 2021: l’investitore immobiliare in difficoltà Adler Group ha subito un’altra battuta d’arresto nella lotta per la credibilità dei suoi bilanci. KPMG Luxembourg, a cui è stata affidata la revisione, ha informato la società che rilascerà un “disclaimer of opinion (nota di non responsabilità) per il bilancio consolidato e il bilancio individuale 2021”, ha riconosciuto il Gruppo Adler.

Nel bilancio annuale per il 2021 presentato all’ultimo minuto sabato, i revisori hanno spiegato che non sono state messe a loro disposizione informazioni importanti in relazione ad alcune operazioni. Tutti gli otto membri del consiglio di amministrazione di Adler che avevano un mandato nel 2021 si sono offerti di dimettersi per mancanza di certificazione e in quattro casi sono stati approvati dal nuovo presidente, Stefan Kirsten. Lo stesso Gruppo Adler ha spiegato nel suo bilancio annuale, presentato senza il sigillo dei revisori dei conti, che nel 2021 si è verificata una perdita di un miliardo a causa di una svalutazione.

Il Gruppo Adler ha chiarito che i revisori di KPMG “non sono in grado di emettere un giudizio di audit”. Il motivo è la “negazione dell’accesso a determinate informazioni su società e affiliate” da parte del Gruppo Adler. Questa nota di rifiuto è dovuta se ci sono i cosiddetti ostacoli di revisione che impediscono agli esperti contabili di controllare i fatti sostanziali sul bilancio. La società ha presentato il suo bilancio non approvato per l’anno 2021 l’ultimo giorno di aprile, solo per soddisfare i termini del suo legame.

Anche Pavin indaga

Il gruppo Adler ha ripetutamente ritardato la pubblicazione del suo bilancio a causa di un’indagine dei revisori dei conti KPMG. Il motivo dell’audit erano le accuse della società del viceré al venditore a breve termine Fraser Perring in merito ai metodi contabili di Adler. Una rete di transazioni ha beneficiato a spese di azionisti e obbligazionisti e vi sono carenze nella valutazione degli immobili, alcune delle quali sono state gonfiate artificialmente.

I revisori legali di KPMG non hanno riscontrato alcuna frode sistematica, ma hanno scoperto carenze e si sono anche lamentati della mancanza di informazioni critiche. “Non è una rivendicazione di prima classe, ovviamente sono state rivelate delle carenze”, ha affermato il presidente di Adler, Kirsten, presentando i risultati del test privato. Non sono buone notizie.” Adler vuole eliminare le ragioni di ciò. Kirsten è anche alla ricerca di un nuovo CFO, che deve provenire dall’esterno dell’Adler Group.

Anche il regolatore finanziario BaFin controlla i libri contabili della società. “Valuteremo i risultati dell’indagine di KPMG sul gruppo Adler e li incorporeremo nel nostro audit”, ha affermato una portavoce di BaFin.

Operativamente, gli affari stanno andando bene

Nel frattempo, la direzione dell’Adler Group ha cercato di sistemare le cose. “La base operativa del Gruppo Adler è stabile e solida mentre facciamo progressi nell’ottimizzazione della nostra struttura del capitale”, ha affermato il co-CEO Maximilian Rienecker. Con un risultato operativo da affitti (FFO 1) di 137,1 milioni di euro, Adler ha soddisfatto le sue previsioni per il 2021. Nel 2022, dopo aver venduto una serie di pacchetti immobiliari, questa cifra chiave sarà compresa tra 73 e 76 milioni di euro.

Al lordo delle imposte, il Gruppo Adler ha registrato una perdita di poco più di 1 miliardo di euro nel 2021. La ragione di ciò è stata la scarsa notorietà. Il rapporto prestito netto/valore (LTV) della società in difficoltà era del 50,9% alla fine del 2021. Il rapporto sui rischi rileva che il gruppo Adler ha “un alto livello di indebitamento e fa affidamento su ingenti quantità di rifinanziamento (…)”. È possibile, viste “le accuse avanzate dal viceré, che l’elevato livello di indebitamento potrebbe portare gli istituti di credito a rifiutarsi di concedere nuovi prestiti (…) oa richiedere la costituzione di una garanzia aggiuntiva fino a quando le accuse non saranno confutate”.

Nell’ultimo anno, Adler ha anche subito pressioni da parte di investitori che hanno criticato quello che considerano l’indebitamento del Gruppo Adler troppo alto. Di conseguenza, Adler si separò con grandi pacchetti immobiliari che andarono a LEG Immobilien e all’investitore finanziario statunitense KKR. La società tedesca leader del settore Vonovia ha accesso alle azioni Adler. Il gruppo immobiliare possiede circa il 20,5 per cento delle azioni dell’investitore immobiliare in difficoltà. “Un altro acquisto di azioni Adler è attualmente fuori questione” – infatti, la vendita delle azioni è un’opzione espressa, ha affermato Rolf Buch, presidente di Vonovia, durante l’assemblea generale di venerdì.

READ  "La Germania perderà l'anno prossimo"