Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Barbock insiste sulla diplomazia in Ucraina | Europa attuale | DW

Germania e Ucraina vogliono lanciare una nuova iniziativa diplomatica nel conflitto con la Russia e si adoperano per rilanciare la cosiddetta formula della Normandia. Il ministro degli Esteri tedesco Annalina Barbuk e il capo del dipartimento ucraino, Dmytro Kuleba, lo hanno chiarito dopo un incontro a Kiev. “La diplomazia è l’unico modo praticabile per disinnescare l’attuale situazione estremamente pericolosa”, ha detto Barbock.

La politica del Partito dei Verdi ha annunciato che avrebbe anche promosso nuovi colloqui nel gruppo durante il suo incontro con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov martedì a Mosca. Lei e il collega francese Jean-Yves Le Drian hanno deciso di fare di tutto per riallineare nuovamente la Normandia. Inoltre, viaggerai presto con Le Drian sulla linea di conflitto nell’Ucraina orientale. Kuleba ha suggerito di organizzare presto un incontro a livello dei quattro ministri degli Esteri.

‘Più che semplice depressione’

Il formato Normandia include Germania, Francia, Russia e Ucraina. Mosca e Kiev, mediate dai governi di Berlino e Parigi, hanno concordato nel 2015 l’accordo di Minsk, che mira a portare la pace nell’Ucraina orientale. Lì l’esercito ucraino e i separatisti filorussi si fronteggiano. Secondo le stime delle Nazioni Unite, dal 2014 più di 14.000 persone sono state uccise negli scontri tra le due parti in Donbass.

I colloqui al ministero degli Esteri ucraino riguardano una terza parte invisibile: la Russia

Barbock ha descritto la situazione nella zona di conflitto come “più che frustrante”. Per lei è chiaro che l’integrità territoriale dell’Ucraina non è in discussione. Barbock ha detto che la Germania “farebbe di tutto” per garantire la sicurezza del Paese. Se la Russia invaderà l’Ucraina, avrà un “prezzo pesante”. “E lo intendiamo molto seriamente”, ha aggiunto. Tuttavia, Barbuk si rifiutò di nuovo di consegnare armi a Kiev, citando la storia tedesca. “Sappiamo da dove possiamo ottenere le armi e sappiamo come usarle per difendere il nostro territorio”, ha detto Kuleba.

READ  Ucraina!: Il Ministero degli Affari Esteri si prepara a evacuare i tedeschi - Politica all'estero

Scholz invita a compiere passi verso il relax

L’escalation del conflitto in Ucraina ha messo in ombra tutte le altre questioni nel primo viaggio all’estero del Cancelliere Olaf Schultz quest’anno. Schulz e il suo ospite spagnolo, il primo ministro Pedro Sanchez, hanno esortato il governo russo a prendere “passi chiari” per calmare la situazione. Il cancelliere di Madrid ha sottolineato che la situazione al confine ucraino-russo è “estremamente pericolosa” e preoccupa i governi di Berlino e Madrid. Schultz ha avvertito che l’aggressione militare contro l’Ucraina “avrebbe gravi conseguenze politiche ed economiche”. “Ecco perché è nostro dovere fare tutto ciò che è in nostro potere per evitare un tale sviluppo, di cui alla fine tutti soffrono”.

Spagna Madrid |  conferenza stampa |  Olaf Schulz e Pedro Sanchez

Unità nella politica ucraina: il cancelliere Olaf Schultz e il primo ministro Pedro Sanchez

Schulz ha ritenuto positivo che ci fosse di nuovo una “serie completa di formule di discussione”. Ora anche il format Normandia va “rianimato”. Il Modello Normandia riunisce Russia, Ucraina, Francia e Germania per trovare soluzioni al conflitto nell’Ucraina orientale. Tuttavia, le trattative sono attualmente sospese.

Alla domanda di un giornalista se il governo federale stesse mantenendo la sua posizione sull’oleodotto Nord Stream 2 del Mar Baltico e sull’embargo sulle consegne di armi all’Ucraina, Schulz ha spiegato che il governo stava agendo “in modo molto uniforme su questo problema”. Ciò include anche rimanere saldi nella continuità di ciò che i governi tedeschi hanno fatto in modo intelligente su questo tema in passato.

La NATO rifiuta il progetto

Nelle ultime settimane, la Russia ha ammassato circa 100.000 soldati al confine con l’Ucraina. L’Occidente teme un’invasione, che il governo di Mosca rifiuta. Per sua stessa ammissione, la Russia si occupa di garanzie di sicurezza. Tra l’altro, il presidente Vladimir Putin chiede un impegno della NATO a non includere l’Ucraina nell’alleanza militare transatlantica.

READ  Stoccolma: sparato a un uomo di 34 anni nella reception di un hotel - notizie dall'estero

Allianz, a sua volta, rifiuta categoricamente tale definizione. Invece, l’Occidente chiede il ritiro delle forze russe dalla zona di confine. La scorsa settimana, Lavrov ha chiesto alla NATO e agli Stati Uniti di rispondere rapidamente e per iscritto alle richieste russe.

Storia storica

Barbock ha scelto il 30° anniversario della ripresa delle relazioni diplomatiche tra la Germania e l’ex Repubblica sovietica come data per la sua visita inaugurale a Kiev. Dopo il suo arrivo, il ministro ha incontrato per la prima volta i rappresentanti dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), che monitora la situazione nell’Ucraina orientale. Poi, nel 2014, sono stati deposti fiori al memoriale delle vittime delle proteste di Maidan. All’ordine del giorno c’è anche un incontro con il presidente Volodymyr Zelensky.

Ucraina Kiev |  Annala Barbuk al Monumento dei Cento Cieli

Barbuk al memoriale dei Cento Celesti a Kiev, dove vengono commemorati i manifestanti uccisi nel 2014

Barbock vuole volare a Mosca lunedì sera, dove il giorno successivo è prevista una cerimonia di deposizione delle corone di fiori per la Tomba del Milite Ignoto. Poi c’è la visita inaugurale di Lavrov. Prima di lasciare Berlino, il ministro degli Esteri della coalizione Spd, Verdi e FDP ha sottolineato: “Come nuovo governo federale, vogliamo relazioni sostanziali e stabili con la Russia”.

jj/uh (dpa, afp, rtr)