Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Azione richiesta: quota di Deutsche Post: massiccia ondata di reclami – Federal Network Agency chiede multe contro Deutsche Post | notiziario

“Il governo federale intende modificare la legge postale. Sto facendo una campagna affinché l’Agenzia federale per le reti, in quanto autorità di vigilanza, abbia più spazio di manovra”, ha detto Müller a Bild am Sonntag. “Al momento possiamo solo accettare reclami e poi emettere un sollecito. Non è sufficiente”.

Il capo dell’autorità di vigilanza ha già idee concrete sugli strumenti che potrà utilizzare per rendere Deutsche Post più affidabile in futuro. “L’autorità di vigilanza dovrebbe essere in grado di verificare in modo indipendente la causa del ritardo. Per il momento dobbiamo fidarci dei dati della Posta”, ha affermato Müller. “E se gli standard di qualità legale non vengono rispettati, dovremmo avere la possibilità di imporre multe alle aziende”.

La Federal Network Agency ha stabilito un nuovo record di 43.500 reclami sulla consegna della posta nel 2022. “Provengono da tutta la Germania, alcuni di loro sindaci, amministratori distrettuali, aziende la cui importante posta aziendale non viene più consegnata in modo affidabile”, ha affermato Müller. A dicembre il numero di reclami mensili non è aumentato rispetto a novembre, ma questo può essere spiegato solo da uno sforzo natalizio speciale. “Le persone pagano le spese di spedizione tutto l’anno e hanno anche il diritto di consegnare le lettere in tempo tutto l’anno”.

Un’ondata di reclami tiene sotto scacco Deutsche Post

La rabbia della posta ha raggiunto il picco successivo. A ottobre, la Federal Network Agency ha ricevuto più reclami rispetto a qualsiasi mese precedente e nel 2022 ci sono state trasmissioni più significative che in qualsiasi momento dell’anno. Come ha annunciato domenica on demand l’autorità di vigilanza di Bonn, l’anno scorso ha ricevuto circa 43.500 reclami, quasi il triplo rispetto al 2021: ce ne sono stati 15.118, superando di gran lunga il precedente record annuale di statistiche iniziato dieci anni fa. 18.867 reclami contati.

READ  Il DAX è significativamente più debole: Corona controlla strettamente il mercato azionario

I reclami sono diretti contro l’intero settore tedesco delle lettere e dei pacchi, ma la maggior parte dei commenti sulle spedizioni in ritardo o perse riguarda il leader di mercato Deutsche Post. Secondo informazioni obsolete delle autorità, la Posta è responsabile del 91% delle esperienze negative segnalate dai consumatori all’Agenzia federale per le reti.

Deutsche Post riferisce di problemi interni, che attribuiscono a un alto livello di assenze per malattia ea una ricerca generalmente difficile di lavoratori. Un portavoce dell’azienda ha affermato che quest’anno “si farà di tutto per migliorare ulteriormente la qualità della consegna nonostante le condizioni ancora difficili”. Ha fatto riferimento alla contrattazione collettiva recentemente avviata e alla minaccia di scioperi di avvertimento.

Nei colloqui di contrattazione collettiva, Verdi chiede un aumento salariale del 15%, che Post considera irrealistico. È molto probabile che presto i rappresentanti del personale vorranno aumentare la pressione. C’è già stato il primo piccolo sciopero di avvertimento da parte del sindacato DPVKOM a Magdeburgo, e nelle prossime settimane potrebbero seguire altri scioperi su scala più ampia. Quindi è probabile che l’arrivo di molte spedizioni subisca un notevole ritardo, il che può aumentare il malcontento già esistente tra i consumatori.

I problemi all’ufficio postale sono iniziati in estate: a quel tempo, un gran numero di segnalazioni di malattia Corona ha confermato che in alcuni luoghi non c’erano abbastanza addetti alle consegne per consegnare lettere e pacchi. I critici hanno accusato The Post di essere sull’orlo del baratro in termini di personale e ora ha ottenuto la ricevuta. E il deputato di sinistra del Bundestag, Pascal Maeser, parla di “un’enorme pressione sui rimpatriati, che ora grava pesantemente su Deutsche Post e di conseguenza ha ripetutamente tagliato il personale”. Questa politica del personale deve finalmente finire, afferma Maiser.

READ  Nuovo arrivato in borsa: le azioni Porsche si battono per il livello del prezzo di emissione il giorno dopo l'IPO | newsletter

Il gruppo ha avviato misure di emergenza: per riprendere il controllo di quanto stava accadendo, i flussi di posta sono stati deliberatamente rallentati in alcune aree di consegna e le lettere sono state recapitate lì solo ogni giorno. All’inizio di novembre, la direzione ha ammesso gli errori. Nel frattempo, tuttavia, i problemi di consegna si sono in qualche modo attenuati ed “è chiaro che le cifre operative chiave si stanno sviluppando in una direzione positiva”, ha affermato all’epoca il team di Postal Management.

Dai numeri mensili, infatti, si può dedurre che il peggio è passato. A luglio, la Federal Network Agency ha ricevuto 3.098 denunce, ad agosto 3.473, a settembre 4.994, a ottobre 9.436, a novembre 7.000 ea dicembre 6.900: le ultime due cifre mensili sono approssimative perché la valutazione non è ancora completa. Vale la pena notare una leggera diminuzione da novembre a dicembre, poiché il volume delle spedizioni nell’ultimo mese dell’anno è molto più alto del solito a causa delle attività natalizie. Il fatto che il numero dei reclami non sia aumentato può essere visto come prova della graduale mitigazione dei problemi di consegna.

Per quanto riguarda gli oltre 1 miliardo di lettere e pacchi trasportati in Germania ogni mese, il numero di reclami è una percentuale molto piccola. Tuttavia, molte persone che sono arrabbiate per le spedizioni ritardate, perse o inviate in modo errato non dovrebbero contattare affatto un’agenzia di rete, perché non sono ancora a conoscenza della possibilità di presentare un reclamo o perché è troppo difficile per loro farlo.

L’anno scorso, la Federal Network Agency ha avviato 86 indagini a causa di numerosi reclami. L’anno precedente erano solo 17. Tali test – sia a Bochum, Kamp-Lintfort, Eschweiler (tutto il Nord Reno-Westfalia), Gottmadingen (Baden-Württemberg), Schwaig (Baviera) o Bernau vicino a Berlino – sono avvertimenti scritti a cui l’ufficio postale deve prestare attenzione. Secondo il sito web della Federal Network Agency, la situazione delle consegne nella maggior parte delle regioni ispezionate in cui Post ha impiegato personale aggiuntivo si è stabilizzata o è aumentata in modo significativo.

READ  Le negoziazioni in borsa iniziano mercoledì 6 luglio 2022

Secondo il quotidiano, parte dell’aumento delle denunce si spiega con l’ampia copertura mediatica dei problemi: ieri i cittadini che ancora ignoravano il problema, dopo aver letto il giornale, hanno denunciato i propri problemi all’agenzia di rete che non avrebbe mai essere. È stato registrato senza resoconti dei media.

I problemi di consegna arrivano nel momento peggiore possibile per Deutsche Post. Perché i politici federali stanno finalmente iniziando a correggere il codice postale completamente obsoleto. Dato l’elevato numero di reclami, il capo della Federal Network Agency, Klaus Müller, ha sostenuto la possibilità di sanzioni nell’ambito di questo emendamento per esercitare maggiore pressione sulla Posta Svizzera.

Sono sempre più numerose le voci del Bundestag che sostengono questi mezzi di pressione e vogliono renderli possibili nella prossima riforma legislativa. “L’ondata di lamentele rende chiaro che un indirizzo amichevole all’ufficio postale non aiuta”, ha detto il membro FDP del Bundestag Reinhard Hoppen. L’opzione di imporre sanzioni è diventata più urgente.

Francoforte (Dow Jones) /

BONN (dpa-AFX)

Prodotti gru selezionati su Deutsche Post AGCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Seleziona semplicemente la gru desiderata e ti mostreremo i prodotti aperti adatti presso Deutsche Post AG

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su Deutsche Post AG

Fonti di immagini: Deutsche Post, Erasmus Wolf / shutterstock.com