Aprile 23, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Attraverso la sinestesia, Anna sente il dolore degli altri

Attraverso la sinestesia, Anna sente il dolore degli altri

Mirror Touch: la speciale sinestesia fa sentire ad Anna il dolore degli altri

  • e-mail

  • è diviso


  • Di più

  • Cinguettio


  • Incalza


  • Segnala un errore

    Hai notato un errore?

    Si prega di segnare le parole rilevanti nel testo. Segnala il bug alla redazione in soli due clic.

    Non c’è ingegneria genetica nella pianta

    Ma non preoccuparti:
    Geneticamente modificati
    Lei

Assaggia le parole o ascolta i colori. Quasi tutti i ventenni sono considerati politici, eppure il fenomeno non è ancora molto conosciuto. Lo psichiatra Markus Zeidler avverte che l’ignoranza è un problema e può farti star male. Uno sguardo in un mondo che agli estranei sembra fantascienza. Ma scientificamente provato.

Quando Anna Mandel aveva solo sette anni, era seduta al tavolo della cucina con suo cugino. Intorno a loro infuria una festa di famiglia. Parenti, conoscenti, schiamazzi, torta alla crema, e tra suo cugino dicendo che i cinque erano figli. Ma questo non può essere, perché i cinque sono rossi. Sempre. Almeno per Anna.

Come sua cugina, Anna è coniugata. Per loro, le percezioni sensoriali sono collegate. Parole, numeri e persino pensieri e sentimenti sono colorati per loro. E quando Anna canta, vede forme architettoniche. Ad esempio, un’impalcatura in acciaio inossidabile su cui puoi camminare. O uno più piccolo di velluto giallo con fiocco.

E Anna ha un’altra forma speciale e rara di sinestesia, che si chiama sinestesia a specchio. Sente il tocco o il dolore di altre persone, che si riflette nel suo corpo, anche se vede solo la scena del film.

Sembra folle, ma non lo è. Può anche essere scientificamente provato.

La sinestesia è un dono, non una malattia, un’allucinazione o una fantasia

“Circa dieci o venti anni fa, la sinestesia veniva liquidata come fantasia, allucinazione o vanità”, spiega. Marcus Zeidler medico senior presso la Hannover Medical School e uno dei pochi esperti nel campo della sinestesia in Germania.

“La sinestesia è un fenomeno neurologico nelle persone sane”, conferma lo psichiatra, “un talento”. I sensi possono essere combinati in più di 150 modi diversi. Ogni persona che sincronizza i codici individualmente. Quindi i cinque possono essere marroni, rossi o di un colore completamente diverso. Possono essere associati anche tratti della personalità come atletismo, cordialità o malizia.

Nella circolazione nucleare, diverse regioni del cervello si illuminano in parallelo

L’esperto spiega che le miscele sensoriali possono essere provate scientificamente. La circolazione nucleare, che rappresenta il metabolismo cerebrale, mostra che diverse regioni del cervello, come i centri uditivo e visivo, sono attive contemporaneamente nelle persone con sinestesia.

“Quando una vittima è in una risonanza magnetica e premo un tasto del pianoforte, il centro uditivo e il centro visivo vengono attivati, per esempio.” “Le prove scientifiche sono importanti per non essere dichiarati pazzi”, dice Anna.

“Il problema con le prove scientifiche è che non veniamo dichiarati pazzi.”

Anna Mandel

Lo psichiatra Zeidler: “Uno su venti soffre di sinestesia”

Con diversi casi di sinestesia, incluso il tocco allo specchio e un talento in più, Anna è un caso speciale. Ma la sinestesia, di solito in parallelo, non è più un fenomeno così raro come si pensava in precedenza.

“Uno studio presuppone che sia coinvolto circa il cinque percento degli esseri umani”, afferma Zeidler. “Ciò significa che almeno ogni ventenne soffre di sinestesia”. Tuttavia, molti non lo conoscono o non possono nominarlo da molto tempo.

Come nasce la sinestesia?

Questo non è stato ancora definitivamente chiarito. L’accumulazione familiare si riferisce all’eredità ereditaria. Zedler sottolinea che vengono discussi anche altri concetti che non si escludono a vicenda.

Una teoria afferma che fino all’età di tre mesi tutti hanno le connessioni neurali nel cervello tipiche della sinestesia. Si dice che le persone con sinestesia abbiano geni che impediscono a queste connessioni di atrofizzarsi come previsto dalla natura. Viene discussa anche la cosiddetta iperconnessione, cioè un ulteriore livello di coscienza, come l’attivazione incrociata di aree sensoriali adiacenti o funzionalmente prossimali e la mancanza di funzioni di inibizione.

“Qui con la tua penna, quello era un tocco di specchio adesso.”

Anna e sua cugina non parlano ai genitori delle loro percezioni. “Forse a volte è stato stressante”, dice. “Ma non avrei rinunciato alla sinestesia.” Ma ovviamente prima doveva trovare la sua strada. Impara a gestire i “trigger”.

Ad esempio: “Hai sentito parlare delle pinne di squalo? La pinna viene tagliata da uno squalo vivo. Quindi crolla sul fondo del mare, completamente incapace di muoversi, dove giace e muore”. “È insopportabile.” Inoltre non mangia carne – “ovviamente” – e dirige un’organizzazione per la conservazione marina.

Il secondo esempio si svolge nel mezzo della video intervista: io (il montatore) mi tiro la matita sul collo e inciampo nella piccola cavità appena sotto la laringe. completamente inconscio. Finché Anna sussulta e le afferra il collo. “Qui con la tua penna, quello era un tocco di specchio ora”, spiega.

come coniugato Si è sempre “confusi”, dice Anna. È come essere “sempre sotto l’LSD”. Le tecniche calmanti la aiutano: meditazione, yoga, esercizi di respirazione, uscire nella natura.

Anche quelli intorno a te conoscono i loro fattori scatenanti. Se i suoi figli volevano vederla in un film, spesso dicevano: “Mamma, ora devi chiudere gli occhi e coprirti le orecchie”.

D’altra parte, gli oggetti luminosi sono, ovviamente, particolarmente luminosi. “Quando vedo una foto di qualcuno che cammina sulla neve fresca diretto in chiesa al mattino quando splende il sole. Poi la sento, e poi sento il sole che splende”.

“Quando vedo una foto di qualcuno che cammina sulla neve fresca verso la chiesa al mattino e il sole splende. Poi ne sento l’odore e poi sento il sole che splende”.

Anna Mandel

Per Anna è così: “Grazie alla sinestesia, il mio mondo è ricco, denso, intrecciato e fluido, e ho a che fare in modo più diretto con persone meravigliose che sentono e sperimentano altrettanto fortemente”.

Ma è importante trovare un’area in cui puoi usare il tuo talento, dice, come consiglio per altre persone con sinestesia. Per loro è un’arte. Ha studiato filosofia e scultura e ha lavorato come cantante improvvisata. Oggi Anna è un’artista a tempo pieno e gestisce un’organizzazione per la conservazione marina. “Beh, in realtà, come artista, sono un ambientalista marino: sembra strano, ma la combinazione è così sincronizzata”, dice.

Kandinsky, Lady Gaga o Helen Grimaud: la sinestesia è comune tra gli artisti

Quindi Anna si adatta alla foto. La sinestesia sembra essere prevalente, soprattutto tra gli artisti. “La loro arte è sfaccettata, più stilizzata, perché la vivono emotivamente in modo più forte”, spiega Zedler. Wassily Kandinsky e Franz Liszt, ad esempio, erano famosi. E ora è Lady Gaga o Helen Grimaud o Billie Eilish o Hans Zimmer.

Zeidler descrive anche la sinestesia come “un colpo di fortuna di cui tutti possono essere felici”. Tuttavia: diventa un problema se non viene riconosciuto o diagnosticato erroneamente. Sfortunatamente, questo è relativamente comune e in molti casi non si tratta di cattive intenzioni, ma piuttosto di ignoranza.

“Quando i genitori ansiosi riferiscono che i loro figli vedono lettere e giorni della settimana in colori chiari o incontrano numeri come oggetti con tratti della personalità, spesso provano ansia iniziale o addirittura impotenza, anche tra esperti”. Conseguenze di farmaci sbagliati.

Anna ricorda anche il consiglio che lei e altri sinesteti ricevettero all’inizio degli anni ’90: “Non dirlo a nessun dottore, diagnosticano la schizofrenia e prescrivono farmaci psicotropi”.

La malattia mentale è una diagnosi errata pericolosa

Secondo Zeidler, è vero il contrario. Molte comunicazioni avvengono nel cervello dei sinesteti. Sono quindi particolarmente orientati alle prestazioni, altamente intuitivi, altamente socialmente competenti e comprendono più velocemente.

Sono considerati meno inclini a soffrire di malattie mentali. “Ipotizziamo che la sinestesia sia un certo fattore protettivo”, dice. Spera che ulteriori ricerche portino a trattamenti migliori per le malattie mentali.

Ad ogni modo, si può imparare dai coniugati. “Come proteggersi da situazioni stressanti? Flessibilità delle parole chiave. Le sue tecniche, come la meditazione o la respirazione, possono aiutare chiunque in situazioni stressanti. “Soprattutto, l’educazione sulla sinestesia è importante per Zeidler. “È attraverso quella conoscenza e comprensione.”

Proprio come Anna. Quando finalmente riuscì a capire perché si sentiva così, sua madre aveva pianto tutta la notte. “Mi ha detto che ora, dopo 30 anni, finalmente mi capisce”.

Secondo l’Associazione tedesca della sinestesia, questa è la forma più comune di sinestesia

  • Sincronizzazione dei colori dell’alfabeto: Lettere e/o numeri sono strettamente correlati all’impressione del colore
  • Udito colorato: I suoni e/o la musica sono percepiti simultaneamente nel colore e/o nella forma
  • Sequenza spaziale della sinestesia: Unità di tempo come giorni della settimana, mesi, anni o numeri hanno un certo ordine spaziale o posizione nella mente
  • Marcatura del linguaggio ordinale (OLP): Non vengono determinati solo il colore e la forma, ma anche il genere, i tratti caratteriali e, se necessario, i sentimenti.
  • Sinestesia: Gli stati emotivi sono visti a colori e/o come forma.
  • Sincronizzazione colore persona: Ai caratteri viene assegnato un colore distinto. È anche possibile impostare i numeri.
  • Sincronizzazione del nastro: Visualizza le parole pronunciate, ascoltate e pensate come un “news ticker” o come parole che appaiono davanti al tuo occhio interiore per millisecondi.
  • Sinestesia lessicale e gustativa: Le parole hanno un sapore e/o una consistenza speciale percepiti sulla lingua.
  • Altre forme di sinestesia: Spesso anche saporiE AromaterapiaO Sensazioni corporeePiace Dolore Accompagnato da sensazione visiva sincronizzata.

Soffri di sinestesia? È qui che inizi Sul questionario della German Concurrent Anesthesia Society