Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Addio, Germania!”: i beduini fanno infuriare gli immigrati

Aggiornato il 3 gennaio 2022 alle 22:51

  • È stato “davvero faticoso”, ha ammesso l’immigrato di Dubai Ushi Mosch nel documentario VOX “Addio Germania!”
  • L’agricoltore ha subito pesanti perdite a causa della crisi della Corona e la sua forza lavoro le stava prosciugando l’ultimo nervo.
  • Di tutte le persone, il suo ex ragazzo si rivela essere un salvagente nei momenti di bisogno.

Puoi trovare altre notizie in TV e in streaming qui

“Impossibile” si sono lamentati di recente sei dipendenti”Addio Germania! l’immigrata Ursula Mosch, alias Kamel Oshi, nell’episodio in corso del documentario VOX.

In effetti, le cose stavano migliorando nella loro beauty farm Dubai, dove ha vissuto per 21 anni e si è fatta un nome con autentici eventi nel deserto. Otto mesi di divieto di eventi causato da Corona l’avevano colpita duramente: ha dovuto vendere cinque cammelli e licenziare alcuni dipendenti.

Baci, baci: Camille O’Shea è molto affezionata ai suoi animali.

© RTL / gut.tut.gut

Ma ora gli ospiti devono finalmente tornare: il pastore tedesco della locale comunità evangelica, Johannes Matthias Roth (54), ha voluto organizzare una serata di meditazione con 20 partecipanti provenienti da tutto il mondo, ha scelto come location la fattoria O’Shea e prenotato anche il catering. Questo significa finalmente di nuovo reddito, ma ovviamente anche molto lavoro.

Solo: i beduini sudanesi che lavorano per Auchi spesso preferivano sdraiarsi al sole e dormire aiutandosi. E il pane, cotto senza motivo, ti era incastrato tra i denti perché pieno di sabbia! Di nuovo nuovo, decise Uschi dopo aver assaggiato, ma almeno si sentiva più a suo agio a provarne due.

Riuscirà l’ex fidanzato di Kamel Oshi a salvare?

Infine, anche la serata è stata un completo successo, grazie anche alla specialità dell’oshi: pollo al forno macinato con una miscela segreta di spezie. “Assolutamente delizioso!” Uno dei partecipanti ha elogiato con entusiasmo. Tuttavia, la mancanza di leadership dei suoi sei dipendenti ha reso O’Shea molto entusiasta. Doveva essere trovato un nuovo caposquadra severo, lei stessa era stanca di questo ruolo.

Il suo ex fidanzato Ahmed era la soluzione? Comunque, l’ho chiamato e ho chiesto aiuto. Il fatto che lui, come il suo staff, provenisse dal Sudan non aveva un buon rapporto – dieci anni prima che le differenze culturali portassero alla fine – ma poteva essere un vantaggio per la collaborazione, perché sapeva più di lei come affrontare il giovani. Fondamentalmente, gli Uschi volevano tenerli, perché erano esperti nella vita del deserto e nell’allevamento dei cammelli. Ahmed ha detto che avrà tempo solo tra poche settimane, ma poi l’aiuterà. Ha mantenuto la sua parola!

È emigrato e ha guadagnato fama nel processo – diversi eroi della serie VOX di successo “Goodbye Germany” sono riusciti a farlo. © ProSiebenSat.1

Si scopre che l’arte del vernissage è stata un completo successo

Nonostante la luce in fondo al tunnel, O’Shea voleva fare affidamento su un’altra fonte di guadagno, anche se ammetteva di essere “veramente nervosa”. Le è stato insegnato a dipingere da artisti famosi come Richard Algayer (72) e Gerhard Rohenstroth (1932-2016) e ora ha fatto rivivere la sua vecchia passione.

Ha investito 1.200 euro nella vaga speranza di farsi un nome come artista: ha affittato i locali del Dubai International Centre for the Arts nel distretto di Jumeirah e ha allestito una tenda con cuscini di seduta, dove ci sarebbe stato del finger food. Ma ne varrà la pena se un numero sufficiente di visitatori verrà nella tua residenza?

Addio Germania, Wax, immigrati, Dubai, Kamel Oshi, crisi Corona, Doku soap
Un eccitato O’Shea a casa sua: “Sono contento di aver avuto dei fiori a cui aggrapparmi!”

© RTL / gut.tut.gut

desideri! Anche l’ambasciatore tedesco, Ernst Peter Fischer, sua moglie Maria e alcune persone vicine alla famiglia reale di Dubai hanno reso omaggio – e gli ospiti erano pieni di elogi per l’arte di Oshi. Quella sera vendette persino sette opere e O’Shea ricevette l’ordine di acquistarne altre due. Una spinta alla fiducia in se stessi, ma anche al successo economico: vincere 2.400 euro è stato il merito della serata!

C’erano anche sempre più prenotazioni alla fattoria per i prossimi mesi. Quindi sembra che i tremori degli ultimi due anni siano finiti e Uchi possa guardare avanti con fiducia ancora una volta. Un abile svevo non viene comunque vittima di bullismo così rapidamente, questo si vede!
© 1 & 1 Posta e media / teleschermo

READ  Gottschalk saluta Jauch all'ultima revisione annuale di RTL