Maggio 22, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Accuse gravi dopo le esplosioni nei laghi italiani

Accuse gravi dopo le esplosioni nei laghi italiani
  1. tz
  2. il mondo

Premere

In Italia imperversa la rabbia per l'esplosione del giacimento I sindacati criticano gli operatori. Sull'omicidio colposo indaga la Procura dello Stato.

Bologna – Il Lago di Suviana in Italia è eruttato pochi giorni fa. Molti sono morti e molti sono scomparsi in questo incidente. Lo shock lasciò lentamente il posto alla mancanza di comprensione di come si fosse verificato il disastro Italia Potere Il sindacato italiano Uil ha mosso gravi accuse contro l'operatore e l'intero settore.

Esplosione offshore in Italia: l'Unione aveva segnalato problemi alla centrale già anni fa

“Già nel 2022, tra luglio e settembre, la nostra organizzazione, attraverso i suoi rappresentanti, ha segnalato alcuni problemi legati alla sicurezza in questa struttura”, ha detto al quotidiano il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri. Repubblica di La. Tutte le informazioni e i documenti relativi al caso verranno ora forniti alla magistratura.

Come l'agenzia di stampa italiana Ansa Sull'accaduto, secondo quanto riferito, la Procura di Bologna ha aperto un'inchiesta ed è al vaglio delle accuse di omicidio colposo e omicidio colposo aggravato. La causa dell'esplosione mortale non è ancora chiara.

Critiche feroci dopo l'esplosione in mare in Italia: “In molti casi si tratta di veri e propri omicidi”

Le critiche dei sindacati al gestore della centrale elettrica Enel sono state dure. Bombardier parla di contratti che “tengono conto solo del profitto e non rispettano la vita umana”. “In molti casi non si tratta di incidenti ma di veri e propri omicidi. Perché se trascuri la sicurezza e perdi una vita umana per guadagnare un'ora o mille euro o un contratto, questi non sono incidenti.

Dopo l'esplosione ci sono state pesanti critiche contro il gestore della centrale elettrica e la Procura della Repubblica sta ora indagando su omicidio colposo. © Guido Calamosca/dpa

Il segretario regionale dell'Uli, Vittorio Galefi, di Bologna, ha spiegato che la magistratura può contare anche sul sostegno regionale per risolvere l'esplosione alla centrale idroelettrica. Ricorda le dichiarazioni verbali e scritte con cui il gestore dell'impianto e il sindacato non erano d'accordo. Si dice che ciò riguardi principalmente il lavoro svolto senza permesso. Anche se i disaccordi non sono direttamente collegati all’incidente, sono comunque un sintomo del problema. Giovedì 11 aprile si è svolto a Bologna uno sciopero generale con lo slogan “Giornata della rabbia”.