Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Xbox Chief rivela i piani di Microsoft per Call of Duty Return

Proprio ieri, il capo di Xbox Phil Spencer ha annunciato Microsoft aveva firmato un contratto di 10 anniPer riportare la serie Call of Duty di Activision sulle piattaforme Nintendo.

Da allora, i fan di tutto il mondo si sono chiesti come si potesse immaginare esattamente questo. Ma ora il CEO di Microsoft sta fornendo a Gaming le prime informazioni sui piani concreti per rendere nuovamente disponibili i giochi CoD sulle console Nintendo.

Nintendo: primi piani per il ritorno della serie Call of Duty

durante un colloquio con Washington Post Abbiamo un’idea più concreta di come potrebbe essere il piano per riportare Call of Duty sulle console giapponesi. Ad esempio, Spencer ha rivelato che ci vorrà del tempo prima che i giochi CoD tornino su Nintendo.

La ragione di ciò è che i lavori su una nuova piattaforma inizieranno solo una volta completata l’acquisizione di Activision Blizzard. Una volta che tutto è a posto, l’obiettivo finale è quello di lanciare tutte le versioni di Call of Duty, comprese le versioni di Nintendo, contemporaneamente. Nello specifico, il capo di Xbox ha spiegato quanto segue:

“Puoi immaginarlo allora [der Deal] Il completamento in quella data, il lavoro di sviluppo per renderlo possibile richiederà probabilmente del tempo… Una volta preso il ritmo, il nostro piano sarà [ein Call of Duty-Spiel] Su PlayStation, Xbox e PC sarà disponibile contemporaneamente anche su Nintendo. ”

Xbox vuole segnare con l’esperienza

Allo stesso tempo, a Spencer è stato anche chiesto come giocare a serie come Call of Duty su una console Nintendo. Sebbene riconosca che poiché un titolo Call of Duty sarà diverso da uno come Minecraft, ci vorrà molto lavoro, il suo team su Xbox avrà molta esperienza con l ‘”allineamento multipiattaforma”.

READ  Le case automobilistiche si arrendono volontariamente e lasciano il posto

“Minecraft e Call of Duty sono due giochi diversi, ma come portare i giochi su Nintendo, come guidare un team di sviluppo mirato a più piattaforme, questa è un’esperienza che abbiamo”, afferma con sicurezza. Infine, Spencer conferma anche di nuovo che l’intenzione è Call of Duty continuerà ad essere disponibile su PlayStation.