Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street Higher – DAX con balzo dei prezzi – Apparentemente prevista la ripresa del Nord Stream 1 – Tesla nel mirino dei sostenitori dei consumatori – Didi Focus, IBM, Belfinger, Delivery Hero, AstraZeneca | newsletter

Martedì il mercato azionario tedesco ha registrato un forte rimbalzo.

subordinare Dax La sessione si è aperta in ribasso dello 0,58 percento a 12884,83 punti, ma le perdite stanno diminuendo con l’avanzare del trading. L’indice è ora di nuovo ben al di sopra dei 13.000 punti. subordinare prenderedax È iniziato con -0,63 percento a 2.906,99 punti, ma è stato in grado di recuperare le perdite e ora è in verde.

Nel pomeriggio, la notizia che la Russia potrebbe voler riprendere la fornitura di gas tramite Nord Stream 1 in misura limitata ha causato un aumento significativo dei prezzi. Secondo le informazioni di Reuters, giovedì dopo il completamento dei lavori di manutenzione dovrebbe riprendere le forniture di gas russo attraverso il gasdotto Nord Stream 1. L’analista Jeffrey Haley della trading house Oanda scrive, secondo dpa-AFX, che il rally del mercato ribassista continua.

Gli investitori si rivolgono all’inflazione dell’Eurozona per il secondo giorno della settimana, che ha raggiunto un nuovo record a giugno, anche secondo i dati finali. Il tasso di inflazione annuo è salito all’8,6% (mese precedente: 8,1). Nel frattempo, secondo gli ambienti informati, la Banca Centrale Europea starebbe valutando un rialzo dei tassi più aggressivo: invece di un aumento dei tassi di 0,25 punti percentuali, si potrebbe decidere anche di alzare i tassi di interesse in maniera più marcata di 0,5 punti.

Clicca qui per una panoramica completa del catalogo

Martedì le borse europee sono amichevoli.

subordinare Euro Stoxx 50 Si sta muovendo leggermente al di sopra della chiusura del giorno precedente martedì. In precedenza aveva scambiato lo 0,38% in meno a 3.498,43 unità.

READ  La guerra contro l'Ucraina: Wall Street in una spirale discendente

L’elevata inflazione e le relative preoccupazioni per un aumento dei tassi di interesse e l’impatto sull’economia continuano a causare incertezza sui mercati azionari. Martedì, gli investitori rivolgeranno la loro attenzione ai dati sull’inflazione zona euro. Il tasso di inflazione annuale è balzato all’8,6%, stabilendo un nuovo record.

Clicca qui per una panoramica completa del catalogo

Martedì gli investitori statunitensi sono più disposti a correre rischi, Wall Street è in aumento.

subordinare Dow Jones Ha iniziato a negoziare in rialzo dello 0,3% a 31.165,91. Con tecnologia pesante Composito Nasdaq Il guadagno iniziale è stato dell’1,36 percento a 11515,00 unità. Entrambi gli indicatori rimangono al di sopra della linea zero nel percorso di trading aggiuntivo.

Ciò consente alle borse statunitensi di recuperare alcune delle perdite di ieri. Tuttavia, il mercato rimane fragile alla luce degli imminenti ulteriori aumenti dei tassi di interesse di riferimento e dell’inflazione persistente. Gli investitori continuano a prestare molta attenzione ai rapporti sugli utili societari statunitensi per valutare in che misura i fattori macroeconomici negativi si riflettono nei risultati trimestrali delle società.

Con IBM ieri un gruppo tradizionale ha presentato i suoi numeri, che non hanno soddisfatto gli investitori. Le prospettive deboli stanno colpendo in particolare il titolo, anch’esso fortemente in rosso davanti al mercato.

Clicca qui per una panoramica completa del catalogo

Martedì le azioni asiatiche non sono riuscite a trovare una tendenza comune.

Notato a Tokyo Nikki Alla fine, è aumentato dello 0,65 percento a 26.961,68 punti.

nella Cina continentale, Barca di Shanghai Nel frattempo, è stato leggermente superiore dello 0,04% a 3.279,43 punti. subordinare Hang Seng A Hong Kong, ha perso lo 0,89% a 20.661,06 unità entro la fine delle negoziazioni.

READ  Per la prima volta in 90 anni: GM non è più leader nel mercato statunitense

Martedì i mercati azionari asiatici sono stati contrastanti. Nel mercato si sono registrate le specifiche negative delle borse americane. Lì, l’aumento dei prezzi del petrolio ha sollevato timori di inflazione e speculazione sui tassi di interesse. In Giappone, invece, si è compensato il trend positivo di inizio settimana dopo le festività.

Clicca qui per una panoramica completa del catalogo