Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Virus Mpox: i farmaci disponibili funzionano bene

Fino a poco tempo fa, il virus Mpox veniva trovato solo in alcune parti dell’Africa quando gli esseri umani venivano infettati attraverso il contatto con animali selvatici. Tuttavia, nel maggio 2022, per la prima volta, si è verificata una grave epidemia al di fuori dell’Africa. I virus si diffondono solo attraverso la trasmissione da uomo a uomo. Questo focolaio in corso ha finora raggiunto più di 100 paesi ed è stato designato dall’Organizzazione mondiale della sanità come un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale. I casi della malattia differivano dai precedenti focolai non solo nel modo in cui venivano trasmessi, ma anche nei sintomi della malattia. Queste differenze nel comportamento dei virus hanno sollevato la preoccupazione che i virus del vaiolo delle scimmie attualmente in circolazione siano cambiati al punto da non rispondere più ai farmaci disponibili.

“Eravamo davvero preoccupati che il virus potesse essersi evoluto in modo tale da renderlo resistente ai trattamenti attuali. Fortunatamente, non è così”, ha affermato l’autore dello studio, il professor Jendrich Senatl dell’Istituto di virologia medica della Goethe-University Frankfurt. /University Hospital Frankfurt.Il team di ricerca ha isolato i virus Mpox da dodici pazienti nell’attuale epidemia e li ha moltiplicati in colture cellulari.Gli isolati sono stati quindi testati per la suscettibilità a tre farmaci disponibili usati per trattarli: ticovirmato, cidofovir e brenchydovir.I risultati hanno mostrato che tutti i 12 isolati hanno continuato a rispondere al trattamento con concentrazioni clinicamente raggiungibili di farmaci di uso comune.

Il virus del vaiolo è strettamente correlato al virus del vaiolo (variola virus), che ha causato epidemie con alti tassi di mortalità fino a quando non è stato debellato con la vaccinazione alla fine degli anni ’70. Mentre il vaiolo, che ora è stato debellato, causava una malattia molto grave con un tasso di mortalità di circa il 30 per cento, il vaiolo è una malattia molto più lieve. Nonostante ciò, il tasso di mortalità è ancora intorno al tre percento.

READ  AHA! Dieci minuti di conoscenza quotidiana: quanto è pericolosa la cannabis per il corpo e la mente? - Podcast sulla scienza