Dicembre 10, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vettel è stanco del centrocampo

8:25

Vettel è stanco del centrocampo

Il tedesco non fa mistero che il suo futuro all’Aston Martin dipenda dalla sua capacità di dargli una macchina competitiva lì. “Voglio vincere”, conferma il quattro volte iridato Parliamo di nuovo con l’AFP.

“Non è un segreto che volevamo essere in vantaggio come squadra, ma ora siamo indietro”, ammette, spiegando, “Quando ho iniziato non mi importava. Ma non sono qui per finire fuori dalla top 10 . Voglio vincere.”

È “viziato” in questo senso perché sa cosa si prova a vincere gare e titoli. “Non ho ancora preso una decisione sul mio futuro”, conferma Vettel, il cui contratto scade a fine anno.

Secondo queste affermazioni, sembra che più anni con la squadra di centrocampo siano alquanto improbabili.

13:58

McLaren: Costruiremo sempre la trasmissione da soli

Alcune squadre acquistano la trasmissione come pacchetto con il motore. Tuttavia, anche questo non sarà un problema per la McLaren in futuro. “Il cambio è sicuramente qualcosa che costruiremo sempre da soli”, spiega Andreas Seidl quando gli viene chiesto.

“La trasmissione può anche fare la differenza in termini di prestazioni”, spiega il capo del team McLaren. Pertanto, l’acquisto non è un’opzione, anche se è più economico che costruirne uno da soli.


13:37

Brandel: Russell è migliore di Hamilton

La domanda è stata posta spesso nelle ultime settimane: Russell può gestire meglio una Mercedes difficile grazie alla sua esperienza alla Williams? “Penso che George gestisca una brutta macchina meglio di Lewis”, afferma Martin Brundle.

L’esperto del paradiso spiega: “Doveva dominare la Williams per tre anni e ottenere risultati migliori di quelli che avrebbe permesso.” Quindi “non era affatto sorpreso” che Russell Hamilton stesse rendendo la vita difficile alla Mercedes.

“Questo è esattamente quello che mi aspettavo da lui”, ha detto Brandel. A Miami ce l’ha fatta Russell Hamilton Dietro di lui nella quarta gara consecutiva.


13:15

Cosa stai facendo… in realtà?

Ricordi Sergey Sirotkin? Il russo ha guidato la stagione di Formula 1 per la Williams nel 2018. Ma nella sconfitta FW41 è bastato solo per guadagnare un punto in 21 gare, e poi la sua carriera in prima classe si è conclusa di nuovo.

Il 26enne ha accettato un nuovo lavoro presso la Federazione automobilistica russa. Dal 1 maggio ricopre la carica di “CEO”, che può essere meglio tradotta come amministratore delegato.

Il suo nuovo lavoro fa parte di una più ampia ristrutturazione nella Federcalcio russa. Attualmente, gli atleti battenti bandiera russa non possono partecipare alle gare ufficiali della FIA.


12:56

#ChiediMST

Sempre in linea con l’argomento di oggi: Josephine vorrebbe sapere cos’è un file Vendo Aston Martin ad Audi Per influenzare i piloti. Devi sapere che l’Audi non entrerà in Formula 1 prima del 2026.

Fondamentalmente, vuoi un autista tedesco lì. Ma nel 2026 Vettel avrà già 39 anni. Non è probabile che continuerà a guidare in Formula 1. Quindi probabilmente non lo riguarderà comunque.

E Lance Stroll continuerà sicuramente a guidare la squadra finché suo padre sarà al comando. Ma se l’intera squadra viene svenduta, il suo futuro sarà incerto. Al momento sono solo speculazioni.

Puoi leggere quello che sappiamo su Aston Martin e Audi qui!


12:37

E anche l’Alfa Romeo con il “grande” aggiornamento di Barcellona

Non sarà solo l’Aston Martin a portare nuove parti in Spagna. “Stiamo per ricevere un grande aggiornamento”, ha detto Frederic Vasseur, Team Principal dell’Alfa Romeo. Porterà un nuovo sottocarro ma anche altre parti al veicolo.

L’allenatore Xavi Pujolar aggiunge che l’obiettivo della modernizzazione del Barcellona non è attaccare in attacco. “Per il campionato, i nostri obiettivi realistici sono le Alpi, l’Alpha Tauri e la McLaren”, afferma.

Ferrari, Red Bull e Mercedes sono solitamente molto lontane. L’aggiornamento probabilmente non cambierà nulla al riguardo, motivo per cui l’obiettivo del Barcellona è quello di essere di nuovo in testa al centrocampo, come ha fatto di recente a Miami.

L’Alfa Romeo è attualmente nel Campionato del Mondo P5. La McLaren davanti a lui manca di 15 punti.


12:15

Schumacher e Vettel hanno un futuro in Formula 1?

Naturalmente, questa domanda si adatta bene al nostro grande argomento di oggi, giovedì. Ed è esattamente ciò che l’esperto di Formula 1 Mark Saurer ha, e molto altro ancora Nel nostro nuovo video Matrouh!

Cosa sa fare bene Schumacher? Di che tipo di professione ci affidiamo alla Formula 1? E cosa farà Sawyer se il posto di Vettel è in vista della scadenza del suo contratto alla fine di quest’anno?

In un’intervista, il caporedattore Christian Nimmervall ha chiarito per la prima volta la questione di chi fosse il responsabile della collisione tra i piloti Haas e Aston Martin al Gran Premio di Miami. Ma evidenziamo anche il “quadro generale”.


11:58

Tsunoda sconcerta le scarse prestazioni

I giapponesi sono partiti dalla nona posizione domenica a Miami. Ma in gara è solo rientrato e non ha ottenuto punti. Non ha alcuna spiegazione per questo. Alzò le spalle: “Non lo so”.

“Non ha avuto ritmo o presa” dall’inizio. “Era esattamente l’opposto della situazione a Imola”, dice. Lì, al settimo posto, ha ancora il miglior risultato stagionale di AlphaTauri finora.

Invece, era di nuovo simile a quello che era stato prima a Melbourne. Le gomme erano granulose dal secondo giro. “Dobbiamo analizzare qual è il problema”, spiega Tsunoda.

Miami è stata la prima gara nel 2022 che AlphaTauri non è riuscita a segnare.


11:40

Villeneuve: Sainz non è al livello di Leclerc

Il campione del mondo 1997 crede che la battaglia per il campionato del mondo sarà decisa tra Verstappen e Leclerc quest’anno. “[Beide Teams] Ho un leader che non è identificato dalla squadra, ma sulla strada giusta”, ha detto Villeneuve.

Nella sua colonna in “Formule1.nl” Scrive: “Verstappen e Leclerc divennero naturalmente il numero 1. […] Carlos Sainz e Sergio Perez, chiamiamolo ‘aiutanti’, possono vincere le gare”.

“Ma non sono all’altezza dei piloti numero 1”, è sicuro.


11:21

Mercedes: Che fine ha fatto la safety car?

Ricordiamo: Hamilton non era contento domenica perché il team voleva decidere se scavare durante la tappa di safety car. C’è stata una leggera discussione alla radio.

“Non hai tutte le informazioni sulla pista”, spiega lo stesso Hamilton, aggiungendo: “Quindi quando hai la responsabilità di prendere una decisione, è come se stessi giocando d’azzardo, e questo non mi piace”.

Ora anche Mike Elliott ha commentato questo. A Hamilton è stato chiesto la sua opinione “perché non c’era una risposta giusta o sbagliata”. Se Hamilton avesse istigato, avrebbe perso la posizione a favore di Russell.

Se non fosse stato prelevato, e alla fine è stato così, sarebbe rimasto davanti a Russell ma avrebbe avuto le vecchie gomme. “A volte il pilota si sente meglio in macchina”, ha detto Elliott.

Ma alla fine semplicemente non c’era via d’uscita soddisfacente.


11:01

9 anni fa oggi…

… Fernando Alonso ha vinto il Gran Premio di Spagna 2013. Difficile credere che sia stato l’ultimo due volte campione del mondo di Formula 1 a vincere finora!

Mi viene in mente questa serie di immagini. Perché se Alonso vincerà un altro Gran Premio a un certo punto, raggiungerà il numero uno, di gran lunga…


10:44

Brandl: la nuova Mercedes resta un ‘mistero’

Toto Wolff ha confermato nel fine settimana che la Mercedes non abbandonerà l’attuale concept. “Pensiamo che il nostro concetto abbia il potenziale per essere all’avanguardia”, ha affermato il capo del team di Miami.

Anche l’esperto di cielo Martin Brundle la pensa così: “C’è una buona macchina là fuori da qualche parte. È davvero ben nascosta.” Ed è proprio questo il problema. Perché W13 “semplice puzzle” quest’anno.

Nel frattempo, Miami è stato il fine settimana per cui la Mercedes era probabilmente la più preoccupata finora, perché dopo il miglior tempo di Russell di venerdì, è caduta di nuovo completamente.

“La squadra non sapeva perché fosse così”, ha detto Brandl. Come è noto, nulla è cambiato.




09:59

Buone valutazioni TV negli Stati Uniti

Secondo ESPN, domenica una media di 2,6 milioni di persone ha guardato il GP di Miami alla televisione statunitense. Questo è il maggior numero di spettatori che l’emittente abbia mai ottenuto in una gara di Formula 1 trasmessa in diretta.

Un successo completo per la classe premium. Ma per mettere i numeri in prospettiva: il Super Bowl è visto regolarmente da oltre 100 milioni di fan negli Stati Uniti. Quest’anno sono stati 101 milioni.

Quindi la Formula 1 ne ha ottenuto poco più del 2,5%.



9:21

Mercedes: Perché sei andato in malora dopo venerdì?

Le Frecce d’Argento continuano a porsi questa domanda. “Questa è davvero un’ottima domanda”, ha detto l’allenatore Mike Elliott, spiegando che la Mercedes non è mai stata così competitiva quest’anno come lo era venerdì a Miami.

“Abbiamo apportato alcune modifiche tra venerdì e sabato”, afferma. Tuttavia, questo era troppo piccolo. “Ma anche le circostanze sono cambiate”, ricorda.

“Dobbiamo esaminare tutti i dati”, spiega Elliott. Dal momento che al momento non hai idea del motivo per cui Russell ha fatto il miglior tempo venerdì, ma sabato ha fallito nel secondo trimestre.


Mercedes: Perché Miami è andata in malora dopo venerdì?

Mike Elliott di Mercedes risponde alle domande più importanti su Miami GB! Altri video di Formula 1

READ  Mick Schumacher cade in Messico e ha problemi con Mazepin