Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Verbale: Federal Reserve statunitense: discussa la velocità per limitare gli acquisti di obbligazioni | newsletter

“Alcuni partecipanti hanno preferito un ritmo dei tagli un po’ più rapido, che dovrebbe portare a una conclusione anticipata degli acquisti”, afferma il verbale della riunione del 2-3 novembre della Federal Reserve statunitense, pubblicata mercoledì.

In questo incontro, la Federal Reserve statunitense ha iniziato a limitare i suoi acquisti di obbligazioni per miliardi di dollari. Il volume precedente di $ 120 miliardi al mese è stato ridotto di $ 15 miliardi al mese. Se questo ritmo viene mantenuto, gli acquisti scadranno a giugno 2022. Tuttavia, alcuni membri hanno richiesto un volume mensile più elevato. In questo modo si può reagire tempestivamente ai maggiori rischi di inflazione modificando i tassi di interesse.

Le pressioni inflazionistiche sono aumentate dall’ultima riunione. Il tasso di inflazione annuale è salito al 6,2 per cento in ottobre. Si tratta del tasso più alto dal 1990. La Fed punta a un tasso di inflazione del 2% nel medio termine.

La Fed ha ripetutamente indicato fattori temporanei responsabili di una maggiore inflazione. Ultimamente le strozzature dell’offerta e l’aumento dei prezzi dell’energia hanno alimentato l’inflazione. Tuttavia, secondo i verbali, molti membri vedono i rischi di una continua inflazione. I membri hanno convenuto che ci sarebbe voluto più tempo del previsto prima che la pressione sui prezzi si attenuasse.

Inoltre, alcuni funzionari della Federal Reserve hanno recentemente rilasciato dichiarazioni simili. Il governatore della Federal Reserve Christopher Waller ha chiesto un’uscita più rapida dalla politica monetaria espansiva. “Il rapido miglioramento del mercato del lavoro e il deterioramento delle aspettative di inflazione mi hanno spinto a chiedere un ritmo più rapido per ridurre gli acquisti di obbligazioni”, ha affermato Waller venerdì scorso.

READ  Come si è sviluppata l'economia sommersa nella darknet?

Le reazioni della sessione alla pubblicazione del record sono state limitate. Il rendimenti I Treasury USA sono leggermente in calo. Il tasso di cambio dell’euro rispetto al dollaro è rimasto pressoché invariato. I mercati azionari statunitensi sono scesi solo temporaneamente.

Washington (Dpa-AFX)

Fonti immagine: tlegend/Shutterstock.com, Mesut Dogan/Shutterstock.com