Settembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vendita di nuovo possibile: il governo britannico blocca i conti del Chelsea FC

Possibilmente di nuovo in vendita
Il governo del Regno Unito sospende i conti del Chelsea FC

I media britannici hanno costantemente riferito che gli account del Chelsea FC sono stati congelati e le carte di credito bandite. Dopo i pesanti rigori contro il proprietario del club russo Roman Abramovich, il vincitore della Champions League ora rischia di essere venduto di nuovo.

Dopo le severe sanzioni contro il proprietario del club russo Roman Abramovich, sembra che il Chelsea sia minacciato da ulteriori difficoltà finanziarie. Come riportato all’unanimità dai media britannici, si dice che i conti del vincitore della Champions League siano stati congelati e le carte di credito bandite per il momento. Si dice che lo sfondo di ciò sia che le banche stanno studiando cosa può fare il club sotto le sanzioni stabilite dal governo britannico.

Giovedì la Gran Bretagna ha imposto misure di vasta portata contro il Chelsea. D’ora in poi, i campioni del mondo per club non potranno più trasferire giocatori e vendere biglietti per le partite e dovranno chiudere tutti i fan shop. Il proprietario russo Abramovich sta perdendo il controllo della squadra di calcio in questo momento.

Secondo un rapporto di The Athletic, il governo britannico ha dato il via libera alla vendita del Chelsea FC. Si dice che questo sia stato il risultato dei colloqui del governo con la US Rainbow Bank, che dovrebbe rilevare la vendita perché il processo è iniziato prima che Abramovich fosse penalizzato.

La Gran Bretagna ha imposto le misure al miliardario Abramovich a causa della guerra di aggressione della Russia in Ucraina. L’operatore di telefonia mobile, Three, ha inoltre chiesto la sospensione del contratto fino a nuovo avviso e la rimozione del logo dell’azienda da magliette e cartelloni pubblicitari. Il Chelsea è attualmente autorizzato a continuare a giocare solo grazie a una licenza speciale del governo britannico. I funzionari hanno tenuto colloqui con il governo venerdì per allentare le sanzioni.

Secondo la licenza rilasciata giovedì, sono consentite “attività legate al calcio”. I giocatori, gli allenatori e tutti gli altri dipendenti possono continuare a essere pagati. Le spese di viaggio sono consentite con un massimo di 20.000 sterline (circa 24.000 euro) a partita. La spesa finanziaria per ogni partita casalinga non deve superare le 500.000 sterline (circa 600.000 euro). Il club perde entrate significative poiché più vendite e vendite di biglietti si fermano.

READ  Real e Barcellona vincono: Benzema salva il Real, Lewandowski segna due gol