Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vaccino corona richiesto: questo vale per altri paesi come Italia, Austria e Gran Bretagna – Guida

Tutti i paesi del mondo stanno attualmente valutando come aumentare il tasso di vaccinazione. Ma nessuno di loro ha fatto affidamento sul vaccino obbligatorio generale perché è attualmente in discussione in Germania. La maggior parte dei paesi cerca di farlo attraverso la regolamentazione relativa al lavoro.

L’Austria sta lottando con il suo record di vaccini

Austria (doppio vaccino: 72,3%): il governo vuole introdurre il vaccino obbligatorio entro il 1 febbraio, con la vaccinazione obbligatoria che sarà decisa dal Consiglio nazionale entro la fine di gennaio.

Problemi tecnici possono impedirlo. Secondo l’Ufficio per le cartelle cliniche elettroniche (ELGA), “per attuare tecnicamente la vaccinazione obbligatoria attraverso il Registro nazionale dei vaccini, è necessario almeno fino al 1 aprile 2022”. Ogni tre mesi, il record di vaccinazione deve essere confrontato con la popolazione vaccinata (dai 14 anni in su). Chi rifiuta senza un valido motivo dovrà pagare una multa fino a 3600 euro.

L’Italia ha ora le vaccinazioni obbligatorie per le persone di età superiore ai 50 anni

Italia (doppio vaccino: 74,4%): la vaccinazione è obbligatoria per gli over 50 dall’8 gennaio, ma la sanzione è dal 1 febbraio (fino a 100 euro).

Dal 15 febbraio la regola 2G si applicherà a coloro che hanno più di 50 anni che sono occupati. In caso di reato si rischia una multa fino a 1500 euro. I singoli gruppi professionali (operatori sanitari, insegnanti, educatori, militari, agenti di polizia, soccorritori e personale dell’amministrazione sanitaria) avevano l’immunizzazione obbligatoria dei minori.

Vanno sanzionate le società e gli uffici preposti alla verifica del “Super Green Pass” e coloro che non svolgono adeguatamente le proprie funzioni. Le multe qui vanno dai 400 ai 1000 euro. Non è ancora chiaro come controllare i disoccupati di età superiore ai 50 anni.

READ  Merkel e Scholes al vertice del G20 a Roma

In Grecia la vaccinazione è obbligatoria per chi ha più di 60 anni

Grecia (doppio vaccino: 68,2%): la vaccinazione è obbligatoria per chi ha più di 60 anni. Entro il 16 gennaio, tutte le vittime devono mostrare la prova della vaccinazione o un appuntamento per la vaccinazione.

La vaccinazione per il personale ospedaliero è già richiesta. Se non vaccinati, resta a casa senza pagare. Gli over 60 verranno pagati 100 euro se catturati senza prove adeguate. La “sanzione amministrativa” è tassata automaticamente dall’AADE. Motivo: il registro federale dei vaccini associa i vaccini ai rispettivi codici fiscali, il che facilita il controllo.

La Francia dice “no” alla vaccinazione obbligatoria

Francia (doppia vaccinazione: 74,1%): la vaccinazione sarà obbligatoria a partire dal 15 settembre 2021 per coloro che lavorano negli ospedali, negli anziani e nei servizi di assistenza, nella nobiltà e nei servizi di emergenza. La vaccinazione obbligatoria generale non è prevista.

Per legge, dal 15 gennaio, solo coloro che sono stati vaccinati e soccorsi potranno accedere a bar, ristoranti e trasporti a lunga percorrenza, previa approvazione del Senato.


La Gran Bretagna si affida al volontariato

Gran Bretagna (doppio vaccino: 70,0%): vaccinati medici e altro personale del Servizio sanitario nazionale (NHS) dal 1 aprile 2022.

La vaccinazione generale obbligatoria non è ancora prevista. In una recente intervista con la BBC, il ministro della Sanità Sajid Javed ha affermato di non credere che la Gran Bretagna prenderà mai in considerazione la vaccinazione obbligatoria per il pubblico in generale, poiché nel paese vi sono pochi divieti di vaccinazione.

L’Australia introduce anche il vaccino obbligatorio per i fornai

Australia (doppio vaccino: 77,1%): il vaccino generale non è richiesto, ma i singoli stati possono prescrivere il vaccino a gruppi professionali.

Ad esempio, lo stato dell’Australia occidentale, che copre un terzo dell’intero paese, ha iniziato l’anno scorso a introdurre vaccini obbligatori per la maggior parte delle aziende e dei dipendenti.

Dopo la vaccinazione obbligatoria per le occupazioni ad alto rischio – come l’igiene – questo è un processo passo dopo passo avviato con specialisti in hotel isolati. Questi dovrebbero essere completamente vaccinati entro il 10 maggio 2021. Il processo graduale si conclude il 31 gennaio 2022 con un altro gruppo di dipendenti (supermercati, panifici, ristoranti, bar, uffici postali, ecc.).

Negli Stati Uniti il ​​settore privato è di nuovo in difficoltà

Stati Uniti (61.9): non è prevista una vaccinazione obbligatoria generale. La domanda per questa specialità è cresciuta in modo significativo a causa dei recenti scandali aziendali che hanno coinvolto oltre il 90% dei dipendenti pubblici. Inoltre, il presidente degli Stati Uniti Biden voleva che tutte le aziende con più di 100 dipendenti fossero vaccinate entro l’inizio del 2022. Attualmente sono pendenti diverse cause legali contro questa violazione da parte del settore privato.

La Russia è soddisfatta delle normative locali

Russia (46,0): Putin rifiuta la vaccinazione obbligatoria generale, ma fa affidamento sui regolamenti regionali e professionali. Ad esempio, il 16 giugno alla regione di Mosca è stata data una vaccinazione obbligatoria, che colpisce i dipendenti del settore dei servizi, come il commercio e la ristorazione, e tutti coloro che hanno molti contatti con chi lavora. Come ulteriore incentivo alla vaccinazione, alla fine di ottobre è stato deciso di concedere ai dipendenti due giorni di ferie dopo la vaccinazione.