Febbraio 6, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un’acquisizione completa è possibile in due o tre anni

Acquisizione Ita: come Lufthansa vuole espandersi in Italia

Un Airbus A320 di Ita Airways sulla pista dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma. Lufthansa vuole unirsi alla compagnia aerea italiana Ita Airways.

Francoforte sul Meno. “Nel blu, dipinto di blu.” La riga del testo Evergreen degli anni ’50 significa: “Dipinto di blu su blu”. “Volare” ha vinto il titolo. Italia Airways della Deutsche Lufthansa. Perché il marchio italiano va mantenuto e con esso il blu intenso delle macchine. L’aeroporto della capitale Roma si sta espandendo in un nuovo hub. La futura sede della filiale LH dovrebbe trovarsi nel paese dei fiori di limone. Secondo la redazione tedesca, queste sono le principali condizioni del nuovo governo italiano per un accordo con i tedeschi.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

È pianificata una transazione in due fasi. Innanzitutto, Lufthansa potrebbe prendere una quota del 40%: gli esperti prevedono di pagare tra 250 e 300 milioni di euro. Quale sarebbe il prezzo più basso. Un aereo passeggeri Airbus A350 è disponibile per ca.

READ  La richiesta della leggenda italiana Roberto Baggio: wild card ai Mondiali per l'Italia!

Tuttavia, Lufthansa avrà anche molte missioni. Soprattutto, ampliando l’aeroporto rumeno intitolato a Leonardo da Vinci in un hub internazionale. Secondo gli esperti, lì dovrebbero essere bloccati almeno 15-20 voli a lungo raggio. Dovrebbe essere organizzato un servizio di alimentazione per riempire i voli più grandi. La macchina del marketing dovrebbe essere avviata e i jet blu Ita dovrebbero essere integrati nel piano di volo di LH.

Creare l’impossibile?

La costruzione del tornello era già classificata come condizione obbligatoria da parte italiana. Gli analisti hanno recentemente avvertito di un compito arduo. Gli esperti della società di investimenti statunitense Bernstein si chiedono persino se Lufthansa possa davvero fare l'”impossibile” e ribaltare la compagnia aerea in difficoltà da 75 anni.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

L’offerta chirografaria è stata presentata mercoledì al ministro delle Finanze e dell’Economia Giancarlo Giorgetti. Un politico della Lega di estrema destra è visto come un forte sostenitore dell’ingresso di LH. Dicono che un accordo potrebbe essere raggiunto entro Pasqua. Anche con il 40 percento, i manager di LH vogliono assumere il controllo aziendale. Inoltre, il Comitato intende concordare un’opzione call con il Governo. Sarebbe un accordo in cui i tedeschi avrebbero il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare il restante 60% in un determinato momento, quindi un’uscita sarebbe ancora possibile.

Il Center critica i piani bonus di Lufthansa

La compagnia aerea intende premiare la squadra con l’assistenza del governo per gli anni a venire. La Presidenza lo vede come una violazione degli accordi presi.

Ma se tutto va secondo i piani, l’acquisizione completa sarà completata in due o tre anni. Oltre a Svizzera, Austria e Belgio, LH prenderà sotto la sua ala protettrice un altro paese europeo. Molti dettagli sono ancora aperti, ma il governo di Roma ha affermato che la linea della gru è l’unica da discutere con le parti interessate.

Leggi di più dopo l’annuncio

Ita Airways ne è l’illustre successore Alitalia, Dopo diversi tentativi di ristrutturazione, alla fine dell’anno scorso si è finalmente sciolto. Il governo italiano ha assunto il debito, tra le altre cose. L’allora governo di Mario Draghi istituì Ita come compagnia aerea di stato successore, ma con l’obiettivo di attrarre investitori. Con solo 66 aeromobili rimasti, Ita non è considerata praticabile a lungo termine, soprattutto perché Ryanair ed easyJet sono molto forti in Italia per i voli nazionali ed europei.

In primavera sono state contattate diverse parti interessate e all’epoca era coinvolta anche Lufthansa, sebbene con la compagnia di navigazione italo-svizzera MSC. Tutto è andato in pezzi. Il cambio di regime ha dato nuovo slancio alla questione. Oltre a Giorgetti da presidente del Consiglio Georgia Meloney Lufthansa doveva essere la favorita fin dall’inizio.

Un nuovo sito nel Sud Europa

D’altra parte, il boss di Lufthansa Karsten Spohr – personalmente tifoso dell’Italia – è da anni interessato a un accordo con Ita/Alitalia. Il Paese d’Oltralpe è un mercato molto importante per la più grande compagnia aerea tedesca, soprattutto sulle rotte a lungo raggio. A Spohr piace sottolineare che l’anno scorso i suoi voli hanno trasportato più passeggeri dagli Stati Uniti all’Italia che dalla Germania.

Con un’acquisizione, Spore avrà l’opportunità di aumentare la quota di mercato nel mercato italiano e allo stesso tempo respingere i concorrenti. È molto importante per le spore. Perché: se sei forte in Italia, puoi attrarre viaggiatori LH che sono attualmente al top Tornelli a Monaco di Baviera Oppure vai nel Surrey. Secondo gli addetti ai lavori, l’hub aggiuntivo di Roma rende Lufthansa più internazionale, più indipendente dalla Germania e Roma è la prima base ad essere aggiunta nel sud Europa. A lungo termine, ciò potrebbe rafforzare la posizione dell’aviazione per l’Africa, dove si prevedono enormi tassi di crescita nei prossimi due decenni.

READ  Boicottaggio Mondiali in Qatar: il punto debole dell'Italia arriva appena in tempo

Nel frattempo, si dice che il management di Lufthansa stia già valutando la prossima acquisizione. Compagnia aerea portoghese Tap. È uno degli ultimi rimasti indipendenti da quello che un tempo era un gran numero di compagnie aeree statali.