Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una stella gigante sta per diventare una supernova

Una stella gigante sta per diventare una supernova
  1. fretta
  2. La Germania e il mondo

Insiste

Quando una stella raggiunge la fine della sua vita, si forma una supernova. Esplosione visibile. Nella nostra galassia, Betelgeuse sarà il prossimo. Ma quando esattamente?

Importante – Quando una stella massiccia muore, collassa su se stessa mentre la sua crosta esterna cade. Questo evento è chiamato supernova. Anche Betelgeuse, la stella spalla della costellazione di Orione, ben visibile nel cielo alle nostre latitudini, soprattutto in inverno, è giunta al termine della sua vita. Le fluttuazioni nella sua luminosità indicano che presto diventerà una supernova. A causa della sua vicinanza al nostro pianeta, la sua esplosione sarà visibile ad occhio nudo anche dalla Terra.

Una stella gigante sta per diventare una supernova: “il suo nucleo sta collassando”

Durante una supernova accade una cosa interessante: “Ogni stella ha un nucleo compatto, all'interno del quale nuclei atomici più piccoli si fondono per formare nuclei atomici più pesanti. Le stelle più grandi formano un nucleo fatto di ferro la cui temperatura interna è di miliardi di gradi. Ad un certo punto non può più non sopporta più il proprio peso”. Poi il nucleo della stella di ferro crolla”, spiega il dottor Björn Voss, direttore del Planetario di Amburgo. Ciò è simile a un'implosione.

Allo stesso tempo, il guscio esterno venne fatto saltare con grande forza. “Questa è l'esplosione a cui stiamo assistendo”, dice Voss. “Per alcuni mesi, diventa più luminosa di tutte le altre stelle della sua galassia messe insieme prima di scomparire quasi completamente.” Anche se le supernove si verificano quasi quotidianamente in tutto l'universo, sono molto rare Nella nostra Via Lattea.” L'ultimo evento simile nella nostra Galassia si è verificato più di 400 anni fa, nel 1604.

Nome della stella: Betelgeuse, Betelgeuse, Alpha Orionis
Lui scrive: gigante rosso
costellazione: Orione (stella sulla spalla sinistra)
età: Da 8 a 8,5 milioni di anni fa
Temperatura: Circa 3300°C
Distanza da terra: A circa 550 anni luce di distanza

Non è chiaro, nemmeno negli ambienti degli esperti, quando Betelgeuse diventerà una supernova. Esperti come il Dott. Tuttavia, Voss stima che potrebbero volerci da decine a centinaia di migliaia di anni. “Gli astronomi pensano in dimensioni completamente diverse. “Le stelle esistono da miliardi di anni, quindi 'presto' significa che probabilmente non vivremo abbastanza per vederlo accadere.”

Stella di Betelgeuse: fluttuazioni di luminosità

Betelgeuse ha suscitato scalpore a livello internazionale alcuni anni fa. A quel tempo, il corpo celeste aveva notevolmente perso la sua luminosità. Tuttavia, ciò era dovuto all'enorme massa di gas che espelleva e che lo avvolgeva. Solo nella primavera dello scorso anno la situazione si è nuovamente illuminata al punto da portare a rinnovate speculazioni su un’imminente supernova. Una volta consumato il combustibile nucleare, si prevede che i suoi resti si trasformeranno in una stella di neutroni di circa 20 chilometri di diametro. Solo un cucchiaino di questa sostanza pesa circa un miliardo di tonnellate sulla Terra.

13 dicembre 2020 - Parco nazionale Mojave, California, USA - la costellazione stellare Orione appare sopra la croce bianca
Il colore della gigantesca stella rossa “Betelgeuse” si distingue chiaramente dal resto delle stelle della costellazione di Orione. © David Baker/Imago

Ma non tutte le stelle esplodono in questo modo. “Solo quelle più massicce, almeno otto volte più grandi del nostro Sole, diventano supernove”, dice Voss. Tuttavia, esiste un malinteso diffuso secondo cui anche il nostro Sole subirebbe un simile destino. “Non esploderà”. È uno spettacolo impressionante, ma significa anche la rovina per la Terra.

Supernova di Betelgeuse: nessun pericolo per la Terra

Una supernova potrebbe anche rappresentare una minaccia per la superficie del pianeta vicino e portare a disastri naturali negli ecosistemi esistenti. Nonostante la sua vicinanza alla Terra, Betelgeuse non rappresenta una minaccia per la superficie del nostro pianeta. Questo è il motivo per cui Betelgeuse, sebbene relativamente vicina a noi, è ancora a una distanza di sicurezza da noi in termini assoluti. “Se diventasse una supernova, non ci accadrebbe nulla di male”, dice Voss.

Chiunque voglia saperne di più sul futuro dei pianeti, del nostro Sole e delle prossime supernove avrà l'opportunità di farlo dal 1° marzo al Planetario di Amburgo: il programma “Il futuro dell'Universo” festeggerà la sua prima mondiale. Sala delle Stelle. Lì il pubblico riceve spunti entusiasmanti sulla ricerca attuale e sulla finitezza dell'infinito. Anche il Planetario di Münster (NRW) offre elementi programmatici simili.

Star Betelgeuse: il personaggio del film porta il suo nome

A proposito: se pensi che il nome della star ti suoni familiare, probabilmente hai già visto la famosa commedia horror del regista Tim Burton del 1988: il personaggio principale del film – Poltergeist Beetlejuice – usa il nome inglese della star. Star (Betelgeuse) come alias in una scena in cui finge di essere un esorcista.

Il planetario di Wuppertal era l'unico al mondo. Molte persone hanno visitato la struttura in quel momento. Oggi l'edificio non c'è più.