Un inizio di Coppa del Mondo completamente fallito per l'Italia – Biathlon

Date:

Share post:

Piero Esposito
Piero Esposito
"Appassionato di alcol. Ninja di Twitter. Amante della TV. Cade molto. Fanatico del caffè hipster."

Anche Tommaso Giacomel non ha avuto una bella giornata. © Teyssot / Pierre TEYSSOT

Mercoledì sera a Nove Mesto hanno preso il via i Campionati del mondo di biathlon con la staffetta mista. Azuri atterrò a pancia in giù.

Quest'inverno l'Italia è già salita due volte sul podio nella staffetta mista. La stessa costellazione vinse anche l'argento ai Campionati del mondo di Oberhof un anno fa. Ma Didier Beyoncé, Tommaso Giacomel, Dorothea Player e Lisa Vitozzi hanno faticato durante l'inizio piovoso del torneo in Repubblica Ceca. Alla fine un deludente 10° posto.

La partita era praticamente finita per l'Italia dopo la seconda sparatoria, con la prima corridore Beyoncé che ha dovuto eseguire due volte il giro di penalità. Incapace di far fronte alle condizioni della pioggia persistente di Nove Mesto, Aoastner ha ceduto il passo al collega Giacomel al 23° posto, già due minuti dietro.

Veera e Vitozzi raggiungono

Il trentino ha affrontato un compito difficile sotto i riflettori di Nove Mesto e ha rischiato il tutto per tutto: alla fine le cartucce di Giacomel per ricaricarsi non sono bastate ed è dovuto passare al giro di penalità. Alla fine Giacomal si arrese al giocatore il 20. A metà gara l'Italia aveva già più di tre minuti di vantaggio sulla capolista. Tutti i sogni di medaglia sono ormai lontani.

Dorothea Wierer ha controllato i danni. © Teyssot / Pierre TEYSSOT

Wierer e Vittozzi hanno controllato i danni davanti a circa 26.000 spettatori. All'altoatesino basta ricaricare una sola volta e distrugge i bersagli in un batter d'occhio, come al solito. Ecco perché il giocatore ha portato l'Italia al 13° posto. Il distacco dalla capolista era di poco più di tre minuti. Vitozzi ha dovuto ricaricarsi cinque volte in totale, ma è riuscito a conquistare altre tre posizioni per condurre l'Italia al traguardo come decima nazione.

Oro per la Francia

La Francia sequestrò una grande quantità di oro. Nove Mesto non è riuscita a fermare i francesi nel calderone, nonostante un rigore di Justine Bryzas-Boucet. Particolarmente impressionante è stata la prestazione della finalista Julia Simon, che ha nettamente distanziato i suoi concorrenti sul poligono di tiro e sulla pista di sci di fondo. L'argento è andato ai favoriti norvegesi. Alla fine, la Svezia ha vinto il bronzo mentre Elvira Oberg ha tenuto a bada la svizzera Amy Basserka nell'ultimo giro.

Quentin Fillon Maillet (al centro) vince l'oro con la Francia. © Maxppp / Pierre Teyssot

Venerdì si svolgerà il prossimo appuntamento dei Campionati del mondo di biathlon a Nove Mesto. Vitozzi & Co. avranno la prossima occasione di vincere una medaglia nello sprint femminile dalle ore 17:20.

Raccomandazioni

Related articles

Spagna – Italia: Disgustosa provocazione dei tifosi! Ecco perché lo Schalke viene fischiato

Ecco come domina il favorito! Nella finale preliminare, la Spagna ha vinto 2-0 contro un'altra contendente al...

Questo cavo USB-C a doppia porta condivide in modo intelligente l’alimentazione

Alimentatori e cavi: la maggior parte dei nostri lettori probabilmente ne ha alcuni a casa. I cavi...