Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un altro crollo in futuro?: Dopo il crollo delle criptovalute: ecco perché Bitcoin potrebbe scendere sotto la soglia dei 30.000$ | newsletter

• Terra crash e paura dei tassi di interesse stanno influenzando i cicli delle criptovalute
• “Death Crosses” nel grafico BTC indica la correzione
Il corso può essere tagliato a metà

Bitcoin & Co. è in una tendenza al ribasso

Di recente, il mercato delle criptovalute è stato sottoposto a forti pressioni. Mentre la più grande criptovaluta ponderata per la capitalizzazione di mercato, Bitcoin, ha ancora raggiunto il massimo storico di $ 68.789,63 a novembre 2021, il prezzo della criptovaluta ha continuato a scendere da allora ed è stato recentemente quotato a $ 3.453,17 (a gennaio). 30, 2022). La situazione è simile con concorrenti come Ether, Ripple e Cardano.

Pubblicità

Mercati delle criptovalute con una forte correzione! Gli investitori speculativi ora fanno trading 24 ore su 24 con la leva.

agisci ora

Plus500: Si prega di notare Suggerimenti5 per questo annuncio.

Il crollo di Terra e la paura dei tassi di interesse rovinano l’umore degli investitori in criptovalute

Uno dei motivi per cui il mercato delle criptovalute è stato messo sotto pressione ultimamente è il crollo della stablecoin Terra UST. La criptovaluta è legata al valore del dollaro USA, che ha lo scopo di prevenire forti oscillazioni di prezzo, come quelle osservate con Bitcoin ed Ether & Co. Terra UST è anche una stablecoin aritmetica che funziona in tandem con una seconda criptovaluta. Questa è la valuta digitale LUNA. Ad esempio, se vengono immesse sul mercato nuove quantità di Terra, le unità LUNA devono essere sciolte e viceversa. Quindi il tasso del dollaro deve essere formulato. Ma se il dollaro USA crolla, ci sarà anche un forte calo nella traiettoria Terra, che LUNA dovrà compensare. Diversi nuovi token LUNA verranno quindi generati in un brevissimo periodo di tempo, come è avvenuto all’inizio di maggio. Di conseguenza, il prezzo di LUNA ha sofferto e il token ora è quasi privo di valore. La blockchain di Terra è stata staccata dal dollaro USA a causa della svalutazione ed è ora fuori servizio. Con Terra 2.0, gli sviluppatori vogliono sbarazzarsi dei bug precedenti e la nuova versione dovrebbe iniziare presto.

READ  L'auto elettrica Renault Megane E-Tech costa 35.200 euro

Anche se il calo dei prezzi non ha effetto sulle criptovalute pesanti come Bitcoin, l’incidente ha mostrato quanto velocemente possa verificarsi una perdita completa del valore della criptovaluta. Di conseguenza, anche altri cicli di criptovaluta sono diminuiti dal crash di LUNA. Inoltre, gli investitori in criptovalute sono anche preoccupati per l’aumento dei tassi di interesse, alimentando ulteriormente la spirale discendente nel mercato delle criptovalute.

“Death Crosses” inquietante per Bitcoin

Tuttavia, secondo “Rekt Capital Newsletter”, la fine della strada non è stata raggiunta. In un caso di studio condiviso dall’autore del post sul suo profilo Twitter, il grafico Bitcoin è stato scansionato per “croci della morte” in passato. Il termine si riferisce al momento in cui la media mobile a 50 giorni è inferiore a quella degli ultimi 200 giorni. Nell’immagine del grafico, le due linee si intersecano.

Secondo una ricerca di Rekt Capital, questi cicli di morte incrociata si sono verificati più volte negli ultimi 10 anni, portando a una correzione più forte. Nel 2013, ad esempio, il prezzo del bitcoin è sceso di circa il 70 percento dopo questo cross, seguito dal 65 percento nel 2017 e dal 55 percento nel 2019 dopo la comparsa di questi incroci mortali.

Contromovimento: BTC 2020 e 2021 mentre i prezzi aumentano nonostante le croci di morte

Tuttavia, ci sono eccezioni a questa regola quando si osservano i movimenti dei prezzi. Nel grafico condiviso da Rekt Capital, i cross della morte possono essere visti anche nel 2020 e nel 2021, ma a differenza dei precedenti cali di prezzo, bitcoin è effettivamente aumentato in questi casi.

recupero improbabile

Tuttavia, queste note dovrebbero in realtà essere delle eccezioni, spiega Rekt Capital. Ciò è supportato dal fatto che Bitcoin ha registrato un enorme meno di circa il 40 percento dall’inizio dell’anno e finora non c’è stato alcun contromovimento. Il fattore decisivo ora è quanto sia pronunciata la correzione dall’ultimo cross cross di 50-200 linee nel gennaio 2022. “Quindi, dal momento che #BTC è sceso del -43% dal 21 novembre prima del death cross… BTC potrebbe ritirarsi un po’ di più per un calo del 43% in totale dopo la morte incrociata se questa tendenza storica continua a ripetersi”, ha twittato. In questo caso, ci si può aspettare il ciclo di Bitcoin con un valore di 22.700 USD.

Tuttavia, storicamente, la correzione potrebbe anche essere più severa: con un 55 percento negativo, il prezzo del bitcoin scenderebbe a circa 18.000 dollari, mentre una correzione del 65 percento comporterebbe un valore di 13.800 dollari, secondo l’autore. Se il calo fosse del 71 percento, spingerebbe Bitcoin a $ 11.500.

redazione finanzen.net

Fonti delle immagini: Andrey Burmakin/Shutterstock.com, Dim Dimich/Shutterstock.com