Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tuttavia, le vendite aumentano: le azioni MorphoSys calano drasticamente: MorphoSys rimane in rosso | newsletter

Nel terzo trimestre, l’azienda biotech è riuscita ad aumentare le proprie vendite rispetto all’anno precedente, ma il risultato finale è stato un enorme deficit. Mentre Mongovi, il più importante portatore di speranza in Baviera, sta guadagnando slancio, SDAX si attiene ai suoi obiettivi annuali che sono già stati fissati. Giovedì il titolo è stato messo sotto pressione.

Secondo i dati, il quotidiano ha spinto al ribasso il suo declino, che va avanti da mesi. Il prezzo è sceso di circa l’11% al mattino a 34,24 euro, il più basso dal 2016. Di recente, il ciclo è riuscito a riprendersi un po’, ma a mezzogiorno era ancora in rosso del sei e mezzo a 35,91 euro.

Contrariamente alla reazione negativa del mercato azionario, alcuni analisti sono stati positivi sul rapporto trimestrale: l’esperta del settore Rosie Turner della banca d’affari britannica Barclays ha sottolineato l’azienda con ottimi numeri trimestrali. L’analista Zhiqiang Shu della banca privata Berenberg ha notato in particolare lo sviluppo a Monjuvi: le vendite del farmaco stanno lentamente mostrando forza. Per Vineet Agrawal di Citigroup, questo non è abbastanza: gli investitori devono prima vedere un aumento più forte dei numeri per tornare a essere più rialzisti, ha affermato l’esperto. L’analista ha scritto che nel breve termine mancano i driver di prezzo.

MorphoSys ha registrato un deficit di 112,8 milioni di euro nell’ultimo trimestre. Rispetto all’anno precedente, l’azienda è scivolata ulteriormente in rosso. Nel terzo trimestre del 2020 il deficit è stato di circa 65 milioni di euro. Tuttavia, le perdite non sono rare per le aziende biotecnologiche, poiché spesso vengono sostenuti costi di ricerca elevati, soprattutto nelle fasi iniziali. Lo specialista di anticorpi MorphoSys ha finora un solo farmaco sul mercato con Monjuvi, e quindi sta spingendo la ricerca di altri farmaci e altre aree di applicazione. I costi di quest’ultimo trimestre sono stati significativamente più alti rispetto al livello dell’anno precedente e anche le spese di vendita sono rimaste elevate. Il gruppo sta attualmente investendo molti soldi nel marketing di Monjuvi.

READ  Il titolo Valneva sull'orlo di una violazione? Il trattato UE dà una spinta

Come già noto dalla scorsa settimana, le vendite del trattamento per la leucemia, commercializzato congiuntamente con il partner Incyte negli USA, stanno attualmente accelerando. Dopo che i fondi sono stati inferiori alle aspettative del mercato nel recente passato, secondo i dati finali, Monjuvi ha diviso l’equivalente di 18,6 milioni di euro in titoli di stato nel terzo trimestre dell’ultimo trimestre. Al di fuori degli Stati Uniti, il prodotto è venduto con il nome Minjuvi, per il quale la società ha ricevuto un reddito di licenza iniziale di 82 mila euro in base all’accordo con Incyte. Ad agosto, MorphoSys ha ricevuto l’approvazione condizionata per una terapia combinata con il farmaco anche in Europa.

A livello di gruppo, le vendite sono aumentate dell’87% a 41,2 milioni di euro nell’ultimo trimestre. MorphoSys ha ottenuto risultati migliori del previsto sul mercato. Il management che circonda il CEO Jean-Paul Cris ha confermato le sue previsioni: gli obiettivi di vendita sono stati abbassati a causa della lentezza del lavoro a Mongovi a luglio.

Stock MorphoSys in base ai numeri in calo – minimo pluriennale

Le azioni della società biotech hanno accelerato al ribasso di recente dopo aver fornito i numeri la sera precedente. Al mattino, il prezzo è temporaneamente sceso di quasi l’11% a 34,24 euro e ha raggiunto il livello più basso dal 2016. Il prezzo è recentemente rimbalzato, ma è ancora in rosso del 3,07 percento a 37,22 euro.

L’analista di Citigroup Vineet Agrawal ha stabilito in uno studio giovedì che il titolo manca ancora di un driver di prezzo tempestivo. Da qualche tempo la carta è uno dei maggiori perdenti del mercato azionario. Da quando ha raggiunto i massimi pluriennali di 146,30 all’inizio del 2020, è diminuito di circa il 75% e nessun altro valore record tedesco ha perso di più nel periodo. La società vale solo circa 1,2 miliardi di euro in borsa.

READ  Hyundai lancia il SUV elettrico Ioniq 7

A causa del calo del prezzo delle azioni, la società è passata anche da MDAX a SDAX a settembre.

Blanig / Francoforte (Dpa-AFX)

Altre notizie su MorphoSys

Fonti immagine: MorphoSys