Aprile 17, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tre tedeschi tra i primi cinque: il biatleta Hitesh-Walz vince in maniera spettacolare l'argento mondiale

Tre tedeschi tra i primi cinque: il biatleta Hitesh-Walz vince in maniera spettacolare l'argento mondiale

Tre tedeschi sono tra i primi cinque
Il biatleta Hitesh Walz ha vinto sensazionalmente l'argento ai Campionati del mondo

La Coppa del mondo di biathlon è stata finora una grande delusione per la squadra tedesca, ma poi è arrivata Janina Hettich-Wals e ha conquistato l'argento nella 15 km. Saltando sul podio ha evitato uno storico zero per la squadra tedesca all'inizio della seconda tappa della Coppa del Mondo.

Janina Hittsch-Wals, con la testa incredula, non riusciva a credere al suo capolavoro: la 27enne aveva messo fine alla scarsità di medaglie della Germania ai Campionati del mondo di biathlon di Nove Mesto. All'inizio della seconda settimana dei Campionati del mondo, Hitesh Walz ha conquistato l'argento nella gara individuale di 15 km, celebrando il più grande successo della sua carriera. “Non ho idea di come sono riuscito a premere l'interruttore: è una medaglia per tutta la squadra”, ha esclamato Hitesh Walz al microfono dell'ARD.

Di fronte al presidente della DSV Franz Steinle, Hitesh Walz ha primeggiato sul poligono e non ha commesso un solo errore. E sulla pista da sci di fondo il materiale recentemente messo a dura prova ha mostrato il suo lato migliore. Ritrovato il “pulsante reset” richiesto dal direttore sportivo Felix Peterling. “I nostri sci erano molto migliori rispetto agli ultimi giorni. È stato davvero divertente”, ha detto Hettich-Wals, che con il suo primo salto sul podio ha evitato uno storico zero per la squadra tedesca.

Come ai Mondiali del 2013 a Nove Mesto, anche questo ha spezzato la magia delle medaglie individuali. A quel tempo, Andrea Henkel vinse l'argento. Ma non è stato solo Hettich Valz a garantire la resurrezione della Repubblica Ceca. Come loro, le debuttanti della Coppa del Mondo Selena Grotjean, che è arrivata quarta, e Vanessa Voigt, che è arrivata quinta, non hanno commesso errori – e dopo si è sentito sollievo ovunque. “Questo è semplicemente indescrivibile. Sono così orgoglioso delle ragazze. Devo versare ancora lacrime, ma di gioia”, ha detto Voigt. Anche Grotyan “non poteva crederci”.

“Ai Mondiali contano solo le medaglie”.

Il primo posto è andato all'eccellente italiana Lisa Vituzzi (0 errori al tiro), che ha completato la distanza di 15 km 20,5 secondi più veloce di Hitesh Walz. Al terzo posto si è classificata la francese dominante Julia Simon (un errore al tiro). La quarta atleta della DSV, Franziska Preuss, con due errori al poligono è arrivata al 15° posto e non ha preso parte alla lotta per la medaglia, ma questa è stata solo una piccola nota a margine della giornata.

Dopo lo sciopero di liberazione, la squadra tedesca spera ora in un proseguimento positivo nei prossimi giorni. Hitsch-Wals ha spiegato che la medaglia è sicuramente “molto importante” per l'umore: “Ai Mondiali contano solo le medaglie. E vedere i risultati degli altri ti dà la motivazione per correre la staffetta”.

Ma si continuerà prima mercoledì con gli uomini, che potranno migliorare la loro prestazione individuale sui 20 chilometri (17:20/ZDF). Benedikt Doll, Philipp Horn, Johannes Kuhn e Roman Reis partiranno da qui per la squadra DSV – e sicuramente prenderanno a modello le donne tedesche.