Trattare il fegato grasso con il caffè? Il dottore spiega

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

alimentazione sana

Di Julian Gutmann

Le malattie del fegato come il fegato grasso sono tra i disturbi più comuni in tutto il mondo. Dovrebbe essere facile proteggere il fegato. Caffè e tè possono aiutare?

Difficoltà di concentrazione, affaticamento e prurito: segni che possono indicare una malattia del fegato. Rari sono il fegato grasso e persino la cirrosi epatica, l’epatite. Come riportato da Internists Online, le malattie del fegato rappresentano uno dei maggiori problemi di salute a livello mondiale ed è responsabile di una delle più comuni cause di morte negli esseri umani, si dice. Più di cinque milioni di persone nella sola Germania soffrono di malattie epatiche acute o croniche e delle loro conseguenze.

Il fegato grasso è particolarmente comune. Secondo la German Liver Foundation, circa un terzo degli adulti ha già un fegato ingrossato a causa dei depositi di grasso – e questa tendenza è in aumento. Anche preoccupante: si dice che un bambino su tre in sovrappeso soffra anche di fegato grasso. Se non trattata, questo può portare all’epatite e alla successiva insufficienza d’organo.

Come si sviluppa il fegato grasso?

Secondo la German Liver Foundation, uno stile di vita malsano combinato con una dieta povera, mancanza di esercizio fisico, obesità, consumo eccessivo di alcol o diabete esistente favorisce lo sviluppo di malattie del fegato come il fegato grasso.

Pubblicità

Pubblicità

Caffè per il fegato grasso: da tre a cinque tazze fanno bene al fegato

Uno stile di vita sano con molto esercizio fisico e una dieta sana proteggono il fegato. Si dice che caffè e tè abbiano effetti curativi reali. Ma in termini di salute del fegato, forse solo il caffè può migliorarlo.

Una panoramica degli effetti positivi di caffè e tè

I ricercatori hanno scoperto che il tè verde protegge il sistema cardiovascolare e quindi protegge anche dagli ictus. I ricercatori ungheresi hanno affermato che il caffè ha anche effetti che prolungano la vita riducendo il rischio di ictus e malattie cardiache fatali. Un gruppo di ricerca della Semmelweis University di Budapest guidato dal Dr. Judith Simon del Centro Cardiovascolare dell’Università ha esaminato quante tazze di caffè al giorno iniziano ad avere un effetto di prolungamento della vita. La loro conclusione, che i ricercatori hanno presentato al Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC) del 2021: Bere fino a tre tazze di caffè al giorno è associato a un minor rischio di ictus e malattie cardiache fatali.

Ti piace bere il caffè? Il fegato ne trae beneficio.

Secondo il prof. D. Christian Trautwein, direttore della 3a clinica medica della RWTH Aachen, citato dalla Pharmaceutical Zeitung (PZ). Da tre a cinque tazzine di caffè al giorno fanno bene al fegato, come consiglia PZ. Anche il caffè decaffeinato è efficace, ma il tè verde no.

Non perdere nulla: puoi trovare tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter periodica del nostro partner 24vita.de.

I componenti del caffè sono efficaci anche contro il cancro al fegato

Un vecchio studio dall’Italia è giunto alla conclusione che il caffè protegge dal cancro al fegato. Un team guidato da Carlo LaVecchia dell’Istituto di ricerca farmaceutica Mario Negri di Milano ha studiato come il consumo di caffè influisca sul rischio di cancro al fegato. Il cancro al fegato era del 40% meno comune nel gruppo dei bevitori di caffè. ha riportato la rivista medica. I ricercatori vedono una serie di sostanze bioattive nel caffè, che hanno un effetto protettivo sul fegato, come spiegazione.

Le cattive abitudini possono danneggiare il fegato

Lo sport supporta il metabolismo e può abbattere il grasso nel fegato. Il fegato grasso aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Anche le malattie cardiovascolari sono promosse dal fegato grasso.

Il fegato scompone alcuni medicinali, come il paracetamolo. Pertanto, se stai assumendo farmaci, studia sempre il foglio illustrativo interno della confezione. Soprattutto se soffri di affaticamento, perdita di appetito o persino dolore addominale superiore a causa del consumo. Quindi dovresti andare dal tuo medico e farlo controllare per vedere se potrebbe essere dovuto al farmaco.

Essere in sovrappeso ha spesso gravi conseguenze sulla salute: dal diabete e dalle malattie cardiovascolari al fegato grasso. Perché il grasso in eccesso non viene immagazzinato solo nei magazzini sottocutanei per mancanza di spazio, ma anche attorno agli organi interni. Secondo gli studi, si dice che il cosiddetto grasso viscerale sia molto attivo e possa portare a infiammazioni del fegato e del fegato. Tuttavia, se ti alleni regolarmente, previeni l’obesità e quindi i danni al fegato.

Li puoi trovare negli hamburger, nei biscotti o anche nella salutarissima margarina: i grassi trans. Questi sono i grassi artificiali negli alimenti altamente trasformati, che possono portare rapidamente all’obesità se consumati in grandi quantità. Ora anche i nutrizionisti se ne sono resi conto: da allora hanno avuto una cattiva reputazione. Quindi se vuoi farne a meno in futuro, presta sempre attenzione alla lista degli ingredienti del prodotto. Infine, i grassi trans devono essere identificati con la frase “…olio parzialmente idrogenato”.

Cola, soda e simili hanno da tempo una cattiva reputazione per farti ingrassare. Inoltre, contengono spesso fruttosio, che dovrebbe essere salutare. Ma troppo di una cosa buona più qualsiasi aumento di peso porta a una doppia tossicità per un fegato sovraccarico. Il risultato: fegato grasso analcolico. Se anche questo si infiamma, potrebbe esserci il rischio di cirrosi.

A differenza del glucosio, il fruttosio, detto anche fruttosio, deve prima essere convertito nel fegato in modo da poter essere messo a disposizione delle cellule come risorsa energetica. Tuttavia, secondo gli studi, chiunque mangi molto fruttosio sotto forma di frutta è a rischio di sviluppare il fegato grasso. Pertanto, gli esperti raccomandano un massimo di 25 grammi di fruttosio al giorno. Per confronto: ci sono già circa sei grammi di fruttosio in 100 grammi di mele.

Il caffè ha sempre avuto un’immagine negativa quando si parla di salute. Non sono d’accordo e mi riferisco ai tanti studi scientifici. In ogni caso, consiglio un consumo equilibrato e, inoltre, una dieta e uno stile di vita sani “, spiega Markus Bauer, medico senior di medicina interna e gastroenterologia presso l’Helios Mittelweiser Hospital. L’effetto antiossidante dei vari componenti del caffè è stato ora ben studiato Nel frattempo, è stato anche scientificamente provato che il consumo di caffè è associato a concentrazioni sieriche inferiori di vari enzimi epatici e altri valori specifici del fegato. Comunicato stampa dell’Helios Hospital. Ciò dimostra indirettamente che il caffè può proteggere dai danni alle cellule del fegato e ha un effetto rigenerativo sul fegato.

Bauer raccomanda il caffè come parte di uno stile di vita sano. Perché l’unica opzione di trattamento per il fegato grasso diffuso è cambiare le tue abitudini: ridurre il peso in eccesso, fare più esercizio fisico, rinunciare all’alcol e non fumare.

Caricamento contenuto in corso…

Per una visualizzazione completa, fare clic qui.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull’argomento sanitario pertinente e non è quindi destinato all’autodiagnosi, al trattamento o ai farmaci. Non sostituisce in alcun modo una visita dal medico. Sfortunatamente, i nostri redattori non sono autorizzati a rispondere a domande individuali sulle immagini cliniche.

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...