Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Torneo dei quattro trampolini: Wellinger e Giger danno il via ad un turno di qualificazione appositamente concepito: i veri duelli di Oberstdorf

Torneo dei quattro trampolini: Wellinger e Giger danno il via ad un turno di qualificazione appositamente concepito: i veri duelli di Oberstdorf

No, dal punto di vista tedesco le cose non potevano andare meglio. Andreas Fellinger al primo posto, Karl Geiger al secondo e gran parte del pubblico record di 16.300 spettatori hanno cantato con entusiasmo “Oh, che bello”: con la partenza da Oberstdorf, il team DSV Adler ha confermato le sue ambizioni di titolo nel 72° campionato dei quattro trampolini . . “Direi: 'È stato l'inizio perfetto'”, ha detto Wellinger.

Il piccolo inconveniente: si trattava solo di qualifiche e la gara di apertura si svolgerà venerdì sulla Schattenbergschanze (dimensione della collina: 137 metri) (17:15 in live streaming, live su Eurosport in TV e in live streaming). Scopri+).

Wellinger (1° / 135m), Geiger (2° / 134m), Philipp Raymond (4° / 134m), Pius Paschke (9° / 132m) e Stefan Leahy (12° / 132m) hanno avuto una buona prestazione di squadra ma almeno hanno posto le basi per un grande saltando.

“Il pubblico qui è assolutamente pazzesco”, ha detto Fellinger, che è diventato il primo tedesco a vincere la qualificazione di Oberstdorf con un salto di 135 metri dai tempi di Richard Freitag nel 2017. “Questo dà molto slancio e ne abbiamo bisogno”.

Primi tre qualificati: Wellinger batte Geiger e Prevc

Martin Schmidt: “L’inizio di un sogno per la nazionale tedesca”

“È l'inizio di un sogno per la squadra tedesca”, ha detto. L'esperto di Eurosport Martin Schmidt: “Dopo Natale non sai davvero a che punto sei. È importante acquisire subito fiducia in te stesso. Quando arrivi al primo e al secondo posto dopo le qualifiche, un po' di peso ti cade dalla mente e ti senti tranquillo perché sei ancora capace.” Hai il modello.”

L'austriaco Stefan Kraft, invece, il favorito, si è dovuto accontentare del settimo posto (131 metri) e venerdì dovrà migliorare.

I veri duelli di Oberstdorf.

immagine

“Questo è fantastico!” Wellinger, Geiger, Raymond e Paschke in un'intervista

1.) Germania contro il resto del mondo

Naturalmente, l'austriaco Stefan Kraft è ancora il più grande candidato alla vittoria del round. Con il 1°, 2°, 4°, 9° e 12° posto i DSV Eagles si sono davvero divertiti ad affrontare la sfida nelle qualificazioni dell'ÖSV Oberstdorf.

“È stato un ottimo periodo di riscaldamento. Questi risultati sono eccezionalmente buoni”, ha detto l'allenatore della nazionale Stefan Horngacher. Davanti a 16.300 spettatori – un record di qualificazione – i tedeschi corsero intorno a Wellinger e nella valle su un'ondata di euforia. “È stato incredibile”, ha detto Willinger. “È stato molto divertente”, ha detto Geiger. “Assolutamente fantastico!” Raymond ha aggiunto: “Non vedo l'ora che arrivi domani.”

Per Willinger il vero problema è il circuito di Schattenberg, dove ha deluso tra l'altro nel 2018 (39°) e nel 2020 (46°) e ha mancato anche il 51° posto nel 2021. Ma ora è riuscito ad A viaggio da sogno che dà speranza di più. “Sono molto emozionato, mi sembra molto a suo agio”, ha detto. L'esperto di Eurosport Werner Schuster. “Se esce bene da Oberstdorf, può fare qualsiasi cosa.”

immagine

Vittoria nelle qualificazioni a Oberstdorf! Willinger lascia Kraft & Co. alle spalle

A 22 anni di distanza da Sven Hannawald, i tifosi tedeschi stanno ancora aspettando il vincitore assoluto, e le possibilità quest'anno sembrano migliori di quanto non fossero da molto tempo. Willinger (4), Paschke (3), Geiger (2) e Stefan Leahy (1) hanno raggiunto i dieci posti sul podio, e mai dalla prima Coppa del Mondo del 1979/80 ci sono stati così tanti posti prima di Oberstdorf. .

“Questo è ciò che conta in questo momento: spingersi a vicenda e spingersi avanti a vicenda”, ha detto Willinger. “Se saltiamo con gli sci nel modo giusto, possiamo ottenere molto.”

Per quanto riguarda il salto, si tratta di “non fare la transizione troppo velocemente nel primo terzo, portare davvero gli sci con me, volare sopra la cima e poi accelerare quando arrivi veramente in pista. Lo farò”. quello domani.” “Beh, un po' e poi vedremo cosa viene fuori.” . Quindi c’è ancora spazio per miglioramenti.

E' così che sembra anche con Geiger. “Non è riuscito a decollare, era un po' in ritardo, ma la tecnica è buona”, ha analizzato Schuster e ha osservato: “Nonostante il suo evidente errore, era solo 0,4 punti dietro. Questo è enorme.”

immagine

Nonostante l'errore: un violinista con ottime credenziali sulla collina di casa

Anche altri hanno ancora delle riserve. “La malattia che avevo era ancora un po' nei miei muscoli”, ha spiegato Raymond. C'è di più in Paschke oltre a questo. “Durante il periodo di transizione ha aperto le punte degli sci troppo velocemente e ha perso un po' di distanza – ha detto l'ex allenatore della nazionale Schuster -. Non è lontano. L'errore potrà essere risolto entro domani”.

Venerdì a Oberstdorf sono attesi 25.500 spettatori…

immagine

Grande festa a Oberstdorf: Raymond accende il fuoco per le qualificazioni

2.) Potere contro l'estasi del rosso, del bianco e del rosso

Il dominatore della stagione Stefan Kraft ha avuto un po' di ali tarpate nelle qualifiche, ma secondo la sua stessa dichiarazione, l'austriaco era perfettamente nei tempi previsti con 131 metri. “Sono molto soddisfatto”, ha detto il vincitore assoluto del 2014-15, che ha vinto le prime quattro gare della stagione e più recentemente ha vinto a Engelberg.

Non gli ha dato fastidio il fatto che venerdì sarebbe partito “solo” settimo. “La posizione di partenza è ottima, quindi posso attaccare da davanti. I salti non erano perfetti, ma sono molto buoni. Non ho bisogno di salti perfetti fino a domani,” ha detto il 32enne.

immagine

Kraft è “molto soddisfatto” nonostante sia arrivato settimo nelle qualifiche

“Non l'ha dimenticato. Vincere il Tour è la sua strada”, ha detto Schuster. La cosa interessante è che “Kraft e Kobayashi avranno un buon vantaggio di cinque minuti su Willinger e Geiger domani – ha detto l'esperto di Eurosport -. Non sapremo se questo sarà un vantaggio fino a venerdì”.

In effetti, Kraft va d'accordo con Oberstdorf: ha vinto qui nel 2014 e nel 2016 ed è arrivato nella top 10 altre sei volte. La montagna del suo destino si trova a Garmisch: lì, negli ultimi sei anni (!), tutte le sue speranze per il Tour sono state deluse. E' stato distrutto.

In questo round Kraft combatte non solo contro la maledizione di Garmisch, ma anche contro le grandi aspettative in casa. Da quando ha vinto il Tour nel 2015, nessun giocatore rosso, bianco e rosso è salito sul gradino più alto del podio…

3.) Vincitore precedente contro forma debole

Alla 72a edizione partecipano un totale di sei ex vincitori del Campionato dei Quattro Trampolini. Oltre a Kraft, solo Ryoyu Kobayashi è riuscito ad assicurarsi la posizione di favorito in questa stagione, mentre gli altri sono rimasti indietro.

Il quadro a Oberstdorf era simile: dietro Kraft (7) e Kobayashi (9), il campione in carica Halvor Egner Granerud (16), Dawid Kubacki (27) e Kamil Stoch (37) sono saltati ben dietro di loro. “È stata una partita sul sicuro, piuttosto noiosa”, ha detto Granerud, che “non aveva grandi speranze” per venerdì.

Dei precedenti vincitori, solo Peter Breivk ha centrato il punto esclamativo (3°) con la migliore distanza della giornata di 138,0 m – ed è stato l'unico a impedire alla Germania di ottenere una tripla vittoria nelle qualificazioni. Lo sloveno in seguito descrisse il suo salto come “un mezzo miracolo di Natale”. Dato che si trova al 13° posto in Coppa del Mondo, il 31enne non è in realtà uno dei favoriti.

immagine

Partecipa al venticinquesimo round! La sicurezza si qualifica con fiducia

Kobayashi, d'altro canto, ha mostrato un'autonomia di 140,0 metri in allenamento e non è ancora fuori dal sorteggio.

Martin Schmidt ha detto dei giapponesi: “Tra tutti i non tedeschi e gli austriaci, lo considero il più forte”. “Non ha ancora la stabilità di un Willinger, ma ha fatto grandi passi in avanti in allenamento. Lo valuto così”. : Diventa più forte con l'atmosfera e la pressione della competizione. Con lui si può fare di tutto…”

immagine

Duelli KO e fortunati perdenti: così funziona il Torneo dei Quattro Trampolini