Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Telescopio spaziale James Webb: Aspettando la luce

inizialmente

inizialmente

inizialmente

inizialmente

inizialmente

paese completo

I dipendenti hanno spostato un pezzo di specchio. I componenti sono stati consegnati al Goddard Space Flight Center della NASA in contenitori di trasporto personalizzati dal loro produttore, Ball Aerospace, nello stato americano del Colorado. Ogni specchio è largo 1,32 metri. Nel complesso, risulta in una superficie di raccolta della luce sei volte più grande dello specchio del telescopio spaziale Hubble.

inizialmente

inizialmente

inizialmente

paese completo

Prima che gli strumenti appropriati fossero costruiti e testati, una versione alternativa dell’ottica JWST chiamata Optical Telescope Element Simulator è stata esposta a condizioni simili allo spazio in uno Space Environment Simulator al Goddard Space Flight Center. Le coperte termiche Gold racchiudono un sistema che fornisce supporto e controllo del calore. Ciò include anche pannelli con azoto liquido, che possono mantenere la temperatura del simulatore a circa meno 170 gradi Celsius. Questo dovrebbe simulare le temperature estreme che il telescopio sperimenterebbe al di fuori della Terra.

inizialmente

paese completo

100 giorni di test criogenici dovrebbero garantire che JWST possa resistere alle condizioni nel vuoto dello spazio. L’esperimento è stato condotto nella Sala A, un’enorme sala per prove di calore e vuoto presso il Johnson Space Center della NASA a Houston. La camera di prova è la più grande del suo genere al mondo ed è protetta da una porta che pesa 40 tonnellate ed è larga 12,2 metri. Negli anni ’60, la camera è stata utilizzata per testare le apparecchiature per le missioni Apollo sulla Luna.

inizialmente

paese completo

Un tecnico ha gestito con cura la lamina d’oro che avvolgeva gli strumenti durante i test di raffreddamento in Space Environment Simulator. Questi test intensivi e frequenti sono progettati per garantire che il James Webb Space Telescope funzionerà quando raggiunge la sua destinazione nello spazio. Perché una volta avviato, gli scienziati non hanno altro da offrire che patch software nel caso qualcosa vada storto. È certamente un osservatorio complesso. Ed è un telescopio che non possiamo mantenere come il telescopio spaziale Hubble”, afferma Nicole Colon. “Ma abbiamo integrato molta ridondanza nei sistemi meccanici per JWST e tutte le persone coinvolte hanno mostrato un grande interesse nei test e nell’esame anche i più piccoli aspetti.”

inizialmente

inizialmente

inizialmente

inizialmente

inizialmente

Scorri per leggere

Scorri per leggere di più

Scorri per visualizzare il testo

READ  Aggiornato Corona: diminuisce l'impegno per l'isolamento - Politica