Novembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tassi di chiamata: mercati statunitensi senza una direzione chiara


Rapporto di mercato

Stato: 04.08.2022 22:24

C’era l’impressione a Wall Street oggi di chi potrebbe essere il vincitore e chi potrebbe essere il perdente dal cambiamento dei tassi di interesse. Di conseguenza, le principali borse statunitensi non hanno trovato un andamento chiaro.

I mercati statunitensi sono stati contrastanti alla fine della settimana. Gli agenti di cambio hanno espresso preoccupazione per il rapido aumento dei tassi di interesse nel paese e per la guerra in Ucraina. Mentre il Dow Jones Leading Index ha chiuso in rialzo dello 0,4% e ha chiuso a 34.721 punti, il Nasdaq Tech Exchange è scivolato.

Lo scambio di computer high-tech ha perso l’1,34% e ha chiuso a 13.711 punti. Lo stesso vale per l’indice di selezione Nasdaq 100, che è sceso dell’1,41 per cento a 14.327 punti. L’indice S&P 500 a livello di mercato, che include titoli tecnologici e benchmark, ha chiuso a 4.488 punti, con un moderato ribasso dello 0,27%.

Al vertice del Dow, le azioni della catena di negozi di ferramenta Home Depot sono aumentate del 2,76%. Gli agenti di cambio hanno affermato che il CFO ha rilasciato una dichiarazione positiva alla conferenza degli analisti. Di conseguenza, gli investimenti effettuati tra il 2018 e il 2020 hanno consentito all’azienda di aumentare la propria quota di mercato più del previsto.

Banche nella lista di acquisto

La domanda di titoli sensibili agli interessi come le banche è stata particolarmente elevata per i singoli titoli. JPMorgan, Bank of America, Citigroup e Goldman Sachs hanno tutti registrato guadagni significativi. Le istituzioni finanziarie presenteranno i loro numeri trimestrali a partire dalla prossima settimana, di solito aprendo la stagione dei rapporti per l’ultimo trimestre.

Anche l’assicuratore sanitario United Health ha esteso il suo recente rally, chiudendo a $ 545,96, in rialzo dell’1,7%. Le azioni della società, che fornisce anche servizi al settore sanitario, sono aumentate di un buon 20% da febbraio e, con una valutazione di circa 515 miliardi di dollari, è uno dei maggiori pesi massimi dell’indice principale.

Al contrario, i titoli tecnologici di alto valore sono diminuiti Alla luce dell’imminente spostamento dei tassi di interesse Di nuovo sotto pressione. Perché tassi di interesse più elevati aumentano i costi di finanziamento per le aziende tecnologiche. Al contrario, il bilancio settimanale del Nasdaq sembra realistico con una perdita del 3,8%.

Né il mercato obbligazionario ha fornito tutta la chiarezza. I rendimenti continuano ad aumentare in previsione di tassi di interesse più elevati. I titoli di stato a dieci anni hanno reso il 2,71 per cento, un nuovo massimo da tre anni. Nessun dato aggregato per i movimenti di mercato era all’ordine del giorno per oggi.

L’indice DAX si sta riprendendo

L’indice DAX ha guadagnato terreno alla fine della settimana e ha riguadagnato terreno dopo tre giorni consecutivi di perdite. Alla fine, c’è stato un premio dell’1,46% a 14.283 punti nel quadro di valutazione della Borsa di Francoforte. In un confronto settimanale, ciò si traduce in un moderato meno dell’1,1%.

Il vento favorevole per i cicli DAX odierni è venuto dal consolidamento del mercato petrolifero, che, tuttavia, rimane su livelli elevati. Inoltre, non è insolito qualche contromovimento tecnico dopo le perdite dei giorni scorsi. Ultimamente, tuttavia, c’è stata una mancanza di vendite di follow-up con scambi così tesi che i mercati sono tornati indietro più e più volte.

READ  Richiamo da Teewurst: Attenzione! Possibile decorso della malattia grave

Ambiente ancora impegnativo

Il saldo settimanale moderato maschera il fatto che il contesto degli investimenti si è notevolmente deteriorato nel periodo menzionato. Dal momento che non c’è convergenza del conflitto in Ucraina, i timori di una recessione rimangono enormi nel mercato.

Anche le preoccupazioni sui tassi di interesse statunitensi stanno diventando più evidenti, al massimo dalla pubblicazione dei verbali della riunione della Federal Reserve mercoledì 16 marzo. Da allora, è diventato chiaro che la banca centrale più potente del mondo non solo ridurrà i tassi di interesse, ma taglierà anche il proprio bilancio, il che prosciugherà la liquidità nei mercati.

Gli agenti di borsa dubitano che i guadagni di oggi reggeranno: “L’incertezza generale è in aumento”, ha affermato Eddie Cheng di Allspring Global Investments.

Thomas Altmann del consulente per gli investimenti QC Partners ha anche affermato: “Un anticipo verso 15.000 punti sul DAX dovrebbe essere una via di mezzo tra il difficile e l’impossibile”. La guerra in Ucraina e le sue conseguenze dirette e indirette sono rimaste il principale fattore di rischio.

L’Agenzia internazionale per l’energia rilascia più riserve di petrolio

L’Agenzia internazionale per l’energia (AIE) ha rilasciato il giorno prima altri 120 milioni di barili di riserve di greggio per mitigare gli effetti della guerra russa sull’Ucraina sui mercati. Ciò ha temporaneamente spinto il prezzo di un barile (159 litri) di petrolio Brent al di sotto del livello di $ 100. Alla fine della settimana, il prezzo di un barile della varietà North Sea è nuovamente salito di poco più di $ 101. Tuttavia, attualmente sembra che l’era dei salti rialzisti irregolari dei prezzi sia finita per ora.

“Ora i prezzi del petrolio sono quasi tornati a quelli di sei settimane fa prima dell’inizio della guerra in Ucraina”, afferma Carsten Fritsch, esperto di materie prime presso Commerzbank. Il fatto che le autorità locali abbiano esteso il lockdown a Shanghai ha sicuramente contribuito ad abbassare i prezzi. Perché questo smorza la domanda di petrolio in Cina.

Attrae aziende tedesche con profitti record

In tempi di tassi di interesse elevati, l’attenzione è sempre più concentrata sui titoli azionari con dividendi, poiché di solito forniscono un reddito da dividendi stabile e l’opportunità di guadagni di prezzo, specialmente in tempi di tassi di interesse zero. All’inizio della stagione dei dividendi, è diventato chiaro che le società per azioni tedesche probabilmente pagheranno un record di 70 miliardi di euro ai loro azionisti quest’anno.

Rispetto all’anno precedente, ciò corrisponde a un aumento record di circa il 50%. Ciò è dimostrato dall’attuale studio sui dividendi pubblicato da DSW e dall’ISF Institute of Strategic Finance presso la FOM University.

Hapag-Lloyd è una star tedesca dei guadagni

Tuttavia, il maggior contributore singolo alle società finanziarie analizzate è la compagnia di navigazione Hapag-Lloyd, una società che non può essere trovata in nessun indice di selezione. Hapag paga “Second Line Share” ai suoi azionisti per un totale di 6,15 miliardi di euro. La società ha beneficiato di tariffe di trasporto più elevate durante la pandemia di Corona.

T-Share con sconto sui profitti

Al DAX, le azioni di Deutsche Telekom sono diminuite, ma solo visivamente. T-Share è stata scambiata oggi, il giorno dopo l’assemblea generale annuale, con uno sconto sugli utili. Il Gruppo Bonn ha distribuito 0,64 euro per azione ai suoi azionisti. Allo stesso tempo, T-Share era il leader nelle vendite di DAX e sarebbe aumentata di circa l’uno per cento senza lo sconto. Il giorno prima il CEO di Deutsche Post, Frank Appel, Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Telecom.

L’euro è in ritardo rispetto al dollaro

La prospettiva di un rapido aumento dei tassi di interesse statunitensi darà al dollaro un’altra spinta alla fine della settimana. A sua volta, l’euro è sceso al minimo di un mese di $ 1,0837 rispetto al dollaro. Viene scambiato di nuovo leggermente al rialzo a $ 1,0876 alla fine degli scambi negli Stati Uniti. La Banca centrale europea ha fissato il tasso di riferimento a $ 1,0861 (giovedì: 1,0916).

Il valore di un’oncia d’oro è aumentato di $ 1.944, o 0,6 per cento, in serata.

La banca centrale russa taglia i tassi di interesse

Dopo alcune settimane di massicci aumenti dei tassi di interesse all’inizio della guerra in Ucraina, la Banca centrale russa ha nuovamente abbassato leggermente il tasso di riferimento. Il tasso è sceso di tre punti al 17%. Nel mercato dei cambi, il rublo può ancora ottenere ulteriori guadagni nel tasso di cambio rispetto al dollaro. Per ogni dollaro dovrebbero essere pagati solo circa 79 rubli, equivalente a quello che era prima dell’attacco russo all’Ucraina.

Concentrati sui titoli sensibili agli interessi

Le aspettative sui tassi di interesse elevati creano un ambiente di mercato ideale per i titoli bancari. Non c’è da stupirsi, quindi, che la partecipazione di Deutsche Bank sia una delle azioni più ambite del principale indice tedesco con un premio di quasi il quattro per cento. Anche le azioni di Commerzbank in MDAX sono aumentate.

Anche i pesi massimi dell’indice Allianz e Munich Re, così come il riassicuratore puro Hannover Re, sono avanzati nel DAX dei pesi massimi assicurativi. Tassi di interesse più elevati offrono alle compagnie assicurative nuove opportunità di investimento che sono migliori per i loro premi, in modo che anche loro possano beneficiare dello sviluppo. Tuttavia, non è di breve durata come le banche, che possono girare subito la vite del credito.

Le voci di Helios spingono le azioni Fresenius

Secondo Chambers, l’ospedale e il gruppo medico Fresenius vogliono vendere una quota del 20% nella sua divisione ospedaliera Helios. Bloomberg News ha riferito in serata, citando persone che hanno familiarità con la questione, che la società sta lavorando con la US Bank of America e JPMorgan per vedere quanto siano interessati i potenziali acquirenti. Helios può essere valutato oltre 15 miliardi di euro, debito compreso.

READ  La Volkswagen ci mette qualcosa: è pazzesco per cosa il gruppo paga i dipendenti

Ha aggiunto che i fondi di private equity e le infrastrutture in particolare potrebbero essere tra le parti interessate. Le considerazioni sono ancora in una fase iniziale e non sono state prese decisioni definitive in merito all’ambito o alla tempistica di una potenziale operazione. Le azioni Fresenius hanno guadagnato oggi nel DAX.

I piloti di Formula 1 accolgono con favore i piani di Audi e Porsche

Il campione del mondo del record Lewis Hamilton e l’attuale campione Max Verstappen hanno accolto con favore i piani di Formula 1 per Audi e Porsche. “È fantastico avere nuovi produttori nel nostro sport”, ha detto Hamilton, la star della Mercedes. “È fantastico che stiamo migliorando. Li diamo il benvenuto”. L’Executive Board e il Supervisory Board di Volkswagen AG, Porsche AG e Audi AG hanno confermato ieri “i piani di due marchi del gruppo per un possibile ingresso in Formula 1”.

Ritter, l’ex manager di Zalando, ha ricevuto 89 milioni di euro

Forse il presidente DAX più pagato dello speciale 2021, a partire da giugno. Nel suo ultimo anno alla guida della società di vendita per corrispondenza Zalando, Robin Ritter ha ricevuto un bonus di 89 milioni di euro, secondo il rapporto annuale. La parte del leone riguarda le stock option che Ritter ha ricevuto nel 2011, 2013 e 2014, principalmente prima che Zalando diventasse quotata.

Scout24 salta dopo la speculazione sull’acquisizione

La speculazione sull’acquisizione si concentra sulle azioni Scout24. I giornali nel mercato immobiliare online sono aumentati di circa il 13% e hanno superato MDAX. agenzia di stampa Bloomberg Ha riferito, riferendosi agli osservatori di mercato di “Dealreporter”, che gli investitori Hellman & Friedman, EQT e Permira hanno gli occhi puntati su Scout24 e stanno valutando un’offerta. Interessati anche Cinven e CVC.

Musk, presidente di Tesla, annuncia un’ascia robotica futuristica

Il CEO di Tesla Elon Musk ha annunciato l’intenzione di costruire un taxi a guida autonoma con una “vista lungimirante” quando una nuova fabbrica verrà aperta in Texas. “Numeri enormi. Completamente semovente. Ci sarà un robot speciale”, ha detto ieri il 50enne al pubblico dello stabilimento. Ma in passato, Musk ha ripetutamente mancato i suoi obiettivi per la guida autonoma.

Il deprezzamento in Russia grava su OMV

Il gruppo petrolifero, gassoso e chimico con sede a Vienna OMV sta lottando con svalutazioni multimiliardarie a causa delle sue attività in Russia. In connessione con il gasdotto Nord Stream 2 interrotto sul Mar Baltico, OMV ha cancellato 1 miliardo di euro. Inoltre, le due società russe in cui OMV possiede circa il 25% del giacimento di gas Yuzhno-Roskoye non saranno unite. Insieme ai tagli alle riserve dei giacimenti di gas, ciò comporterà un ulteriore onere di 1 miliardo di euro sul risultato operativo nel primo trimestre.